Couscous ai frutti di mare. Il couscous ai frutti di mare è un primo piatto di derivazione nord-africana, ma molto usato anche nell’area Mediterranea; esso viene realizzato con innumerevoli varianti, a seconda del luogo in cui viene preparato.

Palermo
10:10 del 16/07/2015
Scritto da Gerardo

Il couscous ai frutti di mare è un primo piatto di derivazione nord-africana, ma molto usato anche nell’area Mediterranea; esso viene realizzato con innumerevoli varianti, a seconda del luogo in cui viene preparato.

La nostra versione del couscous ai frutti di mare è molto gustosa e leggera, con cozze, vongole, polpo, seppia, gamberetti, pomodori e piselli, più adatta ad un clima estivo in quanto può essere servita anche fredda, alla stessa stregua di un insalata di riso.

Ingredienti per il couscous

Couscous precotto 250 gr Acqua 270 ml Olio extravergine di oliva 2 cucchiai Burro 2 noci Sale q.b.

INGREDIENTI PER IL CONDIMENTO

Cozze 20 Erba cipollina tritata 1 cucchiaio Pepe macinato a piacere Piselli surgelati 200 gr Aglio 2 spicchi Cipolle 1 Gamberi 200 g Pomodori ciliegino, 200 gr Vongole 300 g Vino bianco, 1/2 bicchiere Olio extravergine di oliva, 4 cucchiai Seppie 150 g Prezzemolo tritati, 3 cucchiai Sale q.b.

Preparazione

Couscous ai frutti di mare

Per preparare il couscous ai frutti di mare, iniziate  mettendo in un tegame 270 ml di acqua, scaldatela e aggiungete un bel pizzico di sale e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Portate ad ebollizione e versatevi il couscous a pioggia (2), spegnete il fuoco e livellate il couscous con il dorso di un cucchiaio. Lasciate riposare un paio di minuti, poi aggiungete il burro (3) e fate cuocere a fuoco dolce per altri due minuti, sempre mescolando; quindi spegnete il fuoco e sgranate bene la semola servendovi di una forchetta.

Nel frattempo mettete in un tegame due cucchiai di olio e una cipolla tritata finemente; fatela appassire, poi aggiungete i piselli e salateli (4). Fate stufare i piselli per circa 20 minuti in modo che non si spappolino ma risultino invece piuttosto croccanti, aggiungendo, poco alla volta e quando serve, dell’acqua bollente fino al temine della cottura. Lavate i pomodorini e tagliateli in quarti; tritate prezzemolo ed erba cipollina. Pulite bene vongole e cozze, togliendo a queste ultime il bisso (la barbetta che fuoriesce dalle valve) e lavandole poi sotto l’acqua corrente (clicca qui per vedere come). Mettete le vongole in un tegame con un cucchiaio di prezzemolo tritato, metà della dose di vino bianco e mezzo spicchio d’aglio (5), poi coprite con un coperchio e lasciate che si aprano le valve per effetto del calore. Fate la stessa cosa in un tegame separato con le cozze. Spegnete il fuoco e separate i molluschi dal proprio guscio, quindi, con un colino a maglie fini, filtrate il brodo di cottura e ponetelo in una ciotola (6).

Mettete in un tegame 4 cucchiai di olio e uno spicchio di aglio schiacciato, poi aggiungete le seppie che avrete precedentemente pulito e tagliato a rondelle (7), i molluschi sgusciati e i gamberetti che avrete lessato per 3 minuti in acqua bollente e sgusciato (8). Fate soffriggere qualche secondo, poi aggiungete il liquido di cottura di cozze e vongole precedentemente filtrato e lasciate cuocere per 10 minuti, aggiungendo se necessario poca acqua calda, in modo da terminare la cottura con un po’ di liquido residuo nei frutti di mare (2-3 cucchiai). Aggiungete quindi i pomodorini, e il prezzemolo. Ponete il condimento così ottenuto in una ciotola con il couscous (9), aggiungete i piselli e l’erba cipollina, aggiustate di sale, pepate e, se volete, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva crudo!

Servite il couscous ai frutti di mare subito o lasciatelo raffreddare secondo i vostri gusti.

Consiglio

Se volete gustare il couscous ai frutti di mare caldo, con un condimento più simile ad una zuppa di mare, è consigliabile cuocere il pesce aggiungendo più liquido di cottura, magari preparando del fumetto di pesce, con il quale allungherete il fondo di cottura; in questo caso servite il couscous disponendo la semola a monticello al centro del piatto e, i frutti di mare con il loro brodo, tutti intorno.


Articolo letto: 615 volte
Categorie: Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook