La dieta di sola frutta prevede il consumo di frutta fresca varia, suddivisa in circa 6 porzioni al giorno per un totale di circa 1,5 kg al giorno

Roma
13:30 del 01/06/2016
Scritto da Samuele

La dieta di sola frutta prevede il consumo di frutta fresca varia, suddivisa in circa 6 porzioni al giorno per un totale di circa 1,5 kg al giorno. Tale quantità corrisponde a circa 8 g di proteine, 0,9 g di lipidi, 390 g di glicidi e apporta circa 1600 calorie: è quindi una dieta ipocalorica.

Si possono seguire anche dellemonodiete parziali, cioè sostituendo la colazione con una razione della frutta prescelta, da consumare cruda. Ogni frutto ha delle specifiche proprietà che vedremo nelle prossime pagine.

N.B. Le informazioni contenute non devono costituire materia di autocura: per qualsiasi dubbio si raccomanda la consultazione del proprio medico di fiducia o dietologo.

Pro e contro della dieta a base di frutta

Pro: ha effetto diuretico e alcalinizzante, quindi va bene in caso di acidosi, uno scompenso che porta ad un accumulo di acidi nel corpo. Le cause di tale squilibrio sono varie: vanno dall'alimentazione sbagliata, troppo ricca di proteine, grassi animali e dolci alleconseguenze di infezioni, malattie, disidratazione, dissenteria e vomito, che fanno perdere molti liquidi e minerali come il bicarbonato di sodio, senza che l'organismo abbia la possibilità o il tempo per recuperarli.

Contro: ha il difetto di abolire quasi del tutto proteine e lipidi, mentre apporta molti glucidi. Non va seguita quindi in caso di diabete e arteriosclerosi.

Essendo una dieta sbilanciata, è opportuno seguirla per non più di 5 giorni, dopo i quali bisogna reintrodurre gradualmente gli altri cibi appartenenti agli altri gruppi alimentari.

Scegli il frutto che fa per te, in base alle proprietà benefiche

Ananas, frutto detox

Aiuta la digestione delle proteine, ha proprietà diuretiche e antinfiammatorie.

Indicato: in caso di sovrappeso, necessità di depurarsi, combattere le infiammazioni.

Controindicato: in caso di colite, intolleranza agli enzimi dell'ananas

Prugne, frutti "destressanti"

Indicate: in caso di stitichezza, intossicazioni, astenia, anemia, stress, reumatismi, ateriosclerosi, nervosismo, convalescenza, cefalee.

Controindicate: in caso di diarrea.

Ciliegie per depurare l'organismo

Benefici: purificanti, ricostituenti, potenziano le difese immunitarie, combattono stitichezza e fermentazioni intestinali.

Indicate: in caso di artriti, ateriosclerosi, disturbi renali e gotta.

Controindicate: per chi deve seguire una dieta povera di fibre

Fragole sgonfianti

Benefici: aiutano a ridurre il gonfiore perché hanno effetti diuretici e lassativi, inoltre contribuiscono ad abbassare la pressione sanguigna.

Indicate: in caso di reumatismi, stanchezza, problemi di fegato e cistifellea

Controindicate: in caso di eczemi, turbe digestive.

Uva, frutta drenante

Benefici: favorisce la diuresi, stimola le funzioni del fegato e le secrezioni biliari.

Indicata: in caso di insufficienza epatica, stitichezza, stress, anemia, depressione, sovrappeso, astenia, stanchezza psicofisica, affaticamento, problemi digestivi, infezioni ricorrenti, artrite, reumatismi, calcoli biliari e renali, cistite, ipercolesterolemia, ipertensione, problemi cardiocircolatori, acne.

Controindicata: per chi soffre di diabete o che ha una ridotta tolleranza glucidica.

Albicocche, frutti anti age

Benefici: ricostituenti, energetiche, astringenti, prevengono l'invecchiamento della pelle.

Indicate: in caso di diarrea (fresche), stitichezza (secche), colon irritabile, anemia, insonnia, nervosismo, inappetenza, convalescenza.

Controindicate: in caso di gastrite.

Agrumi, contro i radicali liberi

Contengono vitamina C e antiossidanti per combattere i radicali liberi che si formano normalmente nei processi fisiologici come esito delle reazioni biochimiche cellulari; svolgono un'azione protettrice sulla circolazione.

Indicati: in caso di malattie infettive, raffreddore, influenza, bronchite, fragilità capillare, infiammazioni a bocca e gengive, debolezza funzionale del fegato.

Controindicati: in caso di intolleranza agli agrumi.

Pesche, frutti disintossicanti

Benefici: rinfrescanti, rimineralizzanti, disintossicanti, tonificanti e ricostituenti.

Indicate: in caso di gonfiori, ritenzione idrica, stitichezza, dispepsia, calcoli renali, impurità della pelle.

Controindicate: per chi deve seguire una dieta povera di fibre.


Articolo letto: 392 volte
Categorie: Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook