COSA VEDERE PAVIA - Pavia, l'antica Ticinum, città storica e ricca di cultura, protagonista ai tempi dei Romani e dei Longobardi, sia nel Medioevo che nel Rinascimento.

Pavia
16:00 del 25/03/2017
Scritto da Alberto

COSA VEDERE PAVIA - Pavia, l'antica Ticinum, città storica e ricca di cultura, protagonista ai tempi dei Romani e dei Longobardi, sia nel Medioevo che nel Rinascimento. In questi giorni si sta svolgendo Chocomoments, evento dedicato al cioccolato, e approfittando del tempo che stavolta dovrebbe essere benevolo nel fines ettimana si potrebbe anche fare un bel giro all'interno della "città murata".
COSA VEDERE PAVIA - Innanzitutto abbandonate qualsiasi mezzo, calzate delle scarpe comode e preparatevi a fare una bella passeggiata. Tutte (o quasi, come si vedrà alla fine) le bellezze di Pavia si trovano nel centro storico. Per chi arriva dalla stazione la direzione da prendere è quella verso piazzale Minerva e da lì procedere dritti lungo Corso Cavour fino a Piazza della Vittoria che può essere considerata come il fulcro della città.

La premessa d’obbligo nel valutare cosa vedere a Pavia è decidere se volete fare una gita in giornata oppure se volete dedicare a questa bella città e ai suoi dintorni un intero week end.

Se preferite la gita in giornata vi consiglio di partire presto la mattina e seguire un itinerario del genere:

Cosa vedere a Pavia la mattina:

Partite da Piazza della Vittoria, cuore della città coi suoi palazzi del ‘300 e ‘400, proseguite per piazza del Duomo e visitate la cattedrale. Poi addentratevi nel quartiere medievale e fermatevi a San Teodoro, infine scendete al fiume e attraversate il bellissimo Ponte Coperto per ammirare la città dal lato delle antiche case dei pescatori, tornando poi sull’altra sponda per un pic-nic sulle panchine del lungofiume (stagione permettendo!).

Cosa vedere a Pavia il pomeriggio:

Risalite il Corso Strada Nuova fermandovi per uno sguardo alla Chiesa di San Michele e alle torri, ammirate l’Università e dirigetevi al castello, prendendovi una pausa coi bimbi al parco giochi adiacente.


Infine se vi è rimasto tempo riprendete la macchina e dirigetevi alla Certosa, che dista 8 km dalla città per rimanere a bocca aperta davanti ai decori della facciata e alla maestosità dell’interno. Attenzione però agli orari di apertura!

Questo itinerario è un po’ “di corsa” e tralascia alcuni dei monumenti, se invece decidete di dedicare un giorno in più alla città potete prendervela comoda, vedere tutto con calma e magari anche fare qualcosa di diverso come una mini crociera sul Ticino!

Dove mangiare a Pavia

Ovviamente a Pavia non mancano i ristoranti, le osterie, le caffetterie e…affini! Vi segnalo il ristorante sperimentato da noi, scelto per una ragione…patata: il fasciatoio!

Si tratta di Victoria’s Lunch, si trova nel mercato ipogeo e aderisce all’iniziativa “Pa-via lattea”.

Offre un buon menù a prezzo fisso per il pranzo (primo, secondo, acqua per 8 euro) anche se ha la “pecca” di trovarsi all’interno del mercato ipogeo (quindi senza finestre…un peccato nella bella stagione!)


Cosa assaggiare a Pavia

Niente da dire, da queste parti si mangia e si beve bene! Sono sicuramente famosi i vini dell’Oltrepò (il Bonarda su tutti) ma il Pavese è terra di risaie quindi…cosa assaggiare se non il riso in tutte le sue preparazioni?

E poi i salumi (il salame di Varzi è favoloso!), i formaggi e…avete mai assaggiato le rane?

Infine una curiosità: lo sapevate che la Torta Paradiso è stata inventata qui nel 1878 dal Sig. Vigoni? E infatti viene chiamata anche Torta Vigoni! Da provare nell’omonima pasticceria in zona Università!

A cosa fare attenzione nel visitare Pavia

Vi segnalo alcune cose a cui prestare attenzione:

Orari di apertura di negozi e monumenti: Tutto a Pavia sembra chiudere dalle 13.00 alle 15.00! Certo, direte voi, quella è l’ora di pranzo! Peccato che spesso i patati mangino prima, verso le 11.30/12.00 e quindi ci sia da organizzarsi per riempire il buco”…

Ciottoli: il bel centro della città ha in alcuni punti una pavimentazione di…ciottoli. Non sempre agili da affrontare con un passeggino!

Parcheggi: la città è ben dotata di parcheggi che però sono tutti a pagamento (tranne che nei festivi). Accertatevi della tariffa oraria per evitare salassi e vedere la città con calma, a volte basta allontanarsi di pochissimo dal centro per spendere la metà!


Articolo letto: 175 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook