SASSARI: COSA VEDERE - La città sarda di Sassari ha circa 125.000 abitanti ed è il quinto comune italiano per estensione, dopo Roma, Ravenna, Cerignola e Noto.

Sassari
17:00 del 17/01/2017
Scritto da Carmine

SASSARI: COSA VEDERE - La città sarda di Sassari ha circa 125.000 abitanti ed è il quinto comune italiano per estensione, dopo Roma, Ravenna, Cerignola e Noto. Presenta una storia molto ricca di tradizioni, che rende questa città molto affascinante dal punto di vista culturale. SASSARI: COSA VEDERE - La storia di Sassari è fatta di conquiste ed invasioni straniere, da parte degli Aragonesi, degli Spagnoli, degli Austriaci, ed infine Sabaude.

SASSARI: COSA VEDERE - A seguito dell'unità d'Italia, Sassari ha rivestito un ruolo molto importante sotto tutti i punti di vista, tra cui quello militare, con la creazione dell'omonima brigata. In questo articolo vediamo cosa visitare nel secondo comune più grande della Sardegna.

 

Duomo. La cattedrale di San Nicola, costruita nel Duecento, è un autentico melting pot di stili architettonici diversi, dal barocco al gotico. All’interno si trovano sculture in stile neoclassico e numerose opere d’arte sacra, come il pulpito marmoreo.

Corso Vittorio Emanuele II. È una delle strade più importanti e trafficate. Corso Vittorio Emanuele II, letteralmente, divide la città in due parti: a nord c’è la zona più “commerciale” e viva, con tanti negozi e locali; a sud c’è la zona più “spirituale”, con numerosi edifici religiosi come la splendida chiesa di Santa Caterina.


Chiesa di San Pietro di Silki. Una delle chiese più belle e antiche di Sassari si trova nel centro storico. Il nome deriva da uno dei villaggi che poi, unendosi, andarono a formare la città di Sassari.

Piazza Castello. Il nome della piazza deriva dalla presenza di un antico castello eretto nel XIV secolo e demolito nella seconda metà dell’Ottocento per fare posto alla caserma Lamarmora. Oggi del castello sopravvivono alcune parti relative al cosiddetto “antemurale” (la struttura difensiva eretta davanti alla fortezza vera e propria).

Via al Rosello. È una delle strade più caratteristiche di tutta la città: qui è ancora possibile trovare ciabattini e falegnami in attività, eredi delle rispettive tradizioni artigianali. In via al Rosello dovete fermarvi a comprare i gustosi formaggi sardi.

Fontana di Rosello. Si trova vicino a via al Rosello ed è una delle fontane monumentali più famose di tutta l’isola. Costruita all’inizio del Seicento da maestranze genovesi, è in stile tardo rinascimentale, in marmo bianco e verde.


Parco di Monserrato. Tra le numerose aree verdi di Sassari, è una delle più grandi. Il parco di Monserrato si trova nella periferia sud-occidentale della città, realizzato in una conca naturale e attraversato da diversi viali.

Museo nazionale archeologico ed etnografico G. A. Sanna. In via Roma, conserva inestimabili testimonianze della storia della Sardegna dalla preistoria fino al Medioevo. Tra le sale da vedere, ci sono quella dedicata agli scavi dell’altare di monte d’Accoddi e quella con i reperti provenienti dalle vicine tombe dei giganti.

Basilica della Santissima Trinità di Saccargia. In località Codrongianos, a circa trenta minuti di auto da Sassari. È uno splendido esempio di architettura religiosa in stile romanico, tra le più importanti dell’isola.

Platamona. La spiaggia per eccellenza dei sassaresi. Si trova a poca distanza dalla città, circa una decina di chilometri. Appena un quarto d’ora di auto e vi troverete sdraiati su una lunga distesa di sabbia dorata lambita dallo stupendo mare della Sardegna settentrionale.


Articolo letto: 556 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook