Prima di cominciare a discutere riguardo la tematica trans, volevamo suggerirvi di passare per il network numero 1 di incontri in Italia: Donna cerca uomo!

Milano
16:00 del 06/08/2016
Scritto da Samuele

Prima di cominciare a discutere riguardo la tematica trans, volevamo suggerirvi di passare per il network numero 1 di incontri in Italia: Donna cerca uomo! Qui potrai conoscere tantissime donne o ragazzi della tua zona gratuitamente e facilmente. Cosa stai ancora aspettando?

È vero che la maggior parte è  sposata, benestante e (spesso) con prole?  E soprattutto, tralasciando l'imbarazzante caso del quasi ex governatore del Lazio : che cosa trovano gli uomini nelle prostitute transessuali che le loro mogli, o amanti, non gli danno? Solo una notte di evasione dalla monotonia sessuale, magari condita di cocaina o di ecstasy, come emerge ormai da molte indagini di polizia?

Spiegava una transgender intervistata ieri a L'Infedele:  "Gli uomini vengono da noi anche per parlare dei loro  problemi, in famiglia o sul lavoro. Certo che ci facciamo pagare, ma nessuna prostituta sa ascoltare come facciamo noi. Perché le trans li capiscono davvero, i loro clienti maschi".

A sua volta, per spiegare l'irresistibile attrazione di molti uomini verso il mondo trans, Umberto Galimberti ha abbozzato una risposta che prende le mosse dagli archetipi di civiltà. Ovvero:  "Bisessuali erano le divinità indiane Dyaus e Parusa, egiziane come il dio Bes, greche come Dioniso, Attis, Adone".

Sarà: la questione, certamente,  è anche culturale. Il tabù trans (secondo il sito Onig.it sarebbero alcune migliaia in Italia ) esiste ancora. Ma per capire qualcosa di più è meglio  sentire loro, i clienti. I quali sui forum di Gay.it o su quelli generalisti di Yahoo o di Alfemminile.com   spiegano perché, che cosa ci trovano nelle trans e raccontano come. Lo fanno, protetti dall'anonimato, senza reticienze.

Sono storie forti dove risposte preconfezionate non ce ne sono. Ogni caso è a se stante, ogni generalizzazione - specie quando si parla della sfera intima  delle persone - indebita, ogni confine liquido.

Prendete un ragazzo che si fa chiamare Power_ranger su Yahoo. La domanda non la fa a un medico, a uno psicoterapeuta, a un sessuologo, come sarebbe avvenuto fino a qualche anno fa. La fa agli altri, in una piazza pubblica, nella speranza (forse) che qualcuno nella sua medesima condizione gli offra qualche risposta che  lo sollevi dai dubbi sulla propria identità.  

Sei curioso di conoscere un trans nella tua zona? Allora entra nel network numero 1 in Italia di incontri!

È da tempo che ho fantasie sessuali sulle ragazze trans... anche passive... però non farei mai lo stesso con un ragazzo. Ho una sorta di omosessualità repressa o cose del genere?

La risposta  scelta dagli utenti, di Jesse,  è molto politically correct:

Se il trans è diventato completamente donna allora non si può neanche più parlare di trans ma di "donna". Quindi no che non sei gay! Se però il trans ha ancora il pene e tu vorresti essere il soggetto passivo allora potresti essere gay o bisessuale. Qual è il problema? Ricorda, è più virile e uomo un maschio gay che un maschio che reprime le sue pulsioni sessuali per stupidi pregiudizi sociali  

Stessa domanda, sempre su Yahoo , da parte di  Andy, evidentemente alle prese - come l'utente precedente - con domande sul proprio (irrisolto) orientamento sessuale.

 Sono attratto dalle trans: è un'attrazione sicuramente fisica molto forte... sono incuriosito dalle trans  ma non operate fino in fondo.... Sono gay?

La risposta  la offre, guarda caso, una che potrebbe essere del ramo: Jessytrans

Sicuramente qui non avrai mai la risposta che cerchi, prova per curiosità a conoscere qualche trans, forse solo allora capirai veramente se ti interessa la trans per il suo aspetto iperfemminile o il suo organo è l'unica cosa che cerchi!

Su Politicaonline, uno dei forum più frequentati in rete, qualcuno azzarda a chiedere: gli uomini che vanno con i travestiti sono gay? Lasciamo perdere l'incidente linguistico: travestito non significa transessuale. Epperò, per capire quanto è complesso categorizzare in materia sessuale, ci sembra interessante quello che scrive un utente, che - più che prendere posizione - racconta piccole (e poco conosciute) spaccati di vita notturna, dove l'abisso, la voglia di sperimentare  e l'eccitazione possono spingere chiunque verso  una nuova forma di dipendenza, verso la ricerca di qualcos'altro, di nuovi confini da oltrepassare.  

Non credo che gay sia il termine giusto. Conosco un po' di gente che ogni fine settimana va con le prostitute alternandole metodicamente con i trans... chiamateli come volete...

Altra risposta, più tecnica, di un altro utente.

Molte trans non adoperano l'attrezzo principale. Anzi: nel sesso si comportano esattamente come una donna senza però avere la porta d'ingresso anteriore. Non è essere gay andare con i travestiti. Diciamo che una persona che va a trans vede in un trans una donna (ebbene sì, ci vede una donna) che però è molto trasgressiva.  Per fare un esempio, a parte che non vede l'ora di finire, la prostituta è spinta dall'obbligo a fare certe cose (...). La trans invece ha una vera e propria passione, diciamo così, per l'attrezzo.  

C'è anche chi, e sono la maggior parte degli uomini,  su Alfemminile.com cerca di  minimizzare. Nessuna autoanalisi spietata sul proprio orientamento sessuale. Poca voglia di guardarsi dentro. E pochissima intenzione di assumersi le proprie responsabilità di fronte a una scelta che attiene comunque alla propria sfera di libertà intima (finché non ci sono ipotesi di reato, ovviamente). Vado coi trans? La colpa - sostengono molti uomini - è delle mogli, che non sono abbastanza disinibite.

Sono andato con un trans perché ero stanco di correre dietro alle donne, che fanno un sacco di complicazioni per "un'ora d'amore", della moglie che non vuole più avere rapporti, delle p...e che non fingono nemmeno il desiderio. Insomma mi sono stancato delle donne e, pur essendo etero, ho voluto fare un'esperienza diversa. Come mi sono trovato? Benissimo, perchè il trans, rigorosamente brasiliano, unisce i pregi della femmina e quelli del maschio, sa davvero come far godere un uomo e non la mette giù dura.

Su un altro blog un ragazzo aggiunge il suo percorso che lo ha portato a frequentare le transessuali. E anche in questo caso batte sullo stesso tasto: le trans hanno quel qualcosa in più che le donne non hanno.

Cerchi una Milf Roma che accontenti le tue voglie più nascoste? Non essere timido….conoscile oggi stesso!

Io sono un maschio e credo che andare con un trans sia solo una forma di trasgressione. Sono fidanzato e andare con la mia ragazza mi piace parecchio. Lo ammetto che tempo fa ho iniziato a guardare filmati porno con trans. All'inizio la cosa mi faceva un po' senso poi dopo invece ha cominciato ad intrigarmi fino a tal punto che ci sono cascato anche io e ci sono andato veramente. (...) Ci sono andato perchè volevo vedere cosa si provava a subire invece che dare. Non le ho mai detto niente per vergogna ed orgoglio ma mi piacerebbe andarci ancora per provare ancora delle sensazioni che lei non mi puo dare. Sono etero e credo che chi va con le trans è solo per  piacere.  

Aggiunge un altro uomo sul forum di sanihelp , sito molto popolare e molto cliccato dedicato a tematiche mediche e psichiche.  

Mi eccitano tantissimo i trans. Non ho mai provato, forse per mancanza di coraggio, ma prima o poi accadrà. Non mi piacciono gli uomini ma mi affascina provare ad essere passivo.

I trans sono la giusta via di mezzo  

Al che, all'obiezione (scontata) di un altro utente, il nostro spiega:

Per essere attivo vado con una donna che è più bella. Se vai con un trans è per provare qualcosa che puoi provare solo con lui o lei  

Interessante anche l'opinione, su Yahoo , di un ragazzo omosessuale. Un'opinione che riflette una profonda diffidenza verso il mondo trans in alcune frange della comunità gay. Perché gli uomini vanno con le transgender?

 Perchè loro non sono gay (???)! Questa è la loro motivazione!

A dir poco pazzesca, ma fa parte del mondo dei perbenisti che dicono che loro non sono gay assolutamente (...)

Preferisco avere la consapevolezza di essere gay rispetto a questi pseudo etero padri di famiglia che si fanno smazzare ben bene. Poi sia chiaro, nulla in contrario verso i trans. Sono persone simpaticissime e ne conosco anche. Solo che poi chissà in che modo la colpa e la morale ricade sul trans e non sul padre sposato: il 90% dei casi è così.  


Articolo letto: 1546 volte
Categorie: Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Trans - trasgressione - sesso - amore - passione - annunci - gay -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook