Cos’e’ successo a 40 bimbi in un mare italiano? Tornano a casa con vomito, diarrea e febbre: perche? Ecco cosa è successo a 40 bambini in un mare italiano.Ecco quale

Macerata
16:00 del 08/07/2015
Scritto da Gerardo

Vanno al mare e tornano a casa con vomito,diarrea,eruzioni cutanee e febbre alta.Ecco cosa è successo a 40 bambini in un mare italiano.Ecco quale

40 bambini, tra i 7 e i 14 anni, stavano trascorrendo una giornata al mare, erano tutti ospiti di una colonia estiva.Dopo il bagno in mare hanno accusato tutti lo stesso identico malore composto dai seguenti sintomi: febbre alta, irritazione cutanea più o meno estesa, vomito e diarrea.Tali sintomi sono indicatori inequivocabili di un’infezione in corso.

E’ accaduto un paio di settimane fa nell’Alto Maceratese a Civitanova Marche,e tra le poche testate che hanno riportato la notizia vi è Direttanews.it, la quale denuncia l’avvistamento, nelle ore vicine all’incidente, di una chiazza grigia comparsa in una zona del lungomare in direzione sud.

E’ palese quindi che tale malore è stato causato da una forma di inquinamento. In virtù di ciò, i genitori dei bambini che hanno accusato il malore, insieme ai rispettivi pediatri dei figli, hanno chiesto all’ Arpam (agenzia regionale per l’ambiente) di svolgere mirati accertamenti riguardo la presenza di agenti inquinanti nelle acque di Civitanova Marche.

Ebbene l’Arpam ha effettuato le analisi delle acque nella zona dell’incidente, le quali hanno riscontrato dei valori di batteri oltre la norma:

  • fuori dal range consentito i livelli di escherichia coli (batterio indicativo della contaminazione fecale);
  • al di sopra dei livelli ammessi anche l’enterococco.

E’ molto probabile quindi che questa contaminazione batteriologica fosse la causa che ha determinato il malore sopra descritto per questi 40 bambini,ma una domanda sorge spontanea:Come sono finiti questi batteri nelle acque del mare?

I colpevoli potrebbero essere degli  scarichi non depurati provenienti da condotte fognarie abusive che riversano illegalmente i residui organici nel fiume Chienti,il quale,in seguito ad una piena provocata da un forte temporale di qualche giorno prima,ha riversato tali composti in mare.


Articolo letto: 1212 volte
Categorie: Cronaca, Denunce, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Mare - Salute - Tumore - Bambini -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook