Come aggiustare collant smagliati? I collant hanno la strana abilità di smagliarsi sempre nel momento meno opportuno

Trento
08:00 del 23/02/2016
Scritto da Carla

Come aggiustare collant smagliati

collant hanno la strana abilità di smagliarsi sempre nel momento meno opportuno: mentre li infilate prima di un appuntamento (ed era l’unico paio nero rimasto!), quando vi alzate dal sedile del tram… e che dire di quando vi rimangono impigliati a bracciali e orologi, magari prima di un colloquio di lavoro?

Come aggiustare collant smagliati

I rimedi anti-smagliatura sono, da sempre, molteplici: dallo smalto trasparente per “bloccare” la faglia, al cerotto invisibile per l’herpes riciclato in versione “cucito”.

Le più sagge viaggiano con un paio di calze di ricambio nella borsetta o una piccola boccetta di smalto, ma diciamoci la verità, forse a causa di pubblicità un po’ troppo ottimistiche noi donne tendiamo a fidarci della resistenza dei nostri collant. Anche i più resistenti soffrono l’usura, soprattutto dopo ripetuti lavaggi e sfregamenti contro le spesse scarpe invernali!

Come aggiustare collant smagliati

Quindi, come comportarci quando la calza si “scorda” come una chitarra? Semplice: non potendo nascondere, è molto meglio ostentare. Una minima smagliatura è indice di sciatteria; una smagliatura ben evidente è segno di ribellione alle convenzioni. Tranquille, non dovete trasformarvi per forza in Courtney Love (anche se il suo look rock è ben completato dalle mitiche calze a rete smagliate…) quello che propongono maison come Anna Sui eRodarte è proprio un contrasto tra l’abbigliamento classico e la smagliatura evidente. Da portare con disinvoltura e un pizzico di maliziosa consapevolezza. Come mostra Taylor Momsen nella foto. La bella Jenny di Gossip Girl sembra quasi volerci dire: “Sì, è vero: ho una calza smagliata, e allora?”.

Come aggiustare collant smagliati

In effetti, l’involontaria geometria che si crea sulle nostre gambe può rivelare un fascino inaspettato, suggerire un carattere che in fondo soffre a vedersi costretto in un tailleur e sogna jeans strappati e notti rock. Affascinante, non trovate? Provatelo su un paio di pantaloni corti al ginocchio o con una minigonna non troppo audace, magari sopra un altro paio di calze di colore o maglia diversa. L’effetto “personal” è assicurato (e il portafogli ringrazia).


Articolo letto: 670 volte
Categorie: Curiosità, Guide


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook