Fare sesso, chiavare, scopare. Si cambia il termine ma non al sostanza. L’uomo, da quando ha messo piede sulla Terra, ha sempre avuto questo istinto di riprodursi, ma anche di fare l’atto sessuale per provare piacere

Palermo
15:00 del 15/05/2016
Scritto da Sasha

Fare sesso, chiavare, scopare. Si cambia il termine ma non al sostanza. L’uomo, da quando ha messo piede sulla Terra, ha sempre avuto questo istinto di riprodursi, ma anche di fare l’atto sessuale per provare piacere. Gli uomini vogliono soddisfare le donne, e naturalmente viceversa. Il compito da assolvere non è per nulla facile, perché uomo e donna si eccitano in maniera diversa. La donna viene coinvolta emotivamente e fisicamente, mentre l’uomo è una vera e propria macchina del sesso: come si gira la chiave, ha bisogno di scaldare il motore per poter poi partire…diciamo che è un diesel! Ovvio che bacetti e stimolazioni “canoniche” come i pompini non bastano, bisogna osare di più.

Ma noi donne, come facciamo a stimolare i nostri maschietti e soprattutto,provare piacere mentre si scopa? Non è difficile da spiegare, ma mettere in pratica sì, specie se ci si ferma solo alla parte teorica e ci si dimentica della pratica.

La donna, sappiamo tutti, ha la vagina. E al vagina ha i muscoli vaginali. I primi da individuare sono quelli pelvici, tra il pube e l’osso sacro, i quali hanno dei nomi a mio parere orripilanti, nonostante fanno provare piacere immenso. E servono per trasformare la figa in una pista da Formula 1 per l’uccello che alloggerà.

I muscoli vaginali si possono tendere e distendere a comando, ed è questo il segreto per esercitarsi. Come si va in palestra per potenziare certi muscoli, anche questi devono essere esercitati, affinché non deperiscano. La differenza è che, essendo dei muscoli che non vengono usati tutti i giorni, bisogna cercarli. All’inizio sarà difficile, ma poi la strada è tutta in discesa. Come trovarli? Basta toccarsi dentro e tossire, facendo scivolare il dito medio dentro la vagina.

Questi muscoli sono i diretti responsabili dell’orgasmo, anche se la donna ha l’orgasmo clitorideo, dato dalla stimolazione del clitoride, e quello vaginale, dato dai muscoli. Possono essercene uno, nessuno o entrambi.

Sono i muscoli che si dilatano e si stringono al passaggio del dito, specie se si inizia a muoverlo, delicatamente, come se fosse appunto un membro. Stringendo, ovvero cercando di piegare il dito, si può sentire che i muscoli fanno pressione su di esso, e la vagina si sposta in avanti. Rispondendo alla pressione, essendo una parte piena di nervi, rende possibile alla donna il provare sensazioni fortissime.

L’esercizio del dito sarebbe da fare anche 5 minuti ma almeno ogni giorno, per poter allenare in modo ottimale questa parte, quindi per potenziare e riconoscere le sensazioni e, perché no, anche iniziare a controllarla. E’ facile immaginare che durante il sesso sia un vero e proprio punto a favore, in quanto l’uomo non vorrà mai staccarsi dalla propria donna.

Fonte: http://www.sitosexy.org/28747/allenare-muscoli-vaginali-per-fare-scopate-sensazionali/


Articolo letto: 580 volte
Categorie: Sesso


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Sesso - amore - passione - eros - trasgressione - hot - muscoli - muscoli vaginali - donne - ragazze -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook