Imparare a studiare bene con un buon metodo di studio è una delle prime cose che insegnano gli istituti d'istruzione. Ecco come.

Nuoro
17:00 del 28/10/2014
Scritto da Gerardo

Talvolta stringiamo rapporti con persone che magari non hanno un alto titolo di studio, ma hanno un metodo di studio davvero notevole. È una dote riuscire ad immagazzinare nel proprio cervello tante nozioni e a conoscere molte cose, anche le più disparate, riuscire a ricordare fiumi e monti dove si trovano, le opere di poeti e artisti, i fatti più importanti di personaggi del passato. Se senti il bisogno di colmare questa lacuna, ma non sai proprio da dove cominciare, visto che parliamo di metodo di studio, segui questo semplice metodo a costo zero!

Un buon metodo di studio è senza ombra di dubbio quello di capire ciò che si sta leggendo e di conseguenza voler imparare. Se studiamo qualcosa che in realtà non ci piace possiamo fare tutti gli sforzi del mondo ma in sintesi ciò che avremo letto non ci servirà a niente. Bisogna studiare con curiosità e passione. Leggere e ripetere meccanicamente una frase per memorizzarla non è un buon metodo di studio. Capire e appassionarsi alle cose significa, invece, farle proprie e ricordarle per tutta la vita.

Come appassionarsi alla cultura? Semplice, avere curiosità verso tutti gli aspetti della vita. Se guardiamo il telegiornale le notizie non devono assolutamente scivolarci giù ma dobbiamo necessariamente sforzarci di voler comprendere ciò che si sta ascoltando e soprattutto mostrare un minimo di interesse per ciò che accade nel mondo. Purtroppo fare questi discorsi al giorno d’oggi non è semplice dato che la società ci vuole tutti “pecoroni” ubbidienti.

Avere una buona dose di critica. Dare per scontato ciò che si sta leggendo è sbagliato ( tranne per verità oggettive ). Se ad esempio leggiamo sui libri che l’Unità d’Italia ha ridato lo splendore al Sud, se abbiamo una buona cultura sull’argomento sapremo che in realtà così non è , semplicemente per il fatto che nel Sud dei Borboni la gente stava bene! ( questo è soltanto, e ripetiamo, soltanto un esempio ).

Fare degli schemi: la memoria va allenata. Quest’ultima non riesce ad immagazzinare nozioni se ciò che leggiamo è disordinato. Cerchiamo di colorare delle frasi più importanti, fare degli schemi bellini su un quaderno a parte e vedrete che quando dovrete esporre ciò che avrete imparato ricollegherete quella domanda al disegnino che avevate fatto sul quaderno e il gioco è fatto!

Comprare dei post-it. Avete presente quei momenti in cui anche se siamo curiosi dell’argomento certe nozioni proprio non vogliono entrarci nella mente? Allora vi consigliamo di comprare dei post-it ( fogliettini ) e scriverci la definizione sopra. Una volta che lo avrete fatto mettetelo in camera vostra ( dove magari passate molte ore della vostra giornata ) e vedrete che ogni volta che ci passerete cercherete di ripetere quella definizione. Arriverete al giorno dell’esame che avrete fatto vostro quel concetto!


Articolo letto: 577 volte
Categorie: Guide


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook