Cuneo: tentò di uccidere la moglie a picconate | L’analisi di Italiano Sveglia

Cuneo
09:53 del 15/01/2015
Scritto da Gerardo

Non sappiamo cosa passi per la mente di queste persone che commettono omicidi ( o tentano ). Ciò che salta subito all’occhio è l’odio che essi provano verso determinate donne. Ci sono donne che sono morte con 40 coltellate, oppure a picconate, o anche ancora sgozzate con un coltello. E’ quest’atrocità che proprio non ci spieghiamo.

“Prima impugnando una pistola -risultata in secondo tempo un'arma giocattolo, ndr - ha minacciato i miei amici dicendo che li avrebbe uccisi tutti se entro tre minuti non se ne fossero andati via da casa nostra, poi ha cercato di ammazzarmi colpendomi con un piccone. Sono stata salvata dai carabinieri che erano intervenuti nel frattempo.” Il tentativo di uccidere la convivente è stato l'ultimo, più grave, episodio dopo anni di maltrattamenti fisici e psicologici, reati per i quali è a processo davanti al tribunale collegiale di Cuneo un cinquantenne residente nell'hinterland cuneese, attualmente agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico, difeso dall'avvocato Mario Conti.

A raccontare ai giudici i drammatici avvenimenti di circa un anno fa la giovane ex compagna, che si è costituita parte civile nel processo con il legale Pino Giostra: “Nostra figlia era presente quando lui mi insultava, mi umiliava. Aveva anche cercato di soffocarmi con il cuscino perché lo disturbavo russando”.


Articolo letto: 616 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

News Cuneo - Cronaca Cuneo -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook