Crostata senza cottura. Il dolce estivo per eccellenza? La crostata alla frutta: frolla, crema pasticcera e frutta fresca!

Milano
10:30 del 01/06/2016
Scritto da Carla

Crostata senza cottura

Il dolce estivo per eccellenza? La crostata alla frutta: frolla, crema pasticcera e frutta fresca! Ma se preferite non accendere il forno e non stare troppo ai fornelli, ecco la soluzione che cercavate: crostata senza cottura! Un dessert goloso e fresco, con una base tipo cheesecake ricoperta da una farcitura tipo panna cotta e una cascata di frutta fresca di stagione che renderà la vostra crostata così invitante da divorarla con gli occhi! La crostata senza cottura, perfetta come dolce estivo di fine pasto o per una freschissima merenda, sarà un richiamo irresistibile con il suo tripudio di colori e sapori, scoprite insieme a noi come realizzarla e le vostre giornate estive prenderanno una piega decisamente più golosa!

Ingredienti per la base della crostata (per una teglia di 23,5 cm di diametro)

Burro 130 g Biscotti Digestive 270 g

PER FARCIRE

Panna fresca liquida 500 g Bacca di vaniglia 1 Zucchero semolato 75 g Gelatina in fogli 8 g

PER GUARNIRE

Frutta fresca q.b.

Preparazione

Crostata senza cottura

Per preparare la crostata senza cottura, iniziate dalla base: in un pentolino sciogliete il burro a fuoco dolce (1-2), poi fatelo intiepidire. Nel frattempo in un mixer versate i biscotti (3)

Crostata senza cottura

e azionate le lame fino ad ottenere un composto sbricioloso (4); versate i biscotti in una ciotola e poi unite il burro fuso fatto intiepidire (5), mescolate fino a quando non si sarà assorbito completamente (6).

Crostata senza cottura

Quindi prendete uno stampo da crostata di 23,5 cm di diametro e iniziate a versare la base di biscotto (7): foderate bene la teglia sui bordi prima e sul fondo poi (8). Quindi ponete in frigo a rassodare per almeno 30 minuti. Intanto, in una ciotola con acqua fredda versate i fogli di gelatina e lasciate in ammollo per almeno 10 minuti.

Crostata senza cottura

Nel frattempo versate la panna in un tegame e fate scaldare a fuoco bassissimo, fino a sfiorare il bollore; versate i semini di una bacca di vaniglia raschiati con la lama di un coltello (10) e il baccello aperto (11). Poi unite lo zucchero (12)

Crostata senza cottura

e mescolate con una frusta (13). Una volta calda, spegnete il fuoco, strizzate i fogli di gelatina (14) e versateli all'interno della panna calda (15),

Crostata senza cottura

mescolando con una frusta per farli sciogliere completamente (16). Versate poi il composto in una ciotola, facendo cadere anche la bacca di vaniglia che resterà in infusione (17), coprite con pellicola trasparente (18)

Crostata senza cottura

e con la lama di un coltello incidete la pellicola per creare uno sfiato in modo da far uscire il calore (19); lasciate il composto a raffreddarsi a temperatura ambiente. Dopodiché tirate fuori dal frigo la base oramai rassodata (20) ed eliminate il baccello di vaniglia dalla panna cotta ormai fredda (21); mescolate il composto

Crostata senza cottura

e trasferitelo in una brocca per versarlo più facilmente sulla base (22), dovrete arrivare quasi all'orlo della crostata. Potete in alternativa versarlo pian piano con un mestolo. Ponete la crostata in frigorifero a rassodare per 3 ore, facendo molta attenzione quando la spostate perchè il liquido non fuoriesca. Preparate quindi la frutta fresca: noi abbiamo lavato e tagliato a pezzettoni fragole fresche, albicocche, kiwi e una banana (23). Una volta rassodata, riprendete la crostata (24)

Crostata senza cottura

e guarnitela con i pezzi di frutta fresca (25) fino a ricoprirla interamente (26). La crostata senza cottura è pronta per essere servita (27).

Conservazione

La crostata senza cottura se guarnita con frutta fresca si conserva per 1 giorno in frigorifero, coperta con pellicola o sotto una campana di vetro.

Altrimenti, senza guarnizione di frutta fresca, si può conservare per 2-3 giorni in frigorifero.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Potete guarnire la crostata senza cottura con altra frutta a piacere, con scaglie di cioccolato fondente oppure con un topping. Al posto della vaniglia per aromatizzare la panna cotta potete utilizzare cannella, limone, o arancia e al posto della gelatina potete utilizzare circa 2,5 gr di agar agar.


Articolo letto: 696 volte
Categorie: Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook