COSA VISITARE CREMONA - La città del torrone e del Torrazzo, ma anche della musica e della pittura, è un piccolo gioiello mollemente adagiato sulla pianura Padana, dove ancora si può sentire e apprezzare tutto il fascino dell'urbanistica medievale.

Milano
16:00 del 20/03/2017
Scritto da Luca

COSA VISITARE CREMONA - La città del torrone e del Torrazzo, ma anche della musica e della pittura, è un piccolo gioiello mollemente adagiato sulla pianura Padana, dove ancora si può sentire e apprezzare tutto il fascino dell'urbanistica medievale. Ricca di storia e di monumenti straordinari, Cremona offre numerose opportunità per una visita che, a seconda delle preferenze e delle inclinazioni del viaggiatore, può seguire l’arte, l’enogastronomia, la grande musica della tradizione operistica italiana.
Il simbolo indiscusso di Cremona è naturalmente il Torrazzo, ovvero il secondo campanile d’Italia per altezza dietro quello di Mortegliano (che però è di più di sei secoli più recente) e la più alta torre in muratura di tutta Europa. Alto 111 metri, è situato accanto al bellissimo Duomo e secondo la tradizione popolare la sua prima edificazione risale al 754.

COSA VISITARE CREMONA - Città di Cremona: Piazza del Comune e salita al Torrazzo

Nella piazza del Comune si trovano i maggiori monumenti della città: Duomo, Battistero, Loggia dei Militi, Palazzo Comunale e Torrazzo. Cominciamo proprio da qui, con la salita in cima ai 500 gradini pari a 112 metri d’altezza: vedrete un meraviglioso panorama, con tutti i tetti rossi e il verde della campagna intorno. Tornati al Duomo, all’esterno si possono ammirare la facciata ricoperta di marmo, i due leoni che sorreggono le colonne e le lastre con quattro profeti: Geremia, Isaia, Daniele e Ezechiele. L’interno, riccamente affrescato con le storie della Vergine e di Cristo, viene definito la cappella Sistina del nord Italia. Il Battistero ricorda quello di Parma, non solo per la base ottagonale. Passando per la Loggia dei Militi, risalente al 1292, si possono visitare i saloni di rappresentanza del Palazzo del Comune, ammirare i dipinti che li abbelliscono e scattare una foto alla piazza.


COSA VISITARE CREMONA - Città di Cremona: Museo del Violino e botteghe liutarie

La tradizione liutaria nasce a Cremona, nel corso del Cinquecento, grazie ai maestri liutai Amati, Guarneri e ad Antonio Stradivari. A quest’ultimo italiani e stranieri appassionati di musica associano  il  “violino” per eccellenza. Dopo una visita alla casa natale di Stradivari – in corso Garibaldi 57- si potrà proseguire per il Museo del Violino, a soli dieci minuti di distanza. Nelle sale si ripercorre la storia di questo strumento musicale, dal Medioevo a oggi, con video installazioni e mappe interattive; dello Scrigno dei tesori e della collezione dei Friends of Stradivari fanno parte  gli strumenti della liuteria classica cremonese, mentre nelle ultime sale sono esposti gli strumenti vincitori della Concorso internazionale triennale degli strumenti ad arco, e quindi l’eccellenza della liuteria contemporanea.

Anche il museo civico Ala Ponzone, oltre ad una ricca pinacoteca che è arricchita da opere di Caravaggio e Arcimboldo (per citare due nomi famosi)  espone un’importante collezione di strumenti storici a corda, recentemente arricchitasi di un violino sopravvissuto alla Shoah. La visita ad una bottega liutaria completa l’esperienza musicale a Cremona: per prenotazioni www.cremonaliuteria.it


COSA VISITARE CREMONA - Città di Cremona: navigazione sul fiume Po

Cremona si può scoprire anche navigando e ascoltano musica, con la crociera musicale dedicata a Claudio Monteverdi. Il Festival Claudio Monteverdi si conclude infatti ogni anno con questa particolare celebrazione, che tocca anche altri luoghi monteverdiani, Mantova e Venezia. Altre possibilità di unire terra e acqua sono i numerosi percorsi proposti da NaviPo, che uniscono l’osservazione naturalistica allo sport alla musica. Arrivare nelle terre verdiane, fermarsi in un’oasi per imparare a distinguere gli alberi oppure – semplicemente – godersi la pace e il relax del fiume con gli amici o con la famiglia: ecco quello che la città di Cremona vi può offrire, con il suo naturale accesso al grande fiume, in largo Marinai d’Italia.

COSA VISITARE CREMONA - Città di Cremona: il gran bollito cremonese con mostarda e il torrone

Mostarda è una parola che deriva dal francese “mout ardent”, mostro ardente, una preparazione ottenuta mescolando il mosto d’uva con la farina di senape bianca. Oggi si chiama così la frutta che viene candita con sciroppo di zucchero e farina di senape. In casa si prepara come composta, data la difficoltà del processo di canditura. E’ una ricetta che viene dal Medioevo, quando era normale abbinare dolce e piccante oppure frutta e carne nello stesso piatto. E’ questo il caso dell’abbinamento con il bollito, piatto tipico delle zone in cui si pratica l’allevamento bovino. Era una ricetta che permetteva l’utilizzo delle carni degli animali più anziani: le cotture lunghe, a fuoco basso, permettevano di recuperare tutti gli elementi nutritivi e tutto il sapore. La ricetta del Gran Bollito prevede l’uso di soli tagli pregiati di manzo, vitello e gallina con l’aggiunta di testina, lingua di vitello e salame da pentola. Si aggiungono carote, sedano e cipolla, avendo cura di calibrare i tempi di cottura. Chiudiamo in dolcezza con qualche parola sul torrone. Secondo la tradizione cremonese il torrone nasce proprio qui nel 1441, in occasione delle nozze di Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti. Da allora è diventato più che un dolce, un simbolo.  Moltissime pasticcerie in città offrono la loro versione e sono state inserite nell’itinerario dei locali storici della città per rendere ancora più accattivante questo percorso.


Articolo letto: 98 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook