Il Dottor Giovanni Tringali, Specialista Patologo Clinico, ha caricato sul suo profilo Facebook un video dal titolo eloquente

Napoli
06:30 del 13/03/2019
Scritto da Sasha

Il Dottor Giovanni Tringali, Specialista Patologo Clinico, ha caricato sul suo profilo Facebook un video dal titolo eloquente:

“LE MALATTIE INVENTATE. Il caso dei trigliceridi. Non tutti sanno che…”

Trascriviamo alcune delle frasi che ci hanno colpito maggiormente e poi vi lasciamo al filmato originale:

“Molte volte ci si inventano le malattie. E come si fa? Semplice, è molto semplice. Prendiamo il caso dei trigliceridi.

Il valore massimo, fino al 2004, è stato fino a 200 milligrammi per dl. Dal 2004 si è deciso che il limite massimo fosse sceso da 200 a 150 milligrammi per dl.


E qua ti voglio: si è creata una popolazione di malati che non sono malati ma che consumeranno farmaci pur essendo sani. Abbiamo inventato una malattia.

Noi siamo vittime di un sistema che ci vuole tutti ammalati ma allo stesso tempo che non ci fa morire.

Come il virus: al virus non sta bene che l’organismo muoia altrimenti se muore l’organismo muore pure il virus.

Al virus sta bene che l’organismo resista ma consenta al virus di moltiplicarsi. Quindi queste industrie farmaceutiche si comportano come i virus.

Inventano le malattie: basta abbassare il limite dei trigliceridi, per esempio, e hanno creato una fetta di mercato cospicua di miliardi e miliardi.

Quindi molti assumono farmaci inutili, inutili completamente e alimentano questo mercato. Le ditte farmaceutiche multinazionali si comportano esattamente come dei virus”.

Da: QUI


Articolo letto: 389 volte
Categorie: , Denunce, Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook