Scrittrice di libri erotici, profonda conoscitrice del genere umano e maschile: un personaggio senza tabù che assicura: “L’interesse per l’erotismo nasce con noi”.

Roma
11:44 del 29/03/2014
Scritto da Albertone

Cristiana Longhi è uno di quei personaggi che i tabù non sanno nemmeno cosa siano. Nel senso che guarda sempre oltre l’orizzonte dell’immaginario collettivo senza timore di creare scandalo. Lei è, semplicemente, un’autrice di libri erotici. Una scrittrice “a luci rosse” che in questo mondo si trova come a casa propria, agiata e senza imbarazzi. Sul suo sito, www.cristianalonghi.com, è già all’avanguardia con e-book e novità tecnologiche create per soddisfare il desiderio di piacere nella lettura che accomuna uomini e donne. “Perché l’interesse verso l'erotismo nasce con noi. Sin da piccoli attuiamo delle pratiche seduttive, che man mano usiamo a seconda delle nostre necessità, fin quando queste conoscenze si raffinano e divengono dei propri gusti e criteri di scelta, parte di noi stessi. Da tutto ciò probabilmente deriva la mia curiosità per le varie forme dell’erotismo che mi ha spinto a scrivere e pubblicare un libro...”.

Quali pregiudizi hai dovuto superare?

Non ho dovuto superare ostacoli, giusto qualche pregiudizio... come quello di pensare che gli eventi narrati in un libro erotico costituiscano una sorta di diario personale dell'autrice, che siano situazioni accadute realmente, Ma la scrittura non necessariamente ha bisogno di attingere ad esperienze reali... Una resa efficace del racconto e delle descrizioni dipende dalla capacità di rendere verosimile per chi legge la propria immaginazione... persino quando questa può sembrare parossistica, grottesca, surreale.

Cosa rappresenta per te la letteratura erotica?

La nostra sensualità si esprime anche a dispetto dei nostri bavagli. E l'erotismo è in definitiva il canale di comunicazione per eccellenza. Da ciò si sprigiona la forza della letteratura erotica, che suscita sensazioni, apre all’altro da sé. È facile che un libro erotico si legga insieme a colui o colei che si ama.

Quali difficoltà si incontrano al momento della scrittura?

Se esiste la “letteratura erotica” è perché la letteratura è catalogabile per generi... Quel che fa la differenza è lo stile. Le difficoltà che possono presentarsi nello scrivere Romanzi erotici, credo siano le stesse che si incontrerebbero in qualsiasi altro genere... Nel caso specifico dell'erotismo ve ne possono essere quando si cerca di tradurre in scrittura delle sensazioni… Si può comunque essere banali... A volte può essere una scelta, un espediente per evidenziare qualcosa di più intenso e profondo a partire da un pensiero ordinario. Non sempre la banalità è sinonimo di vacuità. Sono la povertà d’intenti e di finalità che svuotano di senso qualsiasi cosa si possa scrivere o intraprendere. Queste considerazioni valgono anche per la volgarità… termine in cui è ravvisabile un implicito giudizio morale... Io non credo che siamo sempre compiti, affascinanti, ecc... non per questo si è meno interessanti… La scrittura erotica può esaltare anche quei gesti minimi a cui non si dà peso e che possono invece raccontare qualcosa di noi…

Chi sono i tuoi lettori?

La lettura di libri erotici è più apprezzata in linea di massima dalle donne, ma non mancano certamente gli uomini. Forse ciò che li contraddistingue per lo più è il loro approccio. Nelle prime prevale la curiosità, la voglia di conoscersi, nei secondi emerge una visione più oggettivante… anche se non manca chi si dimostra affascinato da altri aspetti. Vi possono essere lettori diversi per genere, cultura... le persone comuni o quelle più propense alla trasgressione per me non sono distinguibili.

Tu leggi altra letteratura erotica?

Ho letto qualcosa, certamente, ma non spetta a me valutare il panorama della letteratura erotica italiana... non sono un critico. In generale penso che della letteratura erotica se ne faccia un uso improprio: è ancora relegata ai margini sia per pregiudizi, sia per le scelte editoriali e pubblicitarie che ne conseguono, più mirate ad un’audience superficiale, che alla qualità, ma questo è uno dei problemi a mio avviso della società odierna. Quanto al bigottismo, questo è ancora persistente... serpeggia, soprattutto nelle realtà personali…


Articolo letto: 2299 volte
Categorie: Curiosità, Gossip


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook