“Sette mesi fa eravamo preoccupati che le riforme potessero essere bloccate nella palude. Ora, invece, grazie a quelle riforme l’economia si è rimessa in moto e possiamo fare il salto di qualità

Roma
16:00 del 12/08/2015
Scritto da Gerardo

“Sette mesi fa eravamo preoccupati che le riforme potessero essere bloccate nella palude. Ora, invece, grazie a quelle riforme l’economia si è rimessa in moto e possiamo fare il salto di qualità”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi all’assemblea Pd a Expo. “Ciò che abbiamo fatto in un arco di tempo abbastanza limitato è particolarmente degno di onore perché ha consentito al Paese di ripartire”, ha aggiunto. Dal 2016 via la tassa sulla prima casa.

“Riduzione delle tasse senza precedenti” – “Se continueremo a tenere in pista il cantiere delle riforme, come credo, nel 2016 faremo una sforbiciata delle tasse che proseguirà nel 2017-18 in Maniera puntuale”, ha Annunciato. “Per 5 anni avremo un impegno di riduzione delle tasse che non ha paragoni nella storia repubblicana di questo paese. Una rivoluzione copernicana, senza aumentare il debito”.

“Dal 2016 via la tassa sulla prima casa” (aveva detto che l’avrebbe tolta a settembre, ma ovviamente era una bufala) – “Se faremo le riforme nel 2016 elimineremo noi, perché gli altri hanno fatto la finta, la tassa sulla prima casa, l’Imu agricola e sugli imbullonati”, ha spiegato. E ancora: “Nel 2017 ci sarà un intervento Ires e Irap e nel 2018 interventi sugli scaglioni Irpef e sulle pensioni”.

“La politica che non decide non fa il suo mestiere” – “La politica sembrava imbambolata e ferma, sembrava impossibile che riuscisse a mostrare il volto della decisione e invece in sette mesi abbiamo deciso perché la politica che non decide non fa il suo mestiere”, ha quindi ribadito il presidente del Consiglio.

“I nostri avversari sono M5s, sinistra radicale e destra becera”– “Tre avversari ci fanno paura”, ha poi detto spiegando che sono “il populismo 5 Stelle, la sinistra radicale (che qualcuno dice sia possibile anche se noi pensiamo sia improbabile) e la destra becera della Lega nord: sognavano la nuova destra italiana e si trovano Matteo Salvini. Questi tre avversari meritano rispetto ma li dobbiamo considerare per quello che sono, dobbiamo smettere di preoccuparci”.


Articolo letto: 1013 volte
Categorie: Denunce, Economia, Lavoro, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Renzi - M5S - Politica - Italia - PD -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook