Giallorossa nell’anima, in estate ha deciso di prendere le redini della Res Roma. E adesso sta iniziando a ricevere le prime grandi soddisfazioni

Roma
11:37 del 20/10/2014
Scritto da Albertone

I miei primi mesi come Presidente della Res Roma Calcio Femminile l’hanno consacrata al mondo del calcio femminile. Lei, giallorossa nell’animo, è passata dalla tribuna dell’Olimpico a quelle del “Raimondo Vianello”. Il filo conduttore è il pallone… in rosa, l’unico obiettivo quello di tenere alti i colori della squadra capitolina. Nelle prime giornate la squadra è partita a razzo per la gioia della sua presidentessa, Diana Stefani, che già sguazza in questo mondo come se ci vivesse da sempre. E nell'ultima giornata di sabato, la vittoria col San Zaccaria unita al contemporaneo pareggio del Brescia ha permesso alla Res di volare in testa alla classifica. Vertigini? Per ora solo brividi ed emozioni...

Cosa ha convinto una donna come te a diventare presidente di una squadra di Calcio femminile?

Ho accettato questo incarico, perché sono una vera appassionata di calcio e, soprattutto, essendo una grande tifosa giallorossa, cresciuta fin da piccola in curva sud, poter rappresentare il calcio femminile a Roma è per me la soddisfazione più grande che avrei mai potuto desiderare! Inoltre, ho trovato un team davvero fantastico, un ambiente sano, professionale, ambizioso e molto unito, nel quale mi sono ritrovata subito, proprio come in una famiglia: è stato davvero amore a prima vista! Perciò, desidero ringraziare tutto lo staff, per avermi dato fiducia e, soprattutto, per avermi caricata subito di entusiasmo!

Come sono le ragazze? Che rapporto hai con loro?

Ho trovato delle ragazze davvero uniche, che amano molto questo sport e questa squadra e lo stanno dimostrando ampiamente, impegnandosi al massimo e facendo moltissimi sacrifici. Ho trovato un tecnico eccezionale, il Mister Fabio Melillo, che è il fondatore di questa meravigliosa società e che ha le idee molto chiare e una straordinaria capacità di guidarle, anche sotto l’aspetto umano. Finora, nonostante le numerose difficoltà che esistono in questo ambiente hanno lavorato benissimo, raggiungendo degli obiettivi importanti. Sono sicura che, insieme, lavoreremo ancora meglio, per far crescere la società e rendere la squadra sempre più forte e competitiva. Questo è l’obiettivo principale!

Calcio femminile: com’è oggi questo mondo in Italia?

Purtroppo, il campionato nazionale femminile di Serie A quest’anno è stato ridotto da 16 a 14 squadre, con la promozione delle prime due classificate nella “UEFA Women's Champions League” e la retrocessione di ben 6! Perciò, le difficoltà sono aumentate notevolmente e già la permanenza in serie A è un grande traguardo da raggiungere contro squadre storicamente forti, soprattutto al Nord, come Brescia, Verona, Tavagnacco. Pertanto, bisognerà mettercela tutta per restare ad alti livelli. E così, dopo aver riconfermato quasi tutta la squadra della passata stagione, formata da ottime calciatrici (molte delle quali romane, cresciute nel vivaio della Res Roma) c’è stato l’innesto nella rosa di un paio di rinforzi: a centrocampo con Riana Nainngolan, sorella gemella del famoso “ninja” della As Roma e, in attacco, con la bomber napoletana Valeria Pirone.

A cosa punta questa Res Roma?

Dopo un avvio soddisfacente, sia in Coppa Italia che in Campionato, posso dire con orgoglio che le ragazze stanno dimostrando carattere e determinazione e, quindi, di essere all’altezza della situazione… sono convinta che potremo dare filo da torcere alle nostre avversarie! Hanno dimostrato di essere in uno stato di forma eccellente, scendendo in campo compatte e concentrate… e i risultati si sono visti! Finora la squadra ha prodotto 3 vittorie consecutive in altrettante gare di Coppa Italia e, con l’inizio del campionato, alla seconda giornata, sono subito volate in testa alla classifica a punteggio pieno, aggiudicandosi il primo match contro la neopromossa Pink Bari.

Ma… quanto è appassionante guarda la Res Roma?

Innanzitutto sono molto fiduciosa perché vedo le ragazze in crescita, partita dopo partita e, anzi, approfitto per ringraziarle di cuore per la passione, l’impegno e la determinazione con cui hanno iniziato la stagione e, soprattutto, per le belle emozioni che mi stanno regalando! Devo dire che, dopo tanti anni che seguo il calcio, neppure la mia “magica” Roma (quella maschile) mi ha mai trasmesso tanto calore ed entusiasmo… Il momento più bello, è stato proprio in occasione del derby, durante il primo incontro di Coppa Italia (la mia prima partita “ufficiale” come Presidente) quando le ragazze, dopo un bel 3-0, al fischio finale sono uscite dal campo e mi hanno dedicato la vittoria intonando dei cori in mio onore.... Mi hanno davvero commosso! Ormai, ogni volta che entrano in campo, sulle note dell’inno, è per me un'emozione indicibile! 


Articolo letto: 1847 volte
Categorie: Calcio


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook