COSA VEDERE LECCO - Su "quel ramo del lago di Como" tanto caro ad Alessandro Manzoni, che qui ambientò i Promessi Sposi, sorge la città di Lecco, poggiata su un altopiano alluvionale, proprio nel punto in cui il lago finisce e il fiume Adda riprende il suo corso.

Lecco
17:00 del 21/03/2017
Scritto da Alberto

COSA VEDERE LECCO - Su "quel ramo del lago di Como" tanto caro ad Alessandro Manzoni, che qui ambientò i Promessi Sposi, sorge la città di Lecco, poggiata su un altopiano alluvionale, proprio nel punto in cui il lago finisce e il fiume Adda riprende il suo corso.

COSA VEDERE LECCO -Circondata da montagne di straordinaria bellezza, la città gode di un clima mite, tipico delle zone lacustri. Oltre alla possibilità di visitare il suo centro storico (di origini preromane, ma sviluppatosi prevalentemente nel Medioevo), Lecco offre al turista moltissime occasioni di relax e divertimento.

COSA VEDERE LECCO -Lecco non è una città molto estesa e, per tale motivo, può essere tranquillamente visitata a piedi o in bicicletta. Il primo luogo da visitare è sicuramente il Ponte Azzone Visconti, edificato per il signore di Milano Azzone Visconti tra il 1336 e il 1338 come collegamento tra la Valsassina e la sponda orientale del Lario con il ducato di Milano. Fino alla prima metà dell'800 vi erano anche ponti levatoi e torri.



In Piazza XX Settembre si erge la Torre Viscontea, unico resto del castello smantellato alla fine del XVIII sec. Attualmente ospita il Museo del Risorgimento e della Resistenza.

Altro Museo della città, che ospita una raccolta di reperti archeologici, etnografici e naturalistici, tutti relativi all'area del Lario, è il Museo Civico di Palazzo Belgioioso
Nei dintorni di Lecco non può mancare una visita alla Chiesa di Pescarenico, al cui interno si trova una delle più singolari opere d'arte della zona: nove cassette di vetro con la rappresentazione di sette scene di vita di Cristo e della Vergine e diue scene della vita di San Francesco e Santa Chiara.

L’ottocentesca Basilica di San Nicolò, sorge all’estremità settentrionale del centro storico.



Questa struttura è stata completamente ricostruita nel 1830 dell’architetto Giuseppe Bovara e, tuttavia, conserva ancora i resti della antica muraglia che si uniscono al torrione circolare del campanile neogotico.  All’interno si trovano tracce della chiesa duecentesca nella Cappella del Battistero e affreschi del tardo trecento.

La Villa Manzoni meta di appassionati di storia, letteratura e pittura. Questa fu la residenza signorile appartenne alla famiglia del famosissimo scrittore dal 1710 al 1818 e nel 1963 fu acquistata dal comune.
Al piano terra è possibile visitare il Museo Manzoniano, mentre al secondo piano c’è la Pinacoteca civica. Nella sezione dedicata all’autore dei Promessi Sposi si trovano alcuni cimeli manzoniani e parte degli arredi originali.

Infine, non può mancare una crociera sul lago di Como. Soprattutto nei mesi di luglio e agosto è possibile effettuare crociere con servizio ristorante a bordo all'interno di sale elegantemente arredate in stile liberty. 
Infine è consigliabile una visita al Parco Naturale del Monte Barro, con l'osservatorio ornitologico di Costa Perla, a Villa Belgioioso, al Lago di Sartirana, al Parco Naturale di Montevecchia e della Valle del Curone e alla Basilica di San Pietro al Monte, tutte mete comprese tra i 6 e i 23 km da Lecco.


Articolo letto: 778 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook