A 50 anni di età si è messa in gioco su Facebook per provare a conquistare il titolo di Miss Facebook 2014: vuole rappresentare con orgoglio la “sua” Roma… intesa come città e come squadra!

Roma
09:16 del 14/03/2014
Scritto da Albertone

Sarà perché è romana, sarà perché cerca di piacere più con la testa che col corpo. Se cercate una donna caput mundi, l’avete trovata. Nome: Diana. Cognome: Stefani. Età, anche se al gentil sesso non bisognerebbe chiederla: 50 anni portati che è una meraviglia. Segni particolari: bellissima. Nella vita di tutti i giorni moglie e impiegata, con uno sguardo particolare alla cultura e al sociale. Una persona impegnata, di quelle che fanno la differenza. Ma, naturalmente, un occhio al fisico non guasta mai. Ed eccola sfoderare un corpicino da far impallidire le adolescenti. Giano bifronte, due anime in un solo favoloso corpo. Una donna che ama mettersi in gioco.
Già super votata in Miss Forever e vincitrice di altri concorsi, non solo per la bellezza, ma anche per la sua capacità comunicativa, sembra proprio che il mondo delle Miss non riesca più a starle lontano! Infatti, ecco che è stata scelta di nuovo per partecipare a “Miss Facebook Over 2014”: uno di quei concorsi in cui il popolo dei social è sovrano. In soli pochi giorni, risulta già tra le più cliccate e conquista anche il podio di “Radio 1 New York”, l’emittente radiofonica che organizza il concorso, che la inserisce subito tra le 15 più belle del concorso, rappresentando orgogliosamente la sua Roma!
Le 20 finaliste parteciperanno ad un reality show per una rete nazionale e la vincitrice partirà in crociera nel Mar Mediterraneo. Per votare c’è tempo fino al 10 giugno, ma Diana risulta già tra le prime tre concorrenti più votate. Tutti possono votarla! Per chi ha un profilo facebook basta cliccare “mi piace” sulle sue foto all’interno della pagina: https://www.facebook.com/events/645196682184548/658516940852522/?notif_t=event_mall_reply.
Inoltre, è possibile votarla sul sito ufficiale dell’emittente radiofonica, indicando nell’apposito spazio il suo nome ed il numero che la distingue: il n. 8! http://www.radio1newyork.com/#!miss-facebook-over-2014/cdrx.
Diana è lì al suo posto che attende come sempre il verdetto. Calma, paziente, pronta a diventare sgusciante quando i suoi fans le fanno domande un po’ troppo impertinenti. Ma non per questo si tira indietro. Sposata da vent’anni, più passa il tempo più ha imparato a gestire la sua sensualità, ad esaltare la femminilità che l’ha resa un sex simbol del world wide web. “Sono una donna semplice, appaio esuberante ma nella realtà sono discreta e riservata, anche un po’ timida. Ma adoro il contatto con la gente. Ovviamente, quella che mi rispetta”.

Per rispettarla, vale il vecchio detto: guardare e non toccare. Bisogna ammirarla, come si fa con le antiche statue greche, e si vede la perfezione di un fisico tutto naturale. Si, perché di lei parlavano già i latini: mens sana in corpore sano. Sulla mens non c’è che dire. Basta una chiacchierata per scoprirla eclettica, interessata della sua Roma – intesa come città e come squadra – di arte, cultura, Politica, sociale.
Sul corpore, si è già detto. Lo sport ha fermato il tempo, bloccato sul nascere rughe e smagliature. Per lei non servono i ritocchi del computer, basta immortalarla così com’è. Impossibile non piacere, non piacersi. “La chirurgia estetica è l’ultima spiaggia, far movimento ed essere sempre attivi è la vera medicina”. Un elisir di eterna giovinezza. “La sensualità è innata, è come un profumo che valorizza la tua natura” ricorda lei, innamorata del suo uomo, fedele a tal punto da andarne giustamente orgogliosa. Non che quando cammini per strada, passi inosservata.
Per lei parlano gli occhi, lo sguardo, i capelli sempre curati, minigonne e decolté a vista. “La moda la faccio io, la mia mamma era stilista e con la stoffa realizzava opere d’arte. Il vestito deve descrivere te stessa, seguire dei prototipi è controproducente per il proprio ego. Essere sexy però non dipende solo dal modo di vestire… non serve scoprirsi, ma piuttosto lasciarsi scoprire… meglio un vedo-non vedo, che rende la donna sicuramente più misteriosa ed intrigante… Una donna non è solo un corpo da toccare, ma un mondo da scoprire..”. 
Già, ogni donna deve vivere liberamente la propria femminilità, deve poter indossare una minigonna, senza dover essere necessariamente giudicata male o, peggio ancora, rischiare di diventare oggetto di perversioni: questa la sua battaglia da sempre! L’importante è diffeRenziarsi, avere il coraggio di farlo a 50 anni senza coprirsi di ridicolo un simbolo di eleganza e tenacia.
Chi la guarda resta colpito. Chi la vota su internet, mette in atto un riconoscimento alla femminilità. “Miss Forever interpretava il mio modo di intendere la donna: le fotografie proponevano un’immagine non volgare, in cui si rimaneva se stesse. Per questo ho accettato di partecipare e, anche ora, lo faccio con molto piacere”. L’obiettivo: dimostrare che la bellezza e la sensualità vanno oltre l’età e che, soprattutto, è possibile vincere anche senza spogliarsi, ma essendo semplicemente sè stesse… sentendosi bene nel proprio essere donne! Il risultato è quello di una Dea piovuta sulla terra di Roma. Dall’Olimpo greco alla capitale dello Stivale…


Articolo letto: 8730 volte
Categorie: Curiosità, Gossip


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook