Dieta del limone: ecco come perdere 3 chili in 7 giorni. La dieta del limone è stata ideata dalla dottoressa Martine Andrè ed ha riscosso un grosso successo negli ultimi anni

Bari
11:50 del 10/07/2015
Scritto da Gerardo

La dieta del limone è stata ideata dalla dottoressa Martine Andrè ed ha riscosso un grosso successo negli ultimi anni, vantando, tra i suoi fan, divi del calibro di Beyoncè, Madonna, Bratt Pitt, Heidi Klum e Jennifer Aniston. La dieta si basa sulle proprietà depurative di questo agrume, in grado di disintossicare, depurare, stimolare la diuresi, aiutare la digestione, velocizzare il metabolismo, permettendo di bruciare più grassi e perdere sino a 3 chili in una settimana.

La bevanda vero e proprio toccasana per il nostro organismo si prepara con 30 cl di acqua, cui vengono aggiunti 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di sciroppo d’aceto e 1 pizzico di peperoncino di ayenna.

Ecco un esempio di menù con la dieta del limone per 7 giorni:

LUNEDI’: Bere la bevanda a base di limone sopra descritta e dopo 30 minuti far colazione con macedonia di frutti rossi, una mela, una pera e un pugno di mandorle tostate. Come spuntino: una limonata con una banana ed una manciata di semi di zucca, a pranzo insalata fi fagioli o lenticchie condita con un cucchiaino d’olio, aceto balsamico e succo di limone, come merenda: limonata con verdure crude (es. ravanelli, sedano), a cena: pesce magro alla griglia e verdure lesse. Un paio d’ore prima di andare a letto, bere una limonata tiepida.

MARTEDI: Appena svegli, bere la limonata e dopo 30 minuti procedere con colazione a base di macedonia di frutta, uno yogurt e un pugno di fiocchi d’avena e 30 cl di latte di soia.Come spuntino: 8 mandorle e succo di frutta fatto in casa; a pranzo zuppa di verdure, 2 fette di pane ingrale con un po’ di formaggio, come merenda: una manciata di pomodorini con 1 cucchiaio di formaggio, per cena: pesce o pollo grigliato condito con un cucchiaino d’olio, aceto e succo di limone, verdure a foglie sbollentate senza condimento, pesche alla cannella, limonata tiepida o calda due ore prima di andare a letto.

MERCOLEDI: Appena svegli, consueta limonata. 30 minuti dopo, colazione con 1 uovo in camicia e due fette di pane integrale tostato con un pizzico di burro e un pomodoro cotto al grill; 1 mela, 30 cl di latte di soia. Come spuntino: 2 albicocche, noccioline non salate, frullato con succo di limone, mela e crescione. A pranzo: zuppa con una manciata di fagioli cannellini, una manciata di borlotti, una manciata di ceci con del peperone verde e del pomodoro, 1 panino integrale, insalata verde e kiwi. A merenda: fragole, un biscotto d’avena e un po’ di formaggio fresco. A cena: verdure cotte con uvetta e riso integrale, una banana grigliata con 2 cubetti di cioccolato fondente sciolto sopra.

GIOVEDI: Dopo 30 minuti dalla consueta limonata, colazione a base di frutti rossi, 1 pera, 2 cucchiai di fiocchi d’avena e 30 cl di latte di soia. In seguito, spuntino con macedonia condita con succo di limone e altri 30 cl di latte di soia. A pranzo insalata calda di fagioli, un panino integrale, 1 yogurt bianco. A merenda: un piccolo grappolo d’uva ed 1 cucchiaio di semi di girasole. A cena: salmone al forno condito con succo di limone ed un misto di verdure, 1 coppetta di gelato al cioccolato con noci tritate.

VENERDI’: Dopo 30 minuti dalla limonata, colazione con un frullato di due banane, 30 cl di latte di soia, uno yogurt bianco e 2 fette di pane integrale tostato. Come spuntino una manciata di frutta secca; a pranzo una patata lessa e 2 manciate di fagioli con insalata verde, una pera o una pesca. A merenda mix di verdure crude mentre a cena peperone ripieno con 4 cucchiai di riso cotto con erba cipollina, pomodorini e 60 grammi di feta, verdure lesse, 1 mela al forno con sciroppo d’acero.

SABATO: Bere la limonata e dopo 30 minuti procedere con la colazione a base di 1 uovo sodo , 1fetta di pane integrale, feta e pomodoro. Spuntino con una manciata di frutta secca e 30 cl di latte di soia, pranzo con una fettina di pane, salmone affumicato, 1 cetriolo e 1 yogurt. Come merenda: 1 pesca e 1 grappolo d’uva, mentre a cena: due manciate di pasta integrale, 1 scatola di tonno al naturale, 1 pomodoro e 2 cucchiai di mais, verdure lesse condite con succo di limone.

DOMENICA: Bere la limonata e dopo 30 minuti far colazione con macedonia di frutta e 1 yogurt, 1 manciata di fiocchi d’avena e 30 cl di latte di soia. Come spuntino: 1 pesca e un po’ di frutta con guscio, a pranzo un avocado piccolo con gamberetti, insalata condita con succo di limone e una mela; a merenda 1 fetta di pane integrale tostato con un po’ di formaggio. Per cena: con 2 uova a frittata con funghi, verdure lesse e una banana. La dieta del limone, utile per recuperare gli eccessi di una vacanza e nei periodi in cui il corpo perde la sua usuale carica, non va fatta per più di una settimana. Può essere ripetuta in caso di necessità ma non più di una volta al mese. Come per tutti i regimi alimentari, è consigliabile il consulto medico.


Articolo letto: 1403 volte
Categorie: Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook