Se la pasta la porto da casa si scuoce, e non va bene. Se la prendo al ristorante, è troppo condita. Bè, allora magari mangio giusto uno yogurt o un frutto. Ma anche questo, o ancor peggio saltare il pasto, è sbagliato

Palermo
12:00 del 27/12/2016
Scritto da Samuele

Se la pasta la porto da casa si scuoce, e non va bene. Se la prendo al ristorante, è troppo condita. Bè, allora magari mangio giusto uno yogurt o un frutto. Ma anche questo, o ancor peggio saltare il pasto, è sbagliato. Perché saltando i pasti rallentiamo il nostro metabolismo, e anche perché rischiamo di mangiare troppo a cena, che invece dovrebbe essere il pasto più leggero della giornata. Una cena troppo abbondante può essere difficile da digerire, e può arrivare a rovinare la qualità del sonno. E tutto questo non è proprio “toccasana” per il nostro organismo e la nostra salute.

Spesso chi è costretto a pranzare sempre fuori per lavoro arriva nel mio studio perché sente la necessità di regolarizzare la propria alimentazione, non soltanto per dimagrire. Perché magari mangiando sempre fuori e male la digestione diventa difficile, si hannobruciori di stomaco e l’intestino diventa irritabile.

Chi invece viene principalmente per dimagrire, la prima cosa che mi chiede è proprio: ma poi come faccio a seguire la dieta se tutti i giorni devo pranzare a lavoro?”.

Tutto si può fare. La dieta deve essere ovviamente strutturata e bilanciata tenendo conto anche delle abitudini e delle necessità di ognuno, e con qualche piccolo accorgimento si riesce anche a strutturare una dieta variata.

Chi lavora, o per altri motivi, è costretto a mangiare fuori casa cosa deve mangiare per non mettere su peso? La Dott.ssa Fabiola Menon, nutrizionista, ci spiega chiaramente nel video che chi è costretto a ritmi particolari e deve comunque stare a dieta, non deve stravolgere i propri ritmi.

E' la dieta che deve adattarsi ai ritmi della persona e non il contrario. Sfatiamo quindi il mito delle tabelle dietetiche precostituite, se ne ho necessità infatti salto la colazione e faccio un unico pasto al pomeriggio e viceversa.

In questo modo non si mette su peso e molto dipende anche da quello che si consuma. E molto dipende anche dal tipo di lavoro che si svolge. Se si mangia durante il lavoro meglio evitare i carboidrati che appesantiscono e preferire le verdure per esempio.

Quindi l'alimentazione, dieta o meno deve adattarsi ai nostri ritmi. Non ci sono regole valide per tutti. Allo stesso modo non è detto che faccia male consumare uno spuntino al volo mentre si lavora, anche se di solito i luoghi comuni ci fanno credere il contrario.


Articolo letto: 93 volte
Categorie: , Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook