Coxinha arancini brasiliani, ricetta. La coxinha è un antipasto tipico brasiliano che ricorda i nostri arancini siciliani

Roma
07:40 del 10/03/2016
Scritto da Luca

Coxinha arancini brasiliani

La coxinha è un antipasto tipico brasiliano che ricorda i nostri arancini siciliani. Il termine coxinha, che in portoghese significa piccola coscia di pollo, sta proprio ad indicare la forma di questi bocconcini che somiglia appunto ad un cosciotto.

L’idea di realizzare delle finte cosce di pollo fritte venne al cuoco della famiglia reale brasiliana il quale si trovò a dover assecondare i capricci del piccolo erede al trono che voleva mangiare cosce di pollo fritte anche quando non erano disponibili.

La coxinha si prepara farcendo con un ripieno di carne e verdure una pasta a base di burro, farina e uova che poi viene passata in pastella e fritta. Il ripieno della coxinha può contenere, oltre alla carne di pollo, cipolla e aglio che costituiscono gli ingredienti di base della ricetta, anche patate, piselli, funghi e in alcuni casi si utilizza anche del formaggio cremoso spalmabile. Esiste inoltre la versione vegetariana della coxinha che si prepara con la carne di soia. Il procedimento richiede un po’ di tempo ma vale la pena provare questa ricetta esotica molto sfiziosa e invitante.

Ingredienti per 14 coxinha

Pollo 300 gr di petto Carote 1 Sedano 1 Prezzemolo tritato 2 cucchiai Passata di pomodoro 2 cucchiai Olio di oliva q.b. Sale q.b. Pepe q.b. Alloro 2 foglie Cipolle 1 Aglio 2 spicchi

INGREDIENTI PER LA PASTA

Brodo di pollo 400 ml Latte 125 ml Burro 50 g Farina tipo "00" 250 gr Uova 1 tuorlo

PER LA PASTELLA

Farina tipo "00" 50 gr Latte 75 ml

PER IMPANARE

Pangrattato q.b.

Preparazione

Coxinha (arancini brasiliani)


Per preparare le coxinhas tagliate a bocconcini il petto di pollo (1). Sbucciate la cipolla e tagliatene metà, lavate e pelate la carota e  tagliatela a pezzettoni, infine  lavate e tagliate a pezzettoni anche il sedano (2); ponete pollo e verdure  in un tegame alto, unite due foglie di alloro, uno spicchio d'aglio (3) e

Coxinha (arancini brasiliani)

versate l’acqua (4) fino a coprire gli ingredienti e salate. Fate bollire il pollo, fino a che la carne non risulterà bianca e tenera. Quando il pollo sarà bollito, scolate i bocconcini di pollo (avendo cura di conservare il brodo che servirà per la pasta che avvolgerà il ripieno) e tritateli finemente con un coltello oppure con l'aiuto di un mixer (5-6).

Coxinha (arancini brasiliani)

Fate soffriggere in due cucchiai d’olio uno spicchio d’aglio schiacciato o tritato finemente e lasciate insaporire l’olio. Aggiungete la mezza cipolla tritata (7), fatela appassire almeno 10 minuti e poi aggiungete la salsa di pomodoro (8), fate cuocere qualche minuto e incorporate il pollo tritato (9). Salate e pepate a piacere.

Coxinha (arancini brasiliani)

Aromatizzate il ripieno con il prezzemolo (10) e tenetelo da parte a raffreddare. Ora dedicatevi alla pasta che avvolgerà il ripieno: fate sciogliere il burro in un tegame. Aggiungete il brodo di pollo precedentemente ricavato (11). Versare il latte a temperatura ambiente (12) e portare tutto ad ebollizione.

Coxinha (arancini brasiliani)

Aggiungere la farina setacciata (13) e mescolate velocemente con una frusta mentre il tutto continua a cuocere a fuoco basso fino a quando la farina non avrà assorbito i liquidi e l'impasto si staccherà dalla pentola e risulterà ben compatto (14). Lasciate intiepidire e amalgamate infine il tuorlo all'impasto (15).

Coxinha (arancini brasiliani)

Ora potete comporre le coxinhas: prendete una porzione d’impasto delle dimensioni del palmo di una mano, circa 50 gr (16). Con il pollice dell’altra mano formare una cavità al centro e farcire con il ripieno, circa 10 gr (17). Chiudete la pallina avvolgendo il ripieno con l’impasto e date la forma di una coscetta (18).

Coxinha (arancini brasiliani)

Gli ingredienti indicati sono sufficienti per 14 coxinhas (19). Ora preparate una pastella con il latte e la farina setacciata e ponete il pangrattato in una ciotola ampia. Impanate ciascuna coxinha prima nella pastella (20) e poi nel pangrattato (21).

Coxinha (arancini brasiliani)

Quando l'olio sarà caldo  (per verificare che l’olio sia arrivato a temperatura fate la prova dello stecchino: immergete la punta di uno stecchino nell’olio, se vedete che comincerà a friggere allora sarà sufficientemente caldo) iniziate a friggere le coxinhas ad una ad una per qualche minuto (22-23), o fino a quando si dorerà la panatura. Scolatele e ponete a sgocciolare sun un vassoio rivestito di carta assorbente  (24).  Servite le coxinhas ben calde.

Conservazione

E' possibile preparare in anticipo le coxinhas e poi riscaldarle in forno prima di servirle.

Si sconsiglia di congelare le coxinhas.

Curiosità

La tradizione vuole che questa ricetta sia nata nel XIX da un’idea ingegnosa del cuoco della famiglia imperiale brasiliana, il quale si trovò a dover preparare il piatto preferito del piccolo erede al trono, figlio della Principessa Isabel e di Gastone d’Orléans , ovvero le cosce di pollo fritte, e avendo poche cosce a disposizione in dispensa, inventò questo impasto fritto simile ad una coscia di pollo. In questo modo il cuoco trasformò un pollo intero in tante finte cosce fritte che furono molto apprezzate da tutti i componenti della famiglia reale.

Consiglio

Per uno street food assolutamente perfetto, infilzate un bastoncino o uno stuzzicadenti dalla parte più stretta e avvolgete la coxinha con la carta stagnola, come se fosse uno stecco: da leccarsi i baffi!


Articolo letto: 680 volte
Categorie: Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook