Non occorre avere un castello, ma oltre al sogno ci vuole un po’ di fantasia (e di fortuna) per fare della propria casa una location.

Trento
19:30 del 29/12/2016
Scritto da Luca

Non occorre avere un castello, ma oltre al sogno ci vuole un po’ di fantasia (e di fortuna) per fare della propria casa una location. La vostra lavatrice può diventare quella in cui Dash lava più bianco, sui vostri divani possono sdraiarsi meravigliose e languide modelle profumate da Dior, la vostra vasca da bagno può tornare a splendere con uno spot tipo Viakal. Se poi avete un giardino, una terrazza o qualche salone affrescato, beh, il gioco è fatto. L’ultimo trend è affittare la propria casa come fosse un set. Basta digitare su google le parole magiche “agenzia di location” per trovare quella più comoda nella propria città. 

Ecco le migliori location Milano per spettacoli ed eventi.
A Milano le più attive in questo periodo sono Lupetta5oppure Pachira o Nardilocations, ma ce ne sono molte altre. Si telefona, ci si mette d’accordo per un giro di ricognizione e se la casa piace entra nell’archivio dell’agenzia che la mostrerà a tutti i suoi clienti. Se il signor detersivo, la signora merendina o il regista di grido si appassionerà al look del vostro appartamento potrete guadagnare da un minimo di mille euro al giorno per un servizio fotografico a molto di più per uno spot pubblicitario o la scena di un film.



Tutto è assicurato, tutto è contrattualizzato, non si corrono rischi… io l’ho fatto (la casa di Valentina Crepax nella foto, ndr) e non mi sono mai pentita. Ovviamente dovrete essere in possesso di un’abitazione sufficientemente spaziosa: un bilocale, per intendersi non è adatto a questo tipo di trend. Una volta affittata la vostra casa dovrete, poi, sopportare i truccatori e i parrucchieri che spruzzano lacca e fard ovunque, i fattorini che sposato sedie e librerie, i generatori di corrente che borobttano, ma poi tutto torna come prima. È garantito. 
Un’altra idea, meno redditizia ma altrettanto divertente è quella di Giacomo Moor, ebanista e designer, che nel weekend affitta la grande cucina della sua falegnameria a giovani chef che organizzano cene per gruppi di amici in un ambiente straordinariamente fuori dal comune.

Ecco un’altra cosa che sta andando molto di moda al giorno d’oggi.


Tutti lo fanno per arrotondare, ma qualcuno si diverte anche: “Offrire la propria casa come location per spot o fiction è un vero piacere”, esclama ad esempio Franca Bastiani, casalinga con un figlio piccolo. Nel suo loft, circa 150 mq luminosissimi ed essenziali nell’arredamento, sono state girate tra l’altro le pubblicità di Samsung e De Longhi. “Mio marito lavora, io la mattina sarei spesso da sola con mio figlio. Le troupe intorno fanno allegria, a volte arrivano anche personaggi famosi. E mi piace vedere come diventa la nostra sala/cucina a seconda delle esigenze di produzione”. La prima volta è stata tre anni fa, “mi sembra una vita”.

Lo shooting dura meno di una settimana con guadagno che va dagli 800 euro ai 2000 a giornata. Addirittura - dice Marco Arosio, antiquario che vive nella casa di famiglia sul naviglio della Martesana - per alcuni servizi fotografici si arriva anche a 2500 euro (servizio completo sul Corriere, pagine Case e condominio). Niente male come entrata, per i privati. E un affare anche per le case di produzione che mediamente spenderebbero di più, se dovessero a ricostruire in teatro l’ambiente «vissuto».


Articolo letto: 103 volte
Categorie: , Editoria, Guide


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook