COSA VEDERE A LA SPEZIA - Sfatiamo un mito. La Spezia è una bella città. Sì perché, almeno fino a qualche anno fa, la città ligure veniva solo sfiorata dai turisti, per lo più diretti alle Cinque Terre.

La Spezia
16:00 del 27/02/2017
Scritto da Gregorio

COSA VEDERE A LA SPEZIA - Sfatiamo un mito. La Spezia è una bella città. Sì perché, almeno fino a qualche anno fa, la città ligure veniva solo sfiorata dai turisti, per lo più diretti alle Cinque Terre. Più luogo di passaggio che altro, dunque, La Spezia è rimasta a lungo snobbata, data la sua prossimità con luoghi dalla bellezza e dalla fama incomparabili. Eppure i tesori non mancano e oggi ho proprio voglia di segnalarvene qualcuno.

COSA VEDERE A LA SPEZIA - La Spezia è facilmente raggiungibile in treno e da numerose compagnie di autobus, che la collegano al Nord e al Sud d'Italia. Mentre la stazione dei treni è situata nella parte più antica della città, il terminal degli autobus si trova in genere lungo Viale Italia. In ogni caso il centro della città è facilmente raggiungibile a piedi sia nel primo che nel secondo caso. La visita inizia dalla chiesa di Santa Maria Assunta, a lungo cattedrale della città, ma demolita e ricostruita nel 1400. All'interno dell'edificio è possibile ammirare una Madonna in terracotta di Andrea della Robbia.


COSA VEDERE A LA SPEZIA - Altra tappa importante nella visita di La Spezia è il Museo Civico Formentini, che raccoglie circa 9000 pezzi di epoca preistorica e romana provenienti dagli scavi effettuati nell'antica città di Luni (da qui il nome d Museo Archeologico Lunense). Da qualche anno il museo è ospitato nelle sale del Castello San Giorgio. Il museo conserva numerosi reperti provenienti dal locale territorio, che offrono testimonianze umane dalla Preistoria fino al Medioevo. Le prime produzioni di statue risalgono al IV millennio a. C. Una visita ideale del museo si snoda su due percorsi distinti e tra loro complementari. Al piano inferiore si trovano testimonianze della vita del territorio spezzino dal Pleistocene alla romanizzazione, mentre al piano superiore si conservano i reperti romani provenienti dall'area di Luni, in Val di Magra. Degne di nota sono soprattutto le statue-stele risalenti all'età del bronzo e del ferro.


Nei pressi del porto si può ammirare il famoso Arsenale, ricostruito dopo la Seconda Guerra Mondiale, che rappresenta la più grande officina della marina militare.  All'ingresso è situato il Museo Tecnico Navale, nel quale sono esposte raccolte di armi, strumenti di navigazione e modelli di imbarcazioni.  Proprio dall'Arsenale comincia Viale Italia, che arriva fino alla zona moderna della città e offre suggestivi scorci del Golfo di La Spezia.  Ultima tappa del nostro viaggio è il castello di San Giorgio, risalente al XII-XIV secolo e situato nella parte rilevata della città.  L'edificio che ammiriamo oggi è quello risultante dall'ampliamento della costruzione operato dai Genovesi attorno al 1600.  Nei dintorni di La Spezia merita una visita il borgo di Portovenere, Lerici, Sarzana, Levanto e il Parco delle Cinque Terre.


Articolo letto: 140 volte
Categorie: , Luoghi da visitare


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook