ecco come lavorare efficacemente

Passiamo ogni giorno tante ore del nostro tempo sul posto di lavoro. Ecco come diventare efficienti al massimo.

Agrigento
19:00 del 15/10/2014
Scritto da Gerardo

Senza ombra di dubbio il lavorare bene e soprattutto felici fa accrescere la nostra autostima e ci rende orgogliosi di quello che riusciamo ad essere e portare alla nostra azienda. Se siamo imprenditori questo può risultare facile perché tutta la nostra attività, il nostro business dipende solamente dalle nostre capacità di visione strategica aziendale e dalla programmazione. Viceversa, se risultiamo dipendenti questo non è così tanto semplice. Andare sul posto di lavoro e sapere che alla fine della giornata comunque verremo pagati può portarci inevitabilmente a sensazioni sgradevoli come noia, depressione e fatica a relazionarci bene con l’attività lavorativa. Ecco alcuni consigli per aumentare le proprie capacità sul posto di lavoro.

Un’arma fondamentale da saper usare è senza dubbio la pazienza. La maggior parte delle persone passa almeno 8 ore al giorno in uffici senza vedere la luce del sole e questo porta inevitabilmente a rotture tra colleghi. Possiamo dire che passiamo più tempo sul posto di lavoro che con la nostra famiglia ma purtroppo queste sono le esigenze del mondo odierno. Cosa fare allora? Semplice, guardare avanti e farci scivolare tutto addosso. Se abbiamo un cattivo rapporto con un collega perché mettere a rischio il nostro lavoro per una relazione che nemmeno ci piace?

Sii resiliente. Cosa significa questo strano termine? In fisica questa parola significa la capacità di un materiale di resistere agli urti senza venir danneggiato. Ecco per quanto riguarda noi invece, questo termine calza a pennello. Ciò significa riprendersi dalle avversità, dai problemi, dai dubbi e dalle preoccupazioni. Allenate questo elemento e vedrete che affronterete la giornata di lavoro con ottimismo.

Non siate troppo ansiosi quando il lavoro vi sommerge e avete paura di non farcela. Le persone non muoiono per il troppo lavoro, ma per l’ansia che deriva nel perdere le energie dei pensieri. Cosa significa? Semplice, che più pensiamo a quando finiremo il nostro lavoro e più il tempo non scorrerà.

Se venite retribuiti con stipendio fisso e non a progetto, non guardate ogni due minuti l’orologio. Vi diamo questo consiglio: lasciate cellulare e orologi in macchina. Il tempo non passa mai soprattutto perché siamo annoiati e non ci piace ciò che stiamo facendo. Cerchiamo di entrare nell’ottica di essere i migliori in quello che stiamo facendo e vedrete che il mettervi in gioco vi porterà sicuramente risultati graditi.

L’ultimo consiglio che vi diamo è pensare al bene dell’impresa e non dell’individuo. Se siete imprenditori o dipendenti poco importa: cercate sempre di dare un contributo indispensabile e fondamentale all’attività aziendale. E sapete perché? Se fate un lavoro, e lo fate bene, l’imprenditore capirà che licenziandovi perderà un vantaggio competitivo che aveva acquisito nel tempo con voi! E poi, volete mettere la soddisfazione che si prova quando si è veramente utili per qualcuno?


Articolo letto: 601 volte
Categorie: Curiosità, Guide, Lavoro


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook