Perdere peso in modo mirato e veloce è possibile con la dieta Parker, il regime alimentare a cui sembra ricorra Kate Middleton dopo il parto, per ritrovare la forma fisica in modo tempestivo.

Napoli
16:00 del 27/05/2019
Scritto da Gerardo

DIETA PARKER PER DIMAGRIRE IN POCO TEMPO - La dieta o metodo di Louise Parker l’hanno provato l’attrice Emma Thompson, perdendo due taglie abbondanti, quindi almeno nove chili, in sei settimane; e a quanto pare Kate Middleton: si tratta della Anti Dieta di Louise Parker, esperta britannica di fitness e nutrizione, che con il suo libro Lean for Life ha scalato le classifiche di vendita in Gran Bretagna proponendo un’alimentazione che si basa su uno stile di vita più sano a 360°.

Di cosa si tratta? Il metodo di Louise è un’anti dieta perché non prevede porzioni da tenere d’occhio, ma solo una lista di cibi da favorire per perdere peso senza particolari restrizioni nelle quantità. Di fatto, si tratta di un regime low carb con cibi a basso contenuto glicemico, ma non è tutto. Il piano prevede anche dei consigli di allenamento intelligente e consigli anti-stress per fare in modo di favorire il dimagrimento.

Tutti i segreti della dieta Parker Perdere peso in modo mirato e veloce è possibile con la dieta Parker, il regime alimentare a cui sembra ricorra Kate Middleton dopo il parto, per ritrovare la forma fisica in modo tempestivo.

Una vero programma alimentare, ideato da Louise Parker, esperta in alimentazione e nutrizione inglese autrice del libro “Lean For Life”, dagli effetti miracolosi ma che non nasconde nessun alimento segreto per perdere peso ma soltanto la scelta di alimenti con una particolare caratteristica.


DIETA PARKER PER DIMAGRIRE IN POCO TEMPO - La dieta infatti è basata su alimenti a basso indice glicemico e di carboidrati e deve essere abbinata ad un’attività fisica praticata giornalmente come 15 minuti di attività aerobica o 10 mila passi.

Le linee guida della dieta Parker

I pasti nella dieta Parker sono suddivisi in tre principali e due spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio. La colazione proteica, prevede omelette di albumi d’uovo o un frullato proteico.

Il pranzo e la cena sono pasti in cui si possono scegliere cibi proteici, carne, persce e anche tofu o tempeh, abbinati a grassi sani e carboidrati a basso indice glicemico. Per gli spuntini si possono preferire uno yogurt magro, delle verdure crude, due quadratini di cioccolato fondente o un frutto di stagione evitando quelli ad alto indice glicemico come uva, banane, fichi.

Si può condire con un cucchiaio di olio di oliva e si deve accompagnare la dieta bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

 


Articolo letto: 154 volte
Categorie: , Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook