Quel ramo del Lago di Como…uno dei luoghi più belli del Nord d’Italia, la cui visita è assolutamente raccomandata!

Como
19:00 del 19/03/2017
Scritto da Alberto

Quel ramo del Lago di Como…uno dei luoghi più belli del Nord d’Italia, la cui visita è assolutamente raccomandata!

L’incantevole Como, scoperta e conquistata dai Romani quasi due secoli prima di Cristo, è da sempre attrazione per numerosi turisti, suggestionati anche dai luoghi indicati da Alessandro Manzoni nel suo celebre romanzo i Promessi Sposi”.
La sua fama è indiscussa in Italia ed all’estero: al di là delle star hollywoodiane e dei personaggi celebri, il lago di Como conquista perché è una zona ideale per chi vuole circondarsi di colori, armonia, profumi e relax.

Per prepararvi a questo luogo romantico per eccellenza, prediletto dai poeti e dagli innamorati, ecco le cose da vedere

Quando giungerete alla stazione ferroviaria "Como San Giovanni", dovrete andare verso "Piazza Duomo". Qui potrete ammirare il "Broletto" (antica sede del Comune comasco) e la "Cattedrale di Santa Maria Assunta" (opera eccelsa dei Maestri comacini). Dentro queste strutture spiccano gli arazzi del Cinquecento, una deposizione di Gianni Rodari ed una tela di Gaudenzio Ferrari. 
Il Duomo di Como ha un impianto a croce latina con tre navate e un'altezza di circa "75 m". Non lontano da esso si trova la "Basilica di San Fedele", degna di nota grazie al portale duecentesco posteriore e alla costruzione romanica. Questo luogo di culto presenta una struttura con la volta a botte e tre navate.


Nelle vicinanze della "Basilica di San Fedele" sorge il "Museo Archeologico Paolo Giovio", che ospita dei reperti preistorici, etruschi, romani ed egizi. Potrete visitarlo ogni giorno, accedendo talvolta anche con delle riduzioni di prezzo. 
Non lontano da questo museo si potrà ammirare "Porta Torre", la quale venne innalzata al termine del XII secolo nella cinta urbica riedificata da Federico Barbarossa. 
Poco distante dal centro storico di Como si trova la "Chiesa di Sant'Agostino" (risalente al XIV secolo), la quale ha una facciata cuspidata e un portale a rilievi di forme romaniche.

Continuando sul "Lungo Lario Trieste", potrete ammirare la magnifica scenografia del lago di Como.  Dovrete transitare per il "Tempio Voltiano" (museo dedicato all'inventore comasco della pila), il monumento ai caduti e la "Villa Olmo" (detta così grazie ad un vecchio albero secolare ivi presente).
Quest'ultima è in stile neoclassico, possiede un enorme giardino ed è spesso teatro di eventi rilevanti a livello nazionale e manifestazioni culturali.  Di conseguenza, non bisognerà assolutamente perdersela.


Articolo letto: 35 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook