Datagate, Mosca torna a macchine scrivere Piu' sicure pc, guardie federali indicono gara per acquisto

MOSCA
11:32 del 11/07/2013
Scritto da Luca

Per ragioni di sicurezza un ritorno al passato, tra gli agenti segreti russi tornano le vecchie macchine per scrivere, complici le rivelazioni di Snowden, la 'talpa ' del Datagate che ha inferto un altro duro colpo alla sicurezza delle informazioni digitali. E' quanto suggerisce, secondo gli esperti, un bando pubblicato sul sito delle aste pubbliche: il servizio delle guardie federali (Fso), che tutela la sicurezza delle piu' alte personalita' dello Stato, ha indetto una gara per 20 macchine da scrivere, per un totale di 486 mila rubli (11.600 euro).


Articolo letto: 971 volte
Categorie: Curiosità, Esteri


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Luigi

12/07/2013 10:59:16
Devo dire che la cosa mi diverte un pò: pensavo fosse chiaro fin dalla Guerra Fredda che ci fossero tanti modi di acquisire un'informazione quanti ce ne sono di scuoiare un gatto. Oltre a questo, Edward Snowden ha agito per questione di coscienza, e la coscienza non fa differenze tra computer o macchina da scrivere
0

Albertone

11/07/2013 14:30:46
Sembra quasi di rivivere vecchi film della Prima e Seconda Guerra mondiale, quando messaggi cifrati viaggiavano di treno in carrozza per approdare al destinatario senza essere scoperti. Certo, 20 macchine da scrivere sono irrisorie per un paese come la Russia, ma è un segnale che registra un ritorno al passato anche in quanto a mass media.
0

Ricerche correlate

Datagate - Snowden - Russia - macchine - scivere -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook