Davigo come al solito non usa mezzi termini per illustrare il degradante quadro della politica italiana, e fare finta di non capire quello che dice, che poi sono i fatti concreti, può farlo solo chi ha meno di 2 anni.

Napoli
12:30 del 02/06/2017
Scritto da Luca

Davigo come al solito non usa mezzi termini per illustrare il degradante quadro della politica italiana, e fare finta di non capire quello che dice, che poi sono i fatti concreti, può farlo solo chi ha meno di 2 anni.

Il malaffare c'è sempre stato, ma mai a questi livelli. Dopo la paura di Mani Pulite si sono cautelati sempre più, guarda caso stando seduti al governo in questo Paese con una Democrazia di facciata.

Ricordiamoci sempre che non siamo in Democrazia da più di 10 anni, visto che si sono avvicendati in forza di una legge elettorale incostituzionale, e hanno fatto leggi e decreti su misura, per loro, e per questo siamo arrivati ad avere il malaffare in ogni ambito sociale, politico ed economico.

Per questo, chi da contro a Davigo i casi sono due, o lo fa per partito preso, oppure c'è da scommettere che lo fa perchè immanicato in qualche genere di malaffare.


Davigo è una persona per bene e di buonsenso. E’ stato una colonna, fra altri formidabili magistrati, di quella mani pulite che per un paio d'anni ha illuso gli italiani che il marciume del caf potesse essere debellato. non era così. arrivò b. sospinto dalle bombe mafiose e fu tutto peggio di prima. merita la legion d'onore francese e di essere lasciato in pace a fare il suo difficile mestiere...

Ne ha per tutti e non è la prima volta. Già per il 25° anniversario di Mani pulite quello che era stato uno dei pm del pool aveva detto: “L’attività principale dei vari governi che si sono susseguiti da allora non è stata quella di rendere più difficile la corruzione, ma quella di rendere più difficili le indagini e i processi sulla corruzione. Sono state cambiate le leggi per fare assolvere gli imputati, cose veramente sconcertanti”. E anche oggi il magistrato, ex presidente dell’Anm e giudice della Cassazione, ribadisce il concetto. “Centrodestra e centrosinistra si sono sempre dati da fare non per contrastare la corruzione ma per contrastare le indagini sulla corruzione. Con una fondamentale differenza: il centrodestra – dice la toga durante il suo intervento al convegno sulla giustizia organizzato a Montecitorio dal M5s – le ha fatte così grosse e così male che di solito non han funzionato. Invece il centrosinistra le ha fatte mirate e ci ha messo se non in ginocchio almeno genuflessi”.


Articolo letto: 1177 volte
Categorie: , Cronaca, Denunce, Politica


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi della corruzione in Italia?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook