Confederations: Neymar,domenica vinco io 'Sono passato tante difficolta', ora mi sento sicuro'

BRASILE
10:00 del 29/06/2013
Scritto da Gerardo

Alla vigilia della partitissima fra Brasile e Spagna di Confederations Cup, Neymar parla ai microfoni brasiliani. Il fuoriclasse brasiliano, infatti, a dichiarato di esser sicuro di vincere e che il pubblico del Maracanà sarà il dodicesimo uomo in campo dei sudamericani. Se consideriamo che questo immenso stadio contiene quasi 200 mila posti a sedere, non possiamo che dare ragione a Neymar: lo stadio è davvero qualcosa di magico, un posto dove si assapora la storia del calcio, lo stadio del grandissimo Pelè, Zico,Falcao.

Neymar, neoacquisto del Barcellona, si presenterà davanti gli occhi europei carichi di entusiasmo, come un calciatore che con il pallone fa quello che vuole: giochetti, tacchi, assist, rabone.Sembra un giocoliere del calcio, un pò come lo erano negli anni passati i vari Ronaldinho e Robinho. Ronaldinho, a differenza del calciatore milanista, è riuscito a scrivere la storia del calcio del 2000, vincendo un pallone d'oro meritatissimo e una Champions League con il Barcellona.

Neymar ha ancora tutto il tempo per dimostrare di essere un fuoriclasse. In Europa il calcio è nettamente diverso da quello sudamericano: se consideriamo che Edu Vargas, asso cileno acquistato a gennaio dal Napoli, in sudamerica era uno dei più forti giocatori in circolazione e nella mini-avventura azzura ha fallito, non possiamo che constatare come il calcio qui da noi sia diverso, molto più tecnico e difensivo.

Neymar, però, ha dimostrato di essere il leader anche con la sua nazionale; i vari Hulk, Fred, Oscar sono si, grandissimi calciatori, ma colui che da quel pizzico in più alla nazionale verdeoro è senza ombra di dubbio Neymar. E' stato presente praticamente in tutte le azioni da goal fin'ora del Brasile.

Sull'altro fronte, invece, abbiamo la Spagna. La nazionale di Del Bosque ha passato il girone con estrema facilità, causa anche la poca concorrenza, per poi trovare l'Italia alle semifinali. Qui la partita è stata nettamente diversa dalle altre: gli azzurri hanno dimostrato di essere alla pari dei Campioni del Mondo e d'Europa, mantenendo per larghi tratti il possesso del pallone e sciupando tantissime occasioni da goal.Chi è forte, però, non vuole morire mai. Una volta arrivati stremati ai calci di rigore, gli spagnoli hanno avuto la meglio con l'errore decisivo di Bonucci dal dischetto, e il goal successivo di Jesus Navas. Hanno esultato tantissimo i giocatori spagnoli al termine della gara, a testimonianza del fatto di esser stati davvero messi alle corde per lunghi tratti dalla nazionale di Cesare Prandelli.

Domenica ci sarà anche la finale del terzo e quarto posto tra gli azzurri e l'Uruguay di Oscar Tabarez. L'Italia ci arriva senza ombra di dubbio molto più stanca rispetto agli avversari, avendo giocato 120 minuti giovedì sera. Mancherà Edinson Cavani, che aveva segnato l'unico goal della sua Confederations Cup proprio contro il Brasile.

Tutti gli occhi del mondo sono puntati, però, sulla finalissima tra Brasile e Spagna. Forse ciò che offre di meglio il calcio mondiale lo troveremo doMani notte al Maracanà, con una sfida che promette scintille e tantissimo spettacolo. Neymar è più carico che mai e vuole strappare un biglietto da visita da leader assoluto in vista del Campionato del Mondo che si terrà stesso in Brasile l'anno prossimo


Articolo letto: 1563 volte
Categorie: Calcio


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Carmine

01/07/2013 14:10:00
in effetti ha avuto proprio ragione. Ha vinto lui ed è stato ancora una volta protagonista. Questa competizione lo ha consacrato e ancora di più. Ora sarà atteso dall'esame Barcellona. Dovrà migliorare tanto sotto diversi punti di vista. A volte casca giù troppo facilmente ma è un grandissimo talento del calcio mondiale
0

Ricerche correlate

Brasile - Spagna - calcio - Neymar - coppa - finale - confederations cup -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook