Confederations al Brasile, 3-0 a Spagna Doppietta di Fred e gol di Neymar, annichiliti i campioni del mondo

BRASILE
07:30 del 01/07/2013
Scritto da Marco

Un Brasile stellare domina la Spagna e si aggiudica l'edizione 2013 della Confederations Cup, quarta nella storia della Selecao brasiliana, terza consecutiva. Una partita praticamente mai in discussione, con i verdeoro apparsi più in forma fisicamente degli spagnoli e con molta più grinta e voglia di vincere. La Spagna esce piuttosto male da questa partita, dominata in lungo e in largo dai brasiliani. Praticamente non si è visto nulla di quanto sono capaci solitamente gli spagnoli, neanche il famoso possesso palla che ha portato tanti allori agli iberici. Il Brasile invece esce decisamente rafforzato dalla competizione, il ritorno di Scolari sulla panchina ha portato enormi benefici ai brasiliani, capaci di mantenere un ritmo altissimo per tutta la partita, portando un pressing asfissiante ai portatori di palla spagnoli e sbagliando pochissimo davanti alla porta e in difesa, dove la coppia David Luiz- Thiago Silva è parsa insuperabile.

Il Brasile si presenta in campo con gli stessi undici titolari delle scorse partite, con Hulk, Neymar e Oscar a supporto dell'unica punta Fred. A centrocampo Paulinho offre forza fisica e inserimenti imprevedibili, mentre Marcelo è il solito trottolino sulla sinistra. La Spagna a sorpresa presenta Juan Mata titolare per la prima volta nel torneo, che insieme a Pedro deve supportare l'unica punta Fernando Torres. L'andazzo della partita è chiaro dopo un minuto e mezzo di gioco, quando Fred, bomber sottovalutato, trasforma un cross di Hulk in gol. La palla dalla destra finisce in area, Fred da terra riesce a trovare lo spunto vincente e fulmina Casillas. Inizio shock per gli spagnoli che infatti vanno in grossa difficoltà davanti alla grinta, a volte anche troppa, e alla corsa dei verdeoro.

Così i campioni del mondo per abbozzare una reazione impiegano 40 minuti, e poteva essere un'azione decisiva: ottimo l'assist di Mata per Pedro che solo davanti a Julio Cesar lo supera con un preciso piatto sinistro, la palla sta per finire in fondo alla rete quando improvvisamente David Luiz, con bravura e un pò di fortuna riesce a salvare sulla linea, mandando la palla sulla traversa. Poteva forse essere questo il momento decisivo per gli spagnoli che da questo punto in poi si spengono definitivamente. Due minuti dopo infatti, Neymar raccoglie un preciso assist di Oscar sul filo del fuorigioco e con un potente sinistro fulmina Casillas per la seconda volta. Il Maracana esplode di gioia , consapevole che ormai la vittoria fosse ormai ad un passo.

Sensazioni confermate all'inizio della ripresa, quando Fred con un preciso diagonale batte per la terza volta l'incolpevole Casillas. La partita ormai è segnata , anche se la potrebbe riaprire un calcio di rigore, assegnato dall'arbitro per un fallo di Marcelo sul subentrato Jesus Navas. Dal dischetto va Sergio Ramos che però angola troppo il tiro calciando la palla fuori. Le flebili speranze della Spagna di riaprire il match vanno definitivamente in fumo quando poco più tardi Pique viene espulso per un fallaccio su Neymar lanciato verso l'area avversaria. Finisce così con il trionfo del Brasile, tutto sommato meritato.

La Spagna dovrà riflettere sulla sconfitta e sul torneo disputato, che già poteva essere finito in semifinale contro l'Italia. In generale, tutte le squadre europee dovranno prepararsi bene per il clima torrido e afoso del Brasile, per poter gestire al meglio le energie. Rispetto ai sudamericane le squadre del nostro continente sono parse molto meno brillanti. Per contendere il titolo a Neymar e soci ci vorrà molto di più di quello fatto vedere dalla Spagna campione in carica in questo torneo. 


Video

Articolo letto: 1307 volte
Categorie: Calcio


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Matteo

01/07/2013 23:14:01
Brasile straordinario che merita questa vittoria alla Confederation Cup. La Spagna è stata annichilita, sarebbe rivederle però in un campo neutro.. Vedere comunque la gioia di Neymar, Fred, Dante, Julio Cesar e tutti gli altri, mi fa capire la gioia e lo spirito di divertimento che ancora in Brasile può trasmettere il calcio. In Europa è tutto più serio e regolato.
0

Albertone

01/07/2013 18:08:50
Giusto così, il Brasile ha brillato nel girone, prevalso nettamente sull'Uruguay e gestito con apparenza facilità la finale, avendo il merito di sbloccarla dopo appena 120 secondi. I verdeoro hanno acquisito fiducia nei loro mezzi e capito che nulla è impossibile. Nemmeno nel 2014 quando sarà tutta un'altra storia per le squadre.
0

Ricerche correlate

Brasile - Spagna - Confederations cup - Neymar - finale - Fred -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook