L’impressione a caldo determina anche il futuro di una relazione. Per questo motivo, l’abito fa il monaco e il salute può spalancare portoni inattesi…

Genova
17:41 del 25/08/2014
Scritto da Albertone

Mettetevi il cuore in pace: se fate una brutta impressione nei primi nove secondi, quella donna non riuscirete mai a conquistarla. Un paradosso? Tutt’altro. È esattamente questo uno dei postulati della comunicazione che regola il rapporto di coppia e la possibilità di instaurare una relazione che sfoci poi in rispetto, amicizia ed eventualmente amore. Quando due persone si conoscono, a pelle trasmettono e ricevono dei messaggi. L’abito non fa il monaco recita un famoso proverbio, invece sembrerebbe vero l’esatto contrario. E cioè, quando una donna si trova davanti un maschietto, tende subito ad elaborare nei suoi confronti un giudizio. Positivo o negativo, scarsissimi casi neutro. E questo giudizio il cervello femminile – così come quello maschile – impiega esattamente nove secondi per comunicarlo al resto del corpo.

Dunque, il problema è il seguente: cosa fare durante quel primo impatto? Come muoversi e cosa dire? Naturalmente, il primo consiglio da dare è quello di preferire una situazione diplomatica in cui far trasparire una naturale simpatia. Evitare insomma di alimentare atteggiamenti eccessivamente affettuosi o troppo freddi. Ogni minimo particolare, l’altra persona lo percepirà e lo riadopererà nei propri pensieri, col rischio di mettervi fuori dai giochi prima ancora che il gran ballo della conquista possa iniziare. Studi scientifici e senso comune concordano sull’importanza della prima impressione. Le donne che incontrate si fanno in pochi secondi un’idea di voi: se quest’idea è sbagliata, cambiarla sarà difficile. Per rompere il ghiaccio senza incappare in eventuali passi falsi è importante imparare a metterle subito a loro agio, divertendovi ed essendo divertenti, comunicando con umiltà e sicurezza i vostri punti forti e – semplicemente – godendovi la bellezza di un incontro speciale.

Ecco, la donna deve percepire che in quel momento si sente al centro dell’attenzione, è la protagonista indiscussa di quei momenti. Chiedetele il nome, presentatevi col vostro in modo tale che possa associare e ricordare ad una faccia un insieme di lettere, e soprattutto aprite il dialogo con una domanda aperta, che possa dare il via ad una conversazione. Evitate baci sulla guancia, eccessivamente invasivi nei confronti di chi neppure si conosce, ma concedetele una stretta di mano che faccia riconoscere il vostro essere uomo. Non corrucciate la fronte, non gettate lo sguardo su scollature o spacchi intriganti, e soprattutto non fate battute di alcun genere sul modo in cui è vestita.

Praticamente ogni donna pensa di essere perfetta e alla moda anche se indossa un pantalone scolorito e una magliettina da pochi euro, ma farglielo notare anche in modo simpatico significa bruciarsi tutte le proprie chances. In nove secondi, insomma, c’è appena il tempo per una presentazione snella di se stessi e per invitarla magari a prendere un caffè se l’occasione lo permette. Ecco, da come reagirà nei due minuti successivi potrete già capire se avete fatto colpo o se il vostro tentativo di abbordaggio è destinato a cadere presto nel dimenticatoio. Naturalmente, vale anche l’inverso. Ovvero, voi stessi in nove secondi vi farete un’idea della donna che avete davanti. E se il cervello vi getta segnali negativi, lasciate perdere…


Articolo letto: 914 volte
Categorie: Curiosità


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

donna - conquistare - seduzione - fiori -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook