Il Derby di Torino va alla Juventus grazie a Vidal e Marchisio. Profumo d'Europa per Milan Roma e Fiorentina che vincono

Roma
09:45 del 29/04/2013
Scritto da Alberto

Con la vittoria nel derby la Juve mette una serie ipoteca per la conquista del suo ventinovesimo scudetto. In un campo pesante, bagnato dalla pioggia, le emozioni tardano ad arrivare; solo nel finale la Juve passa con un gol da fuori area di Vidal all' 86 minuto e chiudi i conti con  Marchisio nel recupero. Al Torino non è bastata una prova di cuore per fermare i ragazzi di Conte a cui serve un punto per la matematica conquista del tricolore. Il Torino recrimina per un fallo da rigore in area di Bonucci su Jonathan non fischiato da Bergonzi che nel finale espelle per doppia ammonizione Glick. La strada per la salvezza sa fa più complicata per il Toro ma è alla portata degli uomini di Ventura.

Nell'anticipo di sabato il Napoli travolge un Pescara lontano parente della squadra che ha conquistato un punto all' Olimpico la settimana precedente. La partita è stata sempre nelle Mani dei partenopei che orfani dello squalificato Cavani trovano il gol solo nel secondo tempo con un ritrovato Inler, Pandev e Dzemaili. Con questa vittoria il Napoli rafforza il suo secondo posto e la quasi certezza di disputare la Champions la prossima stagione.

Una Roma stratosferica gioca il suo più bel primo tempo della stagione e annienta un Siena che ora trema per la classifica. 4-0 il risultato finale fa volare la Roma al quinto posto. Protagonista Osvaldo con tre gol, supportato da un fantastico Lamela che segna con un sinistro a volo e da Totti che svaria a tutto campo, gioca da ragazzino e inventa parabole fantastiche per i suoi compagni. Al Siena non resta che sperare nella prossima partita contro il Catania per risalire la classifica.

La Fiorentina dell'areoplanino Montella continua a volare e mette pressione al Milan per la conquista di un posto Champions. 3-0 ad un Sampdoria poco concentrata e remissiva. I gol di Cuadrado, gran destro dai 30 metri e Ljacic nel primo tempo chiudono praticamente in anticipo la partita. La Fiorentina controlla bene l'incontro nel secondo tempo e con Aquilani segna il terzo gol. La lotta al Milan per il terzo posto è dichiarata.

Il Milan nel posticipo serale ha battuto il Catania grazie alle reti di Flamini, Balotelli su rigore e doppietta di Pazzini che sfrutta le disattenzioni della difesa catanese e ribalta il risultato rispondendo alla vittoria della Fiorentina. In svantaggio per due volte, il Milan resta aggrappato al terzo posto con una prova di orgoglio e sostanza. Il Catania ben messo in campo da Maran sfrutta le occasioni create ma poi deve alzare bandiera bianca contro un Milan che aveva forse più motivazioni della squadra siciliana.

Un Palermo tutto cuore ha la meglio sull'Inter sempre più falcidiata dagli infortuni. Già in formazione rimaneggiata, la squadra di Stramaccioni perde capitan Zanetti dopo solo 15 minuti, infortunio serio che nel peggiore dei casi lascerà il capitano 8 mesi lontano dai campi giocati. Il Palermo fa un balzo d'orgoglio e scavalca il Siena per la permanenza in A. Protagonisti assoluti del match Miccoli ed Ilicic, assist del salentino per il gol dello sloveno che decide la partita dando tre punti pesantissimi ai siciliani.

Il Genoa resta attaccato al treno serie A battendo per 1-0 fuori casa i veronesi del Chievo. Decisivo ancora una volta Marco Borriello che di testa dagli sviluppi di un calcio d'angolo manda il pallone in rete e tiene ancora in galla il Genoa per la conquista di una insperata salvezza. Il Chievo ha pagato le tante assenze del reparto offensivo e la poca cattiveria sotto porta di Andreolli che nei minuti finali spedisce fuori un palla a portiere già battuto.

Atalanta e Bologna si dividono un punto nel primo anticipo di sabato. Il pareggio serviva ad entrambe le squadre, 1-1 il risultato finale con i gol di Giorgi per i bergamaschi e Gilardino. Partita giocata bene da entrambi le formazioni, che certificano la salvezza quasi matematica del Bologna che nelle ultime 5 gare ha raccolto 5 punti e raggiunge quindi quota 40 in classifica.

Un noiosissimo 0-0 caratterizza Parma-Lazio, poche le emozioni e solo nel finale con 2 gol annullati a Paletta e Kozak. Poche azioni rilevanti, una Lazio a tratti più volenterosa ma poco incisiva, ci prova con Candreva e Kozak. Espulso nel finale Biava.

La rincorsa dell'Udinese all'Europa continua grazie alla vittoria di sabato sul neutro di Trieste contro un Cagliari orfana di Stadio. L'Udinese gioca bene e sblocca il risultato con Pereyra che nel primo tempo colpisce pure una traversa. Nel recupero espulso Pinilla del Cagliari.


Articolo letto: 1469 volte
Categorie: Calcio


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Serie a - risultati - Juve - Milan - Inter - Roma - Lazio - Fiorentina - Osvaldo - Pazzini - Vidal -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook