Come l’America esporta la democrazia a suon di guerre | L’analisi di Italiano Sveglia

Vercelli
09:28 del 15/01/2015
Scritto da Gerardo

Purtroppo, in un sistema capitalistico, l'unico modo per arricchirsi è fare guerra agli altri paesi e sfruttare la loro manodopera. L' America l'ha sempre saputo che in medio oriente c'è molto petrolio e ricchezze naturali, ma non potevano andare a bussare alle porte in Maniera gentile per prenderlo. E per questo motivo hanno inventato una grande farsa ( come quella dell’11 settembre ) per fare guerra in nord Africa da 15 anni a questa parte. E comunque possiamo prepararci, che, quando la crisi finanziaria avrà colpito in maniera profonda pure l' America, questi scenderanno in campo e andranno a fare guerra ad altri paesi pieni di risorse indispensabili per la vita dell' uomo moderno! E' tutto un ciclo che si ripete da secoli ormai.

Le chiamano guerre di "pace" solo perché in molti stati europei (fra cui l'Italia) dichiarare guerra è illegale, ma basta cambiare il nome per rendere legali. Non è guerra... è pace! L'Italia poi è serva svenduta agli americani, francesi ed inglesi da tempi immemori, sin dalla seconda guerra mondiale in poi siamo alla loro mercé, gli Usa ci "consigliano" delle direttive e noi dobbiamo seguirle, quando ti opponi finisci come Enrico Mattei, finisci per comprare gli F35 a cui il governo non può nemmeno opporsi e finisci con lo svendere mezza Italia agli stranieri nel 92' nel celebre episodio del panfilo Britannia.

Inutile dire che quando le cose si fanno serie l'Italia è sempre messa nell'angolino, in ogni guerra vinta non ci fila nessuno e finisce tutto agli storici alleati francesi, inglesi, americani (basta anche solo vedere quanto accaduto in Libia per rendersene conto, guerra in Libia che all'Italia non conveniva proprio, avevamo già ottimi accordi con Gheddafi). Un italiano pro Usa è una persona che non vuole vedere la verità, oppure semplicemente non conosce.

Il problema non sono neanche gli "Americani" di per se, ma il modo di produzione capitalistico che ad un certo grado di sviluppo genera l'imperialismo. Gli statunitensi sono la prima potenza economico-militare del pianeta e si comportano conseguentemente in un sistema dove o sei dominante o vieni dominato. Questo primato non potrà essere conservato in eterno e se perdura questo sistema economico vedrà gli Usa essere superati da un'altra potenza. La Cina ad esempio. Ed allora vedremo che le stesse "schifezze" verranno compiute dai neo dominanti i quali necessariamente dovranno imporsi imperialisticamente (con tutti i mezzi ... leciti ed illeciti) sulle altre potenze se vogliono conservare la posizione di dominio conquistata. Pertanto in un mondo capitalista senza America (ipoteticamente fatta sparire dalla cartina geografica) non porterebbe alla pace eterna come speriamo ma avremmo semplicemente un altro paese in una posizione di dominio verso tutti gli altri. Con tutto ciò che - come ben sappiamo - ne consegue.


Articolo letto: 895 volte
Categorie: Denunce, Economia, Editoria, Esteri, Politica, Sociale


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

America - Yankee - Esteri -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook