Nome d'arte: FetishDea Origine: nord Italia. È l'unica mistress italiana chiamata ogni anno dalla OWK, una produzione cinematografica di Praga leader sul tema. È la guest star nella Nuit Demonia di Parigi. Ci spiega come si diventa una perfetta mistress.

Napoli
08:20 del 10/03/2016
Scritto da Carmine

Nome d'arte: FetishDea Origine: nord Italia. È l'unica mistress italiana chiamata ogni anno dalla OWK, una produzione cinematografica di Praga leader sul tema. È la guest star nella Nuit Demonia di Parigi. Ci spiega come si diventa una perfetta mistress.

«Il fetish e la dominazione sull'altro sesso sono per me una vera passione e un autentico stile di vita. Voglio dire che non recito un ruolo, semplicemente sono me stessa quando `catturo' un possibile schiavo con uno sguardo, o con il modo di camminare e il portamento, persino con il semplice movimento delle Mani. Adoro avere gli uomini ai miei piedi utilizzando le armi raffinate della seduzione femminile che - fin da piccola - ho sempre notato esercita un fascino irresistibile sui maschi. Per questo amo la lingerie di classe, il trucco curato e l'abbigliamento sexy, specie quello in pelle e latex, i tacchi a spillo, le calze di seta, i reggicalze, le unghie laccate, i guanti di raso. Tutti strumenti che utilizzo con sapienza per incatenare a me un aspirante slave, che, con l'esperienza accumulata, riesco ormai a riconoscere da una sola occhiata.

Molti uomini, anche di grande potere nella vita professionale, sentono il bisogno nel privato di invertire i ruoli e di abbandonarsi completamente al fascino e al dominio di una donna sexy e affascinante che li comanda a bacchetta, anche e soprattutto cerebralmente, il che - come dicevo sopra - è per me la forma più raffinata ed elegante di dominazione... Conosco schiavi che si accontentano di farmi la spesa, o che semplicemente mi accompagnano al ristorante senza chiedermi altro che permettere loro di servirmi nei miei desideri e di impartire loro ordini per soddisfare i miei capricci. Non la considero una perversione, ma un aspetto intrigante dell'erotismo che secondo me, quando non è ossessiva o estrema, rappresenta una sana forma di libertà di espressione che richiede grande intelligenza, complicità, apertura mentale e fiducia reciproca».


Articolo letto: 1174 volte
Categorie: Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Donna - sesso - amore - incontri - passione -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook