Come formattare una chiavetta? La pendrive che di solito utilizzi per trasferire dati da un computer ad un altro ha cominciato a darti qualche problema

Bologna
07:15 del 19/01/2016
Scritto da Carmine

Come formattare una chiavetta

La pendrive che di solito utilizzi per trasferire dati da un computer ad un altro ha cominciato a darti qualche problema. Un amico ti ha dunque suggerito di provare a far fronte alla cosa andando a formattare il dispositivo e tu hai preso per buono il suggerimento. Tuttavia se in questo momento stai leggendo questa guida molto probabilmente è perché hai avuto qualche difficoltà nel riuscire a capire come procedere per formattare una chiavetta. Se le cose stanno davvero in questo modo e se hai quindi bisogno di una mano sappi che puoi contare su di me. Nelle seguenti righe andrò infatti ad illustrati tutto ciò che risulta necessario fare per poter formattare una chiavetta, sia su PC Windows sia su Mac OS X.

Come formattare una chiavetta

Come dici? Pensi che sia troppo complicato e che forse faresti prima a comprare una nuova pendrive? Ma no, ti sbagli di grosso. Anche se apparentemente potrà sembrarti il contrario formattare una chiavetta è in realtà un’operazione abbastanza semplice da effettuare e per la messa a segno della quale non è indispensabile essere degli esperti in nuove tecnologie. Infatti, per formattare una chiavetta bastano soltanto un minimo di pazienza e di attenzione, qualche minuto di concentrazione ed un computer mediante cui poter agire, nient’altro.

Se ti interessa quindi scoprire che cosa fare per riuscire a formattare una chiavetta ti invito a prenderti del tempo libero, a metterti ben comodo ed a concentrarti sulla lettura delle indicazioni passo-passo che sto per fornirti. Sei pronto? Si? Benisimo, allora cominciamo.

Formattare una chiavetta su PC Windows

Se possiedi un computer con su installato il sistema operativo Windows e desideri scoprire come formattare una chiavetta puoi effettuare questa operazione semplicemente accedendo alle sue proprietà e pigiando su un apposito pulsante. Accedi quindi a Esplora risorse o Esplora file (la voce cambia a seconda della versione di Windows in uso) facendo clic sull’icona raffigurante una cartella gialla che risulta collocata sulla barra delle applicazioni, seleziona la voce Computer oQuesto PC (anche in questo caso la voce cambia in base alla versione di Windows utilizzata) dalla barra laterale di sinistra della finestra che ti viene mostrata e poi individua l’icona della chiavetta da formattare.

A questo punto clicca con il tasto destro del mouse sull’icona dell’unità da formattare e seleziona la voce Formatta dal menu che compare. Nella finestra che si apre scegli tra FAT32exFAT NTFS il file system con cui formattare il drive selezionandolo dall’apposito menu a tendina collocato sotto la voce File system:. Il file system da scegliere dipende dalla tipologia di file che intendi archiviare sulla chiavetta e dai dispositivi in cui vuoi usarla. Qualora non ne fossi a conoscenza sappi che FAT32 è l’impostazione predefinita e permette di creare unità perfettamente compatibili con tutti i dispositivi, NTFS consente di archiviare anche i file più grandi di 4GB ma è meno supportato del FAT mentre exFAT consente di archiviare file più grandi di 4GB ed è supportato dalla maggior parte dei device.

Come formattare una chiavetta

Una volta scelto il file system digita il nome da assegnare al drive nel campo collocato sotto la voce Etichetta di volume e poi scegli se attuare o meno una formattazione veloce mantenendo o togliendo il segno di spunta dalla casella collocata accanto alla voce Formattazione veloce. Tieni presente che se deselezioni l’opzione per effettuare la formattazione veloce la procedura per formattare una chiavetta durerà più a lungo poiché Windows provvederà a verificare l’integrità del disco e ad individuare eventuali settori danneggiati presenti in quest’ultimo.

Nota: Con la procedura di formattazione rapida lo spazio libero presente sulla chiavetta non viene bonificato. Questo significa che fino a quando l’unità non verrà soprascritta con altri file è possibile recuperare i dati cancellati da quest’ultima.

Dopo aver regolato tutte le impostazioni pigia sul pulsante Avvia e attendi quindi che la procedura mediante cui formattare una chiavetta venga avviata e portata a termine.

A formattazione completata per espellere la chiavetta dal computer pigia nuovamente con il tasto destro del mouse sull’icona del dispositivo collocata nella barra laterale di sinistra della finestra di Esplora risorse o Esplora file e fai clic sulla voce Espelli annessa al menu che ti viene mostrato.

Nello sfortunato caso in cui non dovessi riuscire a portare a termine la procedura mediante cui formattare una chiavetta perché l’unità risulta essere protetta puoi provare a far fronte alla cosa spostando l’eventuale levetta collocata direttamente sul dispositivo

Formattare una chiavetta su Mac OS X

Se hai un Mac e se desideri capire come formattare una chiavetta la prima operazione che devi effettuare è quella di inserire nel tuo computer il dispositivo su cui agire ed avviare Utility Disco, l’applicazione disponibile di serie su OS X grazie alla quale è possibile gestire facilmente hard disk, pendrive e supporti esterni di vario genere. Inserisci quindi la chiavetta in una delle porte USB del tuo Mac dopodiché clicca sulla voce Vai annessa alla barra dei menu, pigia poi su Utility e fai doppio clic sull’icona dell’applicazione. In alternativa puoi accedere a Utility Disco pigiando sulla lente di ingrandimento collocata nella parte in alto a destra della Scrivania del Mac, digitando utility disco nella barra di ricerca di Spotlight e facendo doppio clic sul primo risultato visualizzato, quello indicato come Il migliore.

Nella finestra che ora ti viene mostrata seleziona il nome della chiavetta dalla barra laterale di sinistra e poi fai clic sul pulsante Inizializza collocato in alto. Scegli quindi il file system che vuoi usare per formattare la chiavetta dal menu a tendina Formato. Personalmente ti suggerisco di scegliere MS-DOS (FAT) per mantenere la massima compatibilità con Windows, TV, lettori multimediali ed altri dispositivi mentre se è tua intenzione utilizzare la chiavetta solo ed esclusivamente con computer Mac allora puoi selezionare senza problemi una delle opzioni OS X esteso.

Come formattare una chiavetta

Assegna ora un nome qualsiasi alla chiavetta digitandolo nel campo Nome e lascia inalterata l’opzione selezionata in corrispondenza della voce Schema. Se disponibile il pulsante Opzioni di sicurezza… puoi inoltre pigiarci sopra per determinare il grado di sicurezza con il quale eseguire l’operazione, vale a dire il numero di volte che i dati presenti sul dispositivo formattato vengono sovrascritti. Successivamente fai clic sul pulsante Inizializza per dare il via alla procedura per formattare la pendrive.

Una volta avviata la procedura per formattare una chiavetta nel giro di qualche secondo ti verrà mostrata una barra di avanzamento di colore blu collocata al centro della finestra ed indicante il grado di completamento dell’operazione. Ad operazione ultimata pigia sul pulsante Fine.

A formattazione completata per espellere la chiavetta dal Mac pigia con il tasto destro del mouse sull’icona del dispositivo che trovi sulla scrivania dopodiché scegli la voce Espelli “nome chiavetta” (al posto di “nome chiavetta” trovi indicato il nome della tua pendrive) annessa al menu visibile a schermo. In alternativa puoi espellere la chiavetta dal Mac anche trascinando l’icona di quest’ultima sull’icona di Cestino che risulta collocata sul dock.

Come formattare una chiavetta

Nel caso in cui avessi l’esigenza di formattare una chiavetta su Mac in formato NTFS per fare ciò dovrai necessariamente ricorrere all’impiego di alcune apposite risorse extra. Infatti, come di sicuro avrai avuto modo di notare da te tra le opzioni per formattare una chiavetta con Utility Disco su Mac manca quella relativa al file system NTFS. La ragione alla base di ciò è da ricercare nel fatto che il file system NTFS è stato progettato da Microsoft solo ed esclusivamente per Windows e sui Mac è supportato soltanto in lettura e non anche in scrittura, a patto di non ricorrere all’impiego di tool di terze parti. 


Articolo letto: 541 volte
Categorie: Guide, Informatica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook