Ddl anticorruzione e’ finalmente legge: si definitivo della Camera. L’Aula della Camera ha approvato il disegno di legge anticorruzione con 280 sì, 53 no e 11 astenuti.

Roma
09:20 del 22/05/2015
Scritto da Gerardo

L’Aula della Camera ha approvato il disegno di legge anticorruzione con 280 sì, 53 no e 11 astenuti. Il ddl, approvato in via definitiva e senza modifiche rispetto al testo del Senato, è legge dello Stato. Hanno votato sì oltre al Partito Democratico anche Sel, Scelta Civica, Per l’Italia, Area Popolare e gli ex 5 Stelle di Alternativa Libera. La Lega si è astenuta mentre hanno votato contro il ddl anticorruzione Forza Italia e il Movimento 5 Stelle. La lettura del risultato della votazione è stata segnata da un lungo applauso levatosi dai banchi del Pd. Soddisfatto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che ha subito scritto su Twitter che la nuova legge “rende più forte l’Italia” e che il Governo mantiene gli impegni.

Sì al falso in bilancio – Tra i sì più importanti dell'aula della Camera c'è l'articolo 10 relativo al nuovo falso in bilancio. In base al testo approvato se i fatti sono di lieve entità la pena va da un minimo di 6 mesi a un massimo di 3 anni. La lieve entità viene valutata dal giudice, in base alla natura e alle dimensioni della società e alle modalità o gli effetti della condotta dolosa. La stessa pena ridotta si applica nel caso in cui il falso in bilancio riguardi le società che non possono fallire. In questo caso, il reato è perseguibile a querela di parte e non d'ufficio. Introducendo nel codice civile un nuovo articolo 2621-ter, la norma del ddl anticorruzione prevede una ipotesi di non punibilità per particolare tenuità del falso in bilancio.

I commenti di Renzi e Cantone – Il ddl anticorruzione determinerà “la sostanziale cancellazione della prescrizione, con questa norma non saranno possibili né la prescrizione né forme di patteggiamento”, è quanto aveva detto prima del via libera della Camera il premier Matteo Renzi, che aveva poi aggiunto: “Non voglio dire che noi siamo onesti e loro ladri ma noi i ladri li mandiamo a casa”. Anche il presidente dell’Anticorruzione Raffaele Cantone aveva detto che “serve una riforma complessiva della prescrizione e occorre una norma ad hoc per i reati di corruzione”. “Bisogna far capire ai ragazzi – così Cantone augurandosi l’approvazione del ddl – che la corruzione non è un danno solo per le imprese ma per il loro futuro”.

Il premier: "Questo Paese lo cambiamo" – Un commento del premier è arrivato anche dopo il via libera della Camera: “Soltanto pochi mesi fa sarebbe stato impensabile il risultato raggiunto oggi dal Parlamento sulla lotta alla corruzione” per creare “strumenti più stringenti contro il crimine”. È una pagina importante – ha continuato Renzi – “che riavvicina la Politica, quando decide, alle aspettative degli italiani”.


Articolo letto: 728 volte
Categorie: Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Corruzione - politica - renzi - economia - lavoro -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook