Due miliardi di euro nei primi 3 mesi del 2014, +3% rispetto all’anno precedente. Ecco che fuori dai nostri confini c'è ancora qualcuno che ci stima...

Milano
20:41 del 04/09/2014
Scritto da Albertone

Francia e GerMania i maggiori mercati ma anche Russia per arredo e cucine, Stati Uniti per sedie, Arabia Saudita per gli uffici, Giappone e Corea per materassi, Inghilterra per poltrone e divani. Tra le province Treviso, Monza e Brianza e Pordenone le più attive. In forte crescita Como, Milano e Mantova. Una geoPolitica del design di casa nostra che rischia di darci l’illusione di essere fuori dalla crisi.

Invece il tunnel è ancora lungo e lungi da noi pensare che qualcosa si stia davvero muovendo. Eppure, almeno la speranza è qui per essere colta al volo. All’estero piacciamo, anche se facciamo di tutto per inimicarci potenziali clienti dell’intero continente. Mobili e accessori: ecco la mappa del design italiano nel mondo. Se Francia e Germania sono i maggiori mercati di riferimento in generale, tra le prime 10 destinazioni per l’arredo domestico ed esterno e per le cucine troviamo la Russia e poi gli Stati Uniti e la Svizzera, ancora la Russia e l’Arabia Saudita per i mobili per uffici e negozi, gli Stati Uniti per sedie e sedili, il Giappone, la Polonia e la Corea del sud per materassi, l’Inghilterra e il Belgio per poltrone e divani e ancora il Regno Unito per parti e accessori per mobili.

Per un export italiano che nei primi tre mesi del 2014 supera i 2 miliardi di euro, +3% rispetto all’anno precedente. Prima tra le province Treviso con quasi 348 milioni di euro di export in soli tre mesi, rappresenta il 17,4% del totale italiano e cresce del 2,1%. Segue Monza e Brianza, seconda con 173 milioni (8,6% nazionale). Vengono poi Pordenone terza con 146 milioni di euro e Como quarta con circa 141 milioni (in crescita rispettivamente del +8,9% e del +14,2%).

Tra le prime 20 ci sono anche Milano, settima con 77 milioni di euro, in crescita dell’11%, Brescia undicesima con quasi 54 milioni (+2%), Bergamo quattordicesima con 37,5 milioni (+3,9%) e Mantova diciannovesima con 26 milioni (+12%). In generale la Lombardia con oltre mezzo miliardo di euro rappresenta il 27% del totale italiano. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano e della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Istat, al primo trimestre 2014 e 2013.


Articolo letto: 1849 volte
Categorie: Cronaca, Curiosità, Economia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

design - italiano - estero - piacere -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook