Il sesso esplosivo solitamente fa immaginare incontri piccanti a suon di intimo sexy, sguardi scintillanti e sfrenatezze sessuali di ogni genere e con chiunque attragga la nostra attenzione erotica.

Roma
12:00 del 06/09/2016
Scritto da Carmine

Cos’è il sesso esplosivo?

Il sesso esplosivo solitamente fa immaginare incontri piccanti a suon di intimo sexy, sguardi scintillanti e sfrenatezze sessuali di ogni genere e con chiunque attragga la nostra attenzione erotica. Non è questo che si intende. Per sesso esplosivo si intende quel piacere che deriva dall’attesa del momento sessuale, dal mettere “in caldo” l’istinto per farlo bollire quel tanto che basta da farlo “esplodere”. Oggi non ne siamo più capaci, perché viviamo in un’epoca dominata dal consumismo che, esteso all’ambito sessuale, lo orienta all’accumulo compulsivo di partner, svuotando la relazione di significati affettivi. Nell’illusione che tutto ciò significhi libertà, ma il prezzo è la perdita del vero godimento.

Tutto troppo in fretta: no al “tutto e subito!”

Se non si coltiva l’attesa del momento sessuale, il desiderio anziché esplodere appassisce, perché Il desiderio deriva dalla mancanza. Se senti la mancanza desideri, se hai tutto non desideri niente. Lo vediamo nei nostri figli, che non appena ottengono un giocattolo nuovo (a malapena richiesto), dopo poco tempo lo accantonano e non lo desiderano più. L’attesa è un’educazione dei sensi che permette di unire istinto a riflessione, per approdare ad un piacere più elevato. L’attesa nutre la fantasia, l’immaginazione, promuove la curiosità. Inoltre è protettiva rispetto ad incontri di uomini e donne, che tolto un primo coinvolgimento iniziale tipicamente passionale, non reggono all’urto di una relazione più duratura e stabile. Così, svolgere un’accurata selezione in partenza cautela da esiti relazionali infausti e dolorosi. Non abbiate fretta, imparate a leggere le vostre sensazioni, a valutare chi avete di fronte e attendete di sentirvi emotivamente pronti; il fiore della sessualità si dischiuderà da sé.

Piccoli semplici gesti

Oggi che i divieti sessuali sono quasi tutti declinati, siamo portati a fare esperienze erotiche sempre più nuove e trasgressive, con l’illusione che la novità ci renda immuni dal calo del desiderio. Nuovo per nuovo, come una catena, non infrequentemente approdiamo a situazioni al limite del sesso estremo. Sempre utilizzando il paragone con i bambini: così come la complessità dei giocattoli odierni informatizzati e ipertecnologici ha fatto smarrire ai bambini il gusto dei giochi semplici, ovvero di quei giochi in cui con pochi semplici oggetti ma con molta fantasia, i bambini occupavano soddisfatti tutto il pomeriggio; allo stesso modo, nella sessualità, la corsa per riempirla di sex toys, chat erotiche, sesso virtuale, sequenze erotiche perlopiù meccaniche o frettolose… ci porta a dimenticare o a sottovalutare la delizia dei piccoli semplici gesti, genuini e naturali.

Innanzitutto il bacio. E’ da riscoprire come segno di altissimo interesse erotico, cancello d’ingresso per l’intimità corporea, garantisce sensazioni sconvolgenti. Esplorativo, gentile, energico il bacio in tutto il corpo, accompagnato da effusioni, abbraccicarezze,saporiprofumicolori può rappresentare un cocktail sessuale davvero esplosivo! E poi il tempo: calma e lentezza. Siccome è alquanto iniquo discriminare il più lento piacere femminile (la donna ha bisogno di 20 – 30 minuti per eccitarsi!) a favore del più lestopiacere maschile (pochi minuti), l’uomo moderno sa che durante l’amplesso a regnare sovrani sono soprattutto i preliminari, di cui però anche l’uomo, spesso a sua insaputa, beneficia: la donna, sentendosi desiderata ed appagata, tende a disinibirsi, mentre l’uomo conservando l’energia, permette al proprio piacere di espandersi in tutto il corpo. In seguito, diamo pure il via libera a tutta la varietà sessuale che vogliamo nel rispetto di sé e dell’altro; tenendo bene a mente però che non contano molto la tecnica o le performance, ma le emozioni, l’attrazione e il desiderio provato! E soprattutto non dimentichiamoci mai della cornice in cui inserire la sessualità, se vogliamo che essa sia davvero esplosiva, ovvero, una relazione d’amore.

Una relazione d’amore

Cura la relazione di coppia. Stima il tuo partner, digli quanto lo apprezzi, circonda la coppia di positività, incoraggiamento, dialogo, comprensione, supporto, romanticismo, rispetto, gentilezza, tempo da spendere insieme e attenzioni. Sii fedele. Ditevi le cose belle ma non tacete i malintesi. E’ così che si creano voragini: dai “non detti”, dai “lasciamo perdere, non voglio discutere, tanto passa”. Ma non passa. Ignorare i problemi porta solo ad ingrandirli ed un’ostilità repressa è nemica del sesso.
Non ci vogliono azioni strepitose, acrobazie particolari, tanga o giarrettiere all’ultima moda per avere una vita sessuale esplosiva, ma una relazione di amore, di rispetto e fiducia e pochi semplici gesti, ma costanti e quotidiani. Oggi li abbiamo persi di vista per inseguire la frenesia, la trasgressione, l’abbondanza. Un invito alla semplicità dunque. Non serve altro!


Articolo letto: 365 volte
Categorie: Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook