Come far durare di più la batteria del tuo smartphone | La guida di Italiano Sveglia

Ragusa
12:10 del 15/12/2014
Scritto da Gerardo

E' abbastanza strano, nel 2014 ( quasi 2015 ), avere "smartphone che fanno davvero di tutto", e poterli usare davvero poco. E' un problema comune indipendentemente dal sistema operativo che questi montano: la vasta quantità di funzioni e tecnologie nuove comporta un dispendio di energia decisamente dannosa per la vita quotidiana e non della batteria che montano all'interno. Questa oltretutto è quasi sempre integrata, non più removibile, quindi oltre a non arrivare a fine giornata bisogna fare un ragionamento basato sul lungo periodo, ovvero annuale.

Qualche consiglio utile per evitare che il vostro smartphone si "addormenti" troppo facilmente? Vediamone qualcuno: 1. Servizi inutilizzati: è davvero difficile per la nuova generazione di utenti non sfruttare spesso gli svariati servizi offerti dai chip dei nuovi smartphone. Il primo responsabile di batteria che se ne va, e rovinosamente, è il chip radio, quello addetto alla distribuzione di pacchetti per la navigazione su internet. I social network e i servizi di messaging istantanea sono la vera morte degli smartphone. Si comunica spesso tramite Facebook, Twitter, Whatsapp, Viber, e quant'altro, e questa è una cosa che fino ad un paio di anni fa non era considerata dalle aziende produttrici. La batteria dei nuovi smartphone, anche se più capiente (non è purtroppo il caso di iPhone 6), non arriva fino al pomeriggio inoltrato perché l'abuso di notifiche, messaggi, chiamate VOIP e simili, è ESAGERATO. Cercate quindi sempre di moderare l'utilizzo di Bluetooth, Wi-Fi, Rete cellulare, NFC e simili, se non li state utilizzando.

Applicazioni in background: altra piaga per la batteria. Il multitasking sugli smartphone è una cosa gestita ancora in modo abbastanza poco intuitivo, che lascia all'utente la libertà di non andare a svuotare la memoria RAM al contrario di come avviene su computer desktop. Su quest'ultimo, "chiudere finestre" è una cosa che viene manuale da fare, anche per non avere ingombro sul display; su smartphone la cosa non avviene purtroppo, e tutto finisce nel dimenticatoio. Sarebbe invece bene gestire e chiudere tutte le applicazioni aperte rimaste inutilizzate. 3. Luminosità automatica: evitatela, spesso è controproducente per la batteria, soprattutto su iOS.

Software di terzi: evitate le personalizzazioni estreme anche se offrono un servizio ghiotto. Avere numerosi software di terzi sempre pronti ad entrare in esecuzione ed essere richiamati dalla CPU è deleterio. Limitate quindi tweak e widget se non sono indispensabili. 5. Ricariche di Salute: errore grave è quello di caricare il telefono al computer. I dispositivi sono nati per ricaricarsi tramite presa, e solo quando sono estremamente scarichi. Evitate di tenere gli smartphone sotto carica a lungo, poiché le celle contenute all'interno della batteria si usurano per ovvie cause fisiche. Due o tre volte al mese, è bene effettuare una carica di salute, consistente nello scaricamento totale del dispositivo e della carica piena da spento. Tale pratica allunga anche la vita della batteria, guadagnando fino a circa un anno in più prima che debba essere sostituita.

In casi estremi, se siete smanettoni o lavorate tanto con lo smartphone, è bene acquistare una cover ricaricante o una batteria esterna per le emergenze e le cariche in movimento. Le misure per evitare però che il telefono si spenga già nel primo pomeriggio esistono, e le abbiamo elencate poc'anzi. Nella speranza che le case produttrici capiscano che è necessario prendere provvedimenti anche sull'integrazione di nuove batterie più capienti e non solo introdurre servizi e tecnologie futili o secondarie, buona salvaguardia a tutti!


Articolo letto: 1295 volte
Categorie: Curiosità, Denunce, Editoria, Guide, Informatica, Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook