Come guadagnare con eBay? eBay non ha bisogno di presentazioni. È il sito d’aste più famoso al mondo ma – in molti si chiedono – rappresenta ancora il meglio per chi vuole guadagnare con il commercio online?

Roma
07:00 del 08/02/2016
Scritto da Gerardo

Come guadagnare con eBay

eBay non ha bisogno di presentazioni. È il sito d’aste più famoso al mondo ma – in molti si chiedono – rappresenta ancora il meglio per chi vuole guadagnare con il commercio online? Non sono più convenienti i servizi di annunci, che non prevedono commissioni sulle vendite? Purtroppo una risposta “secca” a questa domanda non c’è. Sono davvero tante, troppe, le variabili in gioco per liquidare la questione con un “sì” o un “no”.

Come guadagnare con eBay

La cosa più saggia che si può fare è prendersi un po’ di tempo libero, studiare in Maniera approfondita tutti i servizi offerti da eBay e valutare, in base alle caratteristiche del proprio business, se il gioco vale la candela. Che ne dici se proviamo a svolgere questo lavoro insieme? Forse posso darti una mano.

Qui sotto trovi l’elenco di tutte le modalità di vendita disponibili su eBay, i costi delle inserzioni e le commissioni che bisogna pagare sugli annunci andati a buon fine (ossia sulle vendite effettuate). Inoltre vedremo insieme quali sono le tecniche che permettono di guadagnare con eBay in maniera più semplice: in questo modo, se deciderai di iscriverti al sito, potrai partire sin da subito col piede giusto. In bocca al lupo!

Come guadagnare con eBay - Cosa serve per iniziare?


Vendere su eBay è facilissimo, ma prima di cominciare a farlo occorre studiare un po’ le meccaniche del sito: quali sono i requisiti necessari ad aprire un account su eBay? Conviene iniziare con un account personale o è meglio attivarne sin da subito un profilo business? Proviamo a dare una risposta a tutte queste domande, cominciando dai requisiti necessari ad iscriversi al servizio.

  • Account eBay – lo so, è scontato, ma è doveroso ribadirlo. Per utilizzare eBay bisogna registrarsi al sito e scegliere se aprire un account di tipo personale o di tipo business. Nel capitolo successivo del tutorial trovi le principali differenze fra questi due tipi di account e una breve spiegazione sui casi in cui conviene aprire l’uno o l’altro.
  • Account PayPal – sebbene eBay permetta di utilizzare vari metodi di pagamento, fra cui il bonifico bancario, il bonifico postale, il contrassegno e l’assegno bancario, è altamente consigliato creare un conto PayPal online prima di iscriversi al sito. PayPal è un sistema di pagamento online che permette di inviare e ricevere denaro attraverso Internet senza rivelare a chi è dall’altra parte i dati della carta di credito o del C/C bancario. La maggior parte degli utenti predilige proprio questo tipo di pagamento.
  • Partita IVA – se crei un account business su eBay e sei intenzionato ad usarlo per mettere in piedi una vera e propria attività commerciale, quindi per vendere merce con una certa frequenza, devi aprire una partita IVA e pagare regolarmente le tasse. Se comunichi la tua P. IVA ad eBay, riceverai le fatture per il pagamento delle tariffe del servizio al netto dell'imposta.

Come guadagnare con eBay Quale tipo di account eBay scegliere?

Adesso veniamo alle domande legate all’iscrizione ad eBay: quale tipo di account conviene scegliere? Quali differenze ci sono fra l’account personale e l’account business? In quali casi bisogna scegliere il primo e in quali casi bisogna optare per il secondo? Proviamo a chiarirci le idee insieme.

  • Account personale – è l’account standard, gratuito, che può creare qualsiasi utente privato. Serve per vendere oggetti personali di cui non si ha più bisogno e per acquistare oggetti ad uso personale (quindi non acquistati a scopo di rivendita).
    • Come aprirlo – per aprire un account personale su eBay, non devi far altro che collegarti alla pagina iniziale del sito, cliccare sulla voceregistrati che trovi in alto a sinistra e compilare il modulo che ti viene proposto con tutti i tuoi dati personali. Ad operazione completata, ricordati di associare il tuo conto PayPal all’account recandoti nella sezione Il mio eBay > Account del sito.
    • Tariffe – i titolari di un account personale su eBay possono pubblicare gratuitamente un numero massimo di 50 inserzioni al mese, dopodiché costano 35 cent l’una. È inoltre prevista una commissione del 10% sul prezzo di vendita di tutti gli oggetti venduti tramite eBay (fino a un massimo di 75 euro), alla quale vanno sommate lecommissioni dei pagamenti ricevuti tramite PayPal (fino al 3,4% della somma ricevuta + 35 cent nella zona euro). Maggiori info qui.
  • Account business – gli account business di eBay sono destinati a coloro che hanno un volume d'affari elevato e regolare, vendono oggetti acquistati espressamente per tale scopo e/o realizzati in proprio e acquistano beni destinati alla propria attività. Possono essere intestati anche ad un’azienda e la loro apertura è gratuita.
    • Come aprirlo – per aprire un account business su eBay, collegati alla pagina iniziale del sito e clicca prima sulla voce registrati che trovi in alto a sinistra e poi sulla dicitura apri un account professionale. Compila dunque il modulo che ti viene proposto con tutti i tuoi dati personali più quelli della tua azienda e il gioco è fatto. Se vuoi, puoi anche passare da un account personale a un account business recandoti nella sezione Il mio eBay > Account > Informazioni personalidel sito e cliccando sulla voce Modifica collocata accanto alla dicitura Tipo di account.
    • Tariffe – i titolari di un account business su eBay possono pubblicare le proprie inserzioni al prezzo di 30 cent l’una, le commissioni sugli oggetti venduti variano dal 4,3 all’8,7% del prezzo di vendita finale in base al tipo di oggetto commercializzato. Solo gli oggetti che rientrano nella categoria “Vini, Caffè e Gastronomia” non prevedono il pagamento di commissioni. Maggiori info qui.

Come guadagnare con eBay Aprire un negozio eBay

Per guadagnare con eBay in maniera soddisfacente potresti aver bisogno di aprire un tuo negozio personale all’interno del sito. Di che si tratta? I negozi di eBay sono delle vetrine digitali all’interno delle quali i clienti potranno trovare maggiori informazioni sui venditori e i loro prodotti.

Per aprirne uno, devi registrarti ad eBay con un account personale o un account business (come abbiamo visto in precedenza) e devi sottoscrivere un abbonamento mensile a pagamento. Questo abbonamento dà accesso anche a una vasta gamma di servizi extra, come ad esempio il Gestore delle vendite Plus che offre una panoramica completa sulle proprie attività di vendita online e permette di gestire al meglio; il Gestore delle promozioni per organizzare le attività di marketing e lo strumento Analisi delle vendite Plus per analizzare in dettaglio le inserzioni e ottimizzarne il contenuto. Esistono tre tipi di negozi eBay.

  • Negozio base – costa 17,35 euro/mese e può essere aperto sia dagli utenti personali che da quelli business. Comprende 200 inserzioni “compralo subito” da 30gg gratis su base mensile (che poi si pagano 13 cent), 200 newsletter gratis al mese da spedire ai clienti, i servizi Turbo Lister, Gestore delle vendite, Gestore delle vendite Plus, Analisi delle vendite e Analisi delle vendite Plus.
  • Negozio Premium – costa 33,91 euro/mese e può aprirlo solo il titolare di un account business. Consente di aggiungere inserzioni gratis sulle versioni di eBay targate Italia, Spagna, Francia, Belgio e Olanda, di inviare fino a 5000 newsletter al mese ai clienti e include il servizio Gestore delle promozioni in aggiunta a quelli già presenti nei negozi base. È possibile provarlo gratis per 90 giorni. Maggiori info qui.
  • Negozio Premium Plus – costa 260,83 euro/mese e può essere aperto solo tramite account eBay business. Offre tutti i vantaggi del negozio Premium più la possibilità di inserire inserzioni gratuite su tutte le versioni europee di eBay e eBay Australia. Consente inoltre di pubblicare 2500 annunci al mese su eBay.com ed eBay.ca. Maggiori info qui.

Le commissioni sugli oggetti venduti variano dal 4,3 all’8,7% del prezzo di vendita finale, in base al tipo di oggetto commercializzato. Maggiori info qui. Per maggiori informazioni sui negozi di eBay e il loro funzionamento, clicca qui.

Come guadagnare con eBay Come vendere su eBay

Per mettere un oggetto in vendita su eBay basta collegarsi alla pagina iniziale del sito, cliccare sulla voce vendi (in alto) e seguire la procedura guidata per la creazione dell’inserzione. Ma come si fa a creare un annuncio efficace in grado di catturare l’attenzione del pubblico e quindi aumentare le probabilità di vendita? Ecco qualche consiglio che potrebbe esserti utile.

  • Descrizioni dettagliate e sincere – gli acquirenti premiano sempre le inserzioni esaurienti ed “oneste”. Questo significa che devi descrivere in maniera minuziosa la merce che vendi inserendone la scheda tecnica (nel caso di dispositivi tecnologici), descrivendo il contenuto della confezione ecc. Inoltre devi essere chiaro su eventuali difetti presentati dagli oggetti (es. un graffio sulla scocca di un cellulare).
  • Annunci belli da vedere e con tante foto – anche l’occhio vuole la sua parte, quindi cerca di creare degli annunci con una grafica professionale, ben impaginati e senza errori di ortografia o distrazione. Per facilitarti il compito puoi rivolgerti a servizi online come CrazyLister o ad applicazioni comeTurboLister (Windows) e GarageSale (Mac) che permettono di creare facilmente annunci per eBay partendo da temi grafici pronti all’uso. Inoltre, anche e eBay fa pagare 15 cent per ogni foto aggiuntiva presente nelle inserzioni, arricchisci i tuoi annunci con almeno 4 o 5 immagini. Le foto devono essere tutte diverse, far vedere in dettaglio parti differenti dell’oggetto in vendita ed essere professionali (quindi niente scatti sfocati o mossi, mi raccomando).
  • Stabilisci il tuo prezzo guardandoti intorno – prima di vendere un oggetto su eBay, clicca sulla voce avanzata che si trova in alto a destra, sulla pagina principale del sito, ed effettua una ricerca avanzata per scoprire gli altri venditori che prezzi applicano per lo stesso tipo di merce. Devi essere competitivo per avere successo e guadagnare con eBay. Inoltre valuta l’ipotesi di offrire gratuitamente i costi di spedizione degli oggetti, questo attira molto gli acquirenti e contribuisce a far risaltare l’annuncio nelle ricerche su eBay.
  • Asta o “Compralo subito”? – come sicuramente ben saprai, eBay consente di creare delle aste online in cui l’oggetto se lo aggiudica chi offre la cifra più alta alla scadenza dell’inserzione (che può essere di 1, 3, 5, 7 o 10 giorni) e delle inserzioni con il pulsante “Compralo subito” in cui, per portarsi a casa l’articolo, si paga direttamente la cifra scelta dal venditore (in questo caso, la durata dell’inserzione può arrivare fino a 30 giorni). Scegli attentamente quale formula utilizzare a seconda degli oggetti che metti in vendita. Se per esempio hai deciso di vendere una collezione di fumetti molto rara, prova la strada dell’asta, potrebbe fruttarti un buon guadagno. Se invece vendi oggetti che non hanno attrattive per i collezionisti, non sono rari ecc. prediligi la formula “Compralo subito” impostando un prezzo conveniente per gli acquirenti. Puoi anche creare delle aste con l’opzione “Compralo subito” per concludere l’affare a una cifra da te pattuita in partenza.

Come guadagnare con eBay L’importanza dei feedback

feedback sono una delle funzioni chiavi di eBay. Si tratta dei commenti che venditori e acquirenti si lasciano a vicenda per spiegare al resto della community com’è andato un affare. Avere un alto numero di feedback positivi significa avere un elevato tasso di affidabilità e quindi una maggiore potenzialità di attirare nuovi clienti.

E come si fa ad ottenere dei feedback positivi? Naturalmente comportandosi bene. Controlla sempre le email e rispondi tempestivamente a tutte le domande che ti vengono fatte dagli utenti di eBay, spedisci i tuoi oggetti non appena ricevi i pagamenti, crea dei pacchetti resistenti per evitare che la merce arrivi a destinazione in cattivo stato e, naturalmente, lascia sempre i feedback agli acquirenti dei tuoi prodotti.  

Come guadagnare con eBay Diventa un PowerSeller

Sei un utente eBay di tipo business? Allora uno dei tuoi obiettivi deve essere sicuramente quello di diventare un PowerSeller. I PowerSeller di eBay sono dei venditori che, essendo stati attivi per almeno 90 giorni di seguito, hanno raggiunto volumi elevati di vendita e hanno mantenuto un punteggio di feedback positivo del 98%.

Poter contare sul marchio di PowerSeller significa aumentare il tasso di fiducia da parte dei clienti (quindi i volumi di vendita) e permette di usufruire di vari vantaggi, come ad esempio l’assistenza prioritaria tramite email, l’accesso al forum dedicato ai PowerSeller e gli inviti agli eventi di eBay. Maggiori info qui.

Come guadagnare con eBay Guadagnare con la partnership di eBay 

Fra i servizi offerti da eBay c’è anche un programma di affiliazione che permette di guadagnare tramite dei link sponsorizzati che rimandano all’acquisto di oggetti sul celebre sito d’aste.

Se, dopo aver aderito a questo programma, un utente acquisterà un oggetto su eBay partendo da uno dei tuoi link sponsorizzati, ti spetterà una piccola percentuale sui ricavi di eBay. Maggiori info qui.


Articolo letto: 717 volte
Categorie: Guide, Internet


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Come guadagnare con eBay - eBay - Guadagnare - Amazon - Online -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook