Come controllare traffico Internet? I "giga" compresi nel tuo piano dati non ti bastano mai? Ti capita sempre più spesso di restare senza Internet sul cellulare prima della fine del mese?

Firenze
15:00 del 04/05/2016
Scritto da Gerardo

Come controllare traffico Internet

I "giga" compresi nel tuo piano dati non ti bastano mai? Ti capita sempre più spesso di restare senza Internet sul cellulare prima della fine del mese? Mi spiace dirtelo, ma hai solo due opzioni a tua disposizione: o metti mano al portafogli e sottoscrivi un piano dati più completo, oppure impari a gestire meglio il tuo traffico Internet. In che modo? Ad esempio cominciando a monitorare in Maniera costante il consumo dei dati effettuato sul tuo smartphone. Ti assicuro che non è difficile.

Come controllare traffico Internet

Ormai esistono tantissime app per controllare traffico Internet, sia per Android che per iPhone, che sono semplicissime da usare e svolgono egregiamente il proprio lavoro. Basta scaricarle, avviarle e impostare il numero di "giga" o "mega" previsto dal proprio piano dati. Ad operazione completata si può sapere in qualsiasi momento, anche tramite comodissimi widget, quanto traffico dati rimane nel mese riducendo così il rischio di rimanere senza Internet da un momento all'altro.

Come controllare traffico Internet

Come dici? Ti servirebbe qualcosa di simile anche sul PC, dove navighi spesso con un modem 3G/4G e ti piacerebbe tenere sotto controllo la banda consumata? Nessun problema, conosco delle applicazione per il controllo del traffico Internet anche per Windows e Mac: trovi tutto qui sotto.

Controllare traffico Internet sullo smartphone

Applicazioni degli operatori telefonici

Come controllare traffico Internet

Cominciamo parlando degli smartphone. Per quanto possa sembrare banale, le prime app che ti consiglio di provare sono quelle degli operatori telefonici che permettono di controllare in maniera dettagliata tutti i parametri della propria linea: il traffico dati residuo, il credito disponibile sulla SIM, le offerte attive ecc.

Di seguito trovi un elenco con tutte le app ufficiali degli operatori italiani. Clicca sui link che sto per fornirti per scaricarle direttamente da Google Play (Android), App Store (iPhone) e Windows Phone Store (Windows Phone).

Il funzionamento di tutte le app sopraelencate è il medesimo. Dopo averle scaricate, bisogna avviarle e autenticarsi con i dati del proprio account (o creare un nuovo account tramite il proprio numero di cellulare). Ad operazione ultimata compare una schermata di riepilogo con tutti i dati della propria linea, compreso il traffico dati residuo.

Come controllare traffico Internet

Altre applicazioni

L'applicazione del tuo operatore telefonico non ti soddisfa appieno? Nessun problema, esistono anche delle app "indipendenti" per controllare traffico Internet che funzionano con le linee di qualsiasi operatore.

Una delle più apprezzate del momento si chiama Traffic Monitor ed è disponibile gratuitamente sia su Android che su iPhone. Il suo funzionamento è estremamente intuitivo: una volta avviata, basta impostare la durata del piano dati (cioè il numero di giorni dopo i quali quest'ultimo si rinnova automaticamente), il numero di MB o GB previsti dall'offerta e la soglia di traffico al superamento della quale si desidera ricevere un avviso (in modo da sapere quando si sta per "sforare" il tetto di traffico dati previsto dal piano).

Una volta impostato il tutto, è possibile monitorare l'andamento dei propri consumi direttamente dalla schermata principale della app oppure da un widget, che si può aggiungere alla home screen di Android o al cento notifiche di iOS. Altre cosa interessante da segnalare è che Traffic Monitor include anche degli strumenti per misurare la velocità della connessione, scoprire quali app stanno consumando dati e controllare la qualità del segnale.

Nel caso in cui Traffic Monitor non dovesse soddisfare le tue aspettative, ti segnalo anche 3G Watchdog per Android e My Data Manager per iPhone. Si tratta di due app gratuite che permettono di tenere sotto controllo il consumo di dati e impostare degli avvisi per quando si sta per superare il numero di "giga" o "mega" previsti dal proprio piano.

Come controllare traffico Internet

Controllare traffico Internet sul computer

Hai bisogno di controllare il traffico Internet anche sul computer? Non ti preoccupare, hai varie soluzioni a tua disposizione.

Se ti serve un monitoraggio basilare dei dati inviati e ricevuti sulla connessione in uso sul computer, puoi sfruttare il pannello Gestione attività di Windows o, se utilizzi un Mac, l'utility Monitoraggio attività inclusa in OS X.

  • Per utilizzare Gestione attività su Windows, non devi far altro che cliccare con il tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni (quella che si trova in fondo allo schermo) e selezionare la voce Gestione attività dal menu che compare. Nella finestra che si apre, se utilizzi Windows 10, clicca sulla vocepiù dettagli, vai sulla scheda Prestazioni e seleziona l'icona del Wi-Fi (o comunque della connessione attualmente in uso) dalla barra laterale di sinistra. Se invece utilizzi Windows 7, seleziona la scheda Rete che si trova in alto e vedrai direttamente il grafico con i dati della connessione in uso.
  • Per utilizzare Monitoraggio attività su OS X, apri l'applicazione dal LaunchPad di OS X (si trova nella cartella "Altro") e seleziona la schedaNetwork situata in alto a destra. Ti verrà mostrata la lista di tutti i processi in esecuzione sul computer e il numero di byte ricevuti e inviati.

Se il pannello Gestione attività ti sembra un po' troppo limitato, puoi rivolgerti a soluzioni più elaborate come Networx. Networx è un'applicazione gratuita per Windows che permette di monitorare il traffico Internet in maniera estremamente semplice, mostra un comodo grafico nella barra delle applicazioni e, se l'utente lo desidera, invia degli avvisi quando si raggiunge una determinata soglia di traffico. Per scaricarla sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul pulsante Download NetWorx, installer che si trova in fondo alla home page.

Come controllare traffico Internet

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il filenetworx_setup.exe e, nella finestra che si apre, clicca prima su  e poi su Next. Accetta quindi le condizioni di utilizzo del software, mettendo il segno di spunta accanto alla voce I accept the agreement, e concludi il setup facendo click prima su Next per quattro volte consecutive e poi su Install, ancora Next per altre due volte di seguito e Finish.

Al termine della procedura d'installazione, Networx si avvierà automaticamente. Scegli dunque l'italiano dal menu a tendina per la scelta lingua, pigia su Next e scegli quale connessione monitorare (tutte le connessioni, rete wireless, connessione ethernet ecc.), dopodiché fai click sui pulsanti Avanti e Fine e il gioco è fatto.

A questo punto non ti rimane che attivare il grafico di Networx nella barra delle applicazioni di Windows. Come si fa? È semplicissimo. Fai click destro in un punto qualsiasi della barra delle applicazioni e seleziona le voci Barre degli strumenti > Network Desk Band dal menu che si apre. Se poi vuoi impostare degli avvisi relativi al superamento di una determinata soglia di traffico, fai click destro sull'icona di Networx presente nell'area di notifica di Windows (accanto all'orologio di sistema) e seleziona la voce Quota dal menu che si apre: più facile a farsi che a dirsi!

Nota: alcuni driver utilizzati da Networx per il monitoraggio della rete vengono riconosciuti come un potenziale rischio da alcun antivirus. Si tratta di un falso positivo, in ogni caso se preferisci rivolgerti a dei software alternativi ti consiglioDU Meter (che però è gratis solo i primi 30 giorni).

Su Mac puoi controllare il traffico della connessione in uso utilizzandoBandwidth+, una piccola app gratuita scaricabile dal Mac App Store. Il suo funzionamento è estremamente intuitivo: una volta avviata, si "accomoda" nella barra dei menu (in alto a destra) e mostra la quantità di dati scaricati e caricati tramite la rete attualmente in uso.

Come controllare traffico Internet

Per chi ha necessità un po' più avanzate consiglio invece PeakHour che permette di monitorare qualsiasi rete in maniera avanzata, rileva i problemi di rete e include tantissime funzioni avanzate adatte anche ai professionisti. È a pagamento, ma si può provare gratis per 10 giorni.

Navighi spesso in 3G o LTE? Allora lascia che ti consigli TripMode. Si tratta di un'ottima applicazione per Windows e Mac OS X che limita lo spreco di banda permettendo all'utente di scegliere quali processi devono avere accesso a Internet e quali no. Inoltre permette di vedere quanti “mega” sono stati consumati nell’arco dell’ultima giornata, dell’ultima settimana o dell’ultimo mese. È a pagamento, costa circa 8 dollari, ma si può provare gratis per 7 giorni. Inoltre, se non si acquista la licenza, dall'ottavo giorno in poi funziona gratis per 15 minuti al giorno.

Per scaricare TripMode sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul pulsante Download. Dopodiché, se utilizzi Windows, apri il fileTripMode-win32.msi e clicca sul pulsante Next presente nella finestra che compare. Apponi quindi il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms in the License Agreement (per accettare le condizioni d'uso del software) e concludi il setup pigiando prima su Next due volte consecutive e poi su InstallFinish. Se utilizzi un Mac quasi stesso discorso: apri il pacchetto pkg che hai scaricato dal sito Internet del programma e concludi il setup cliccando sempre suContinua.

Una volta conclusa l'installazione di TripMode, avvia il software, clicca sulla sua icona che compare accanto all'orologio di sistema e attiva il controllo del traffico Internet spostando l'apposita levetta su ON. Cominceranno a comparire i nomi di tutti i processi che richiedono l'accesso a Internet: clicca solo su quelli che ritieni essenziali per le tue attività (in modo che le loro icone diventino colorate). Così facendo solo pochi processi avranno accesso a Internet ed eviterai inutili sprechi di traffico mentre navighi in 3G/4G.

Controllare traffico Internet dal modem/router

Alcuni modem/router consentono di controllare il traffico Internet della propria connessione in tempo reale. Per accedere a queste funzioni bisogna collegarsi al pannello di amministrazione del dispositivo (come accedere al modem?) e recarsi nella sezione Stato/Status oppure Banda/Bandwidth (purtroppo non posso essere molto preciso in quanto i menu cambiano da router a router).

Se il tuo modem/router non offre la possibilità di monitorare il traffico Internet, forse puoi rimediare al problema installando un firmware alternativo sul dispositivo, come ad esempio DD-WRT. Attenzione però, si tratta di un'operazione abbastanza avanzata: mettila in pratica solo se sai bene dove mettere le mani, altrimenti rischi di rompere il modem!

Da sottolineare, inoltre, che alcuni router offrono una funzione di controllo della banda che permette di limitare la banda in download e upload per alcuni dispositivi. Sfruttando questa capacità, è possibile evitare i rallentamenti sull'intera rete dovuti all'uso di applicazioni avide di banda (es. client P2P) su uno o più computer. Per saperne di più consulta il manuale del tuo modem/router.


Articolo letto: 616 volte
Categorie: Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook