ACCADE IN EMILIA ROMAGNA, DOPO LA DECISIONE DEL PD LOCALE: LE BATOSTE DI FINALE EMILIA E BOLOGNA NON SONO BASTATE

Bologna
09:00 del 01/03/2017
Scritto da Carmine

ACCADE IN EMILIA ROMAGNA, DOPO LA DECISIONE DEL PD LOCALE: LE BATOSTE DI FINALE EMILIA E BOLOGNA NON SONO BASTATE

Così, quando porterete vostro figlio dal dottore, non dovrete attendere la fila solo dietro i figli di immigrati ‘nullatenenti’, ma anche dietro a quelli di clandestini, che essendo tali non pagano le tasse. E’ come se pagaste due volte: per voi e per loro. Come attesa e come soldi.


Infatti, la Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha approvato l’accordo siglato con i sindacati come ulteriore ampliamento della marchetta ai clandestini.

Fino al compimento del diciottesimo anno d’età, d’ora in poi in Emilia-Romagna ragazzi e ragazze, figli di clandestini avranno diritto al medico di famiglia. E lo pagherete voi. Italiani.


Articolo letto: 454 volte
Categorie: , Denunce, Salute, Sociale


Domanda Rank Italia
Cosa ne pensi dell’immigrazione in Italia?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Antonio

01/03/2017 18:43:05
tassiamo il vaticano
6

Paolo

01/03/2017 11:58:21
Quando ciò accaduto oggi in italia per la situazione dei clandestini. Chi ci rimete siamo noi giovani adesso ci tocca pure sosterene economicamente tutti le loro necessità. Che brutta fine che faremo .
6

Dino

01/03/2017 11:48:54
Lo si sapeva dall’inizio che Renzi e Alfano vanno a raccattare i giovani clandestini africani in Libia per un solo motivo: sostituire i lavoratori italiani.
Ma che lo mettessero nero su bianco in modo così spudorato non ce lo si sarebbe aspettato.
4

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook