Ingrassare dopo la dieta dimagrante: ecco le risposte alle tue domande! Come mai rimettiamo sempre i chili che perdiamo e il più delle volte ci sono anche gli interessi da PAGARE??? Scopriamolo insieme

Genova
12:00 del 24/11/2016
Scritto da Carla

Ingrassare dopo la dieta dimagrante: ecco le risposte alle tue domande! Come mai rimettiamo sempre i chili che perdiamo e il più delle volte ci sono anche gli interessi da PAGARE??? Scopriamolo insieme

Chi ha provato a dimagrire lo sa, non basta seguire una dieta, occorre evitare l’effetto yo yo che dopo il dimagrimento, porta a riprendere i chili, perderli di nuovo e poi ingrassare ancora e di più.

Sembra adesso noto il responsabile: si tratta del microbioma, la popolazione costituita da miliardi di batteri che abitano nel nostro intestino: è quanto emerge dalla ricerca dell’Istituto israeliano Weizmann, a Rehovot, pubblicata sulla rivista Nature. Secondo tale studio per dimagrire definitivamente è necessario riuscire a gestire questi nostri ‘coinquilini’.

I ricercatori, coordinati da Eran Elinav, hanno condotto una sperimentazione sui topi, nella quale gli animali sono stati sottoposti a una dieta nella quale venivano alternati cibi normali ad alimenti ricchi di grassi.

In tal modo sono state osservate delle modifiche al microbioma intestinale che persistevano anche dopo la perdita di peso nei topi obesi e che portavano ad un rapito guadagno del peso perduto quando i roditori venivano nuovamente sottoposti ad una dieta ricca di grassi. Inoltre i microbiomi alterati sono stati trasferiti in altri topi che non avevano subito alcuna dieta, causando un aumento del peso anche in quest’ultimi.

I ricercatori hanno inoltre osservato che, in seguito ad una dieta, il microbioma alterato permette nell’intestino la riduzione dei livelli di alcune sostanze che si trovano in natura in alcuni frutti e verdure, i flavonoidi, e ad abbassare anche il dispendio energetico. Un trattamento a base di flavonoidi, secondo i ricercatori, potrebbe dunque frenare il recupero del peso nei topi.

Tuttavia, occorrono ulteriori ricerche per esaminare il potenziale uso clinico di flavonoidi e altri metaboliti bioattivi come possibili terapie per una gestione efficace del peso a lungo termine.


Articolo letto: 197 volte
Categorie: , Salute


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook