Al giorno d’oggi sono diversi i programmi per lo streaming video che possiamo usare sui nostri device, dallo smartphone al notebook.

Milano
15:00 del 07/12/2017
Scritto da Gregorio

Al giorno d’oggi sono diversi i programmi per lo streaming video che possiamo usare sui nostri device, dallo smartphone al notebook. Perché ostinarci a guardare le nostre serie preferite su dei piccoli display quando possiamo collegare il PC al televisore e guardare film e telefilm sullo schermo più grande?

Se possediamo una smart TV non avremo bisogno di cavi o accessori, potremo connetterci a Internet e far partire i vari servizi on demand, come Netflix, SkyGo o RaiPlay, direttamente dal televisore. Se però non ne abbiamo uno con accesso alla Rete ci basterà collegare il computer al TV per risolvere ogni tipo di problema. Per riuscirci dovremo acquistare dei fili o dei dispositivi abbastanza economici. È importante sapere che ci sono anche delle soluzioni wireless per collegare il PC al televisore di casa. In questo modo non avremo dei fastidiosi cavi sparsi per il nostro appartamento.

Soluzioni wireless

Per collegare il nostro computer al televisore senza usare dei cavi la soluzione è l’acquisto di una smart box. Si tratta di piccoli accessori che in pratica trasformano la nostra televisione in una Smart TV. Potremo così collegare lo schermo del computer o quello dello smartphone per vedere ogni programma che necessita dell’utilizzo della Rete anche sulla TV. Tra le smart box più famose troviamo Apple TV 4K. Ci consente di trasmettere lo schermo del PC sulla TV e di riprodurre qualsiasi contenuto multimediale. Su altri televisori e su computer con sistema operativo Windows o Linux la soluzione più comoda è il Chromecast di Google.

Cavi per collegare PC e TV

Il cavo più famoso in assoluto per il collegamento tra PC e TV è l’HDMI. I cavi HDMI si trovano facilmente in commercio, a volte anche nei supermercati, e costano molto poco. I più economici possono avere un prezzo anche inferiore ai 10 euro. Se abbiamo un notebook Apple invece oltre al cavo HDMI ci servirà un adattatore USB di tipo C per poter collegare il cavo al computer portatile. E questo può succedere anche su alcuni modelli di laptop di altri produttori.

Cavo S-Video

Se abbiamo un computer un po’ datato che non possiede una porta HDMI possiamo risolvere il problema usando un cavo S-Video. Si tratta del famoso cavo presente in quasi tutte le console di vecchia generazione, quello contraddistinto dai tre spinotti (rosso, bianco e giallo). Questo sistema ci permetterà di collegare un televisore a un computer ma non potremo vedere i filmati in HD. Sono cavi che costano veramente poco ma prendiamone uno lungo e assicuriamoci che la televisione possieda gli appositi collegamenti per S-Video o almeno una presa SCART.

Cavo VGA

In caso di assenza di supporto S-Video sul nostro computer potremo utilizzare un’altra soluzione, ovvero un filo VGA. Prima di acquistarne uno però verifichiamo che il nostro televisore abbia una porta compatibile. I vecchi televisori non hanno questo collegamento. Con il cavo VGA potremo anche vedere filmati in qualità HD.

Da: QUI


Articolo letto: 45 volte
Categorie: , Guide, Informatica, Tecnologia


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook