Ciambella marmorizzata. Ci sono capolavori che non sono solo appannaggio dell'arte, della letteratura o della poesia.

Firenze
16:30 del 03/04/2016
Scritto da Carla

Ciambella marmorizzata

Ci sono capolavori che non sono solo appannaggio dell'arte, della letteratura o della poesia. O meglio, possiamo considerare arte tutto cià che ha in se' un seme di creatività, un alone di unicità e la capacità di suscitare emozione... in tutti i sensi! Oggi vi portiamo in cucina dove l'arte si esplica nella sua versione più gustosa e guduriosa e si mescola talvolta ad altre espressioni dell'ingegno umano, come per la ciambella marmorizzata! Un dolce dalla bontà divina, perfetto per la colazione o la merenda, irresistibile per la sua dolcezza, morbidezza ed inconfondibile per le sue venature che ricordano proprio il marmo, da cui il nome ciambella marmorizzata. La mente corre alle straordinarie opere di Canova e Michelangelo che sapevano trasformare il freddo e duro marmo in morbido materiale da plasmare ...tanto da dargli vita! Prendete l'arte dunque e ...versatela in uno stampo da ciambella: le vostre Mani contribuiranno all'incontro e all'abbraccio tra l'impasto al cacao e quello bianco della ciambella marmorizzata, in un sinuoso risultato bigusto che vi soprenderà ad ogni fetta!

Ingredienti per l'impasto di base (per uno stampo a ciambella di 24 cm di diametro)

Burro ammorbidito a temperatura ambiente 200 g Vaniglia i semi di 1 bacca Sale fino 1 pizzico Lievito chimico in polvere per dolci (1 bustina) 16 g Farina tipo 00 455 g Latte fresco, a temperatura ambiente 250 g Uova medie ( a temperatura ambiente) 5 Zucchero semolato 300 g

PER L'IMPASTO CHIARO

Farina 45 g

PER L'IMPASTO SCURO

Cacao in polvere amaro 30 g Latte 15 g

INGREDIENTI PER COSPARGERE

Zucchero al velo q.b.

Preparazione

Ciambella marmorizzata


Per preparare la ciambella marmorizzata cominciate ponendo il burro morbido a pezzetti insieme allo zucchero nella tazza della planetaria munita di fruste (1) (se non avete la planetaria, potete eseguire il medesimo procedimento ponendo gli ingredienti in una ciotola e utilizzando le fruste elettriche). Aggiungete il pizzico di sale e i semi di una bacca di vaniglia (2) e cominciate a montare (3), fino ad ottenere una crema bianca e spumosa.

Ciambella marmorizzata

A parte, rompete le uova (a temperatura ambiente) in una ciotola, per verificare l’assenza di impurità e aggiungetele leggermente sbattute poco per volta in planetaria, senza smettere di montare (4), fino a quando il composto risulterà omogeneo e senza grumi: ci vorranno circa 5 minuti. A parte, in una ciotola, setacciate 455 g di farina (5) e il lievito (6) e mescolateli tra loro.

Ciambella marmorizzata

Unite quindi il mix di farina e lievito nella planetaria un cucchiaio per volta (7), sempre continuando a montare, aggiungendone ancora solo quando il precedente risulta completamente assorbito dall’impasto. Infine, versate 250 g di latte a temperatura ambiente a filo (8). Quando anch’esso risulta assorbito, smettete di montare (9)

Ciambella marmorizzata

dividete il composto in parti uguali (circa 745 g l’una), ponendolo in due ciotole (10). In una, quella che sarà l’impasto bianco, aggiungete a pioggia 45 g di farina restanti, sempre setacciandoli (11) e amalgamate delicatamente. Nell’altra ciotola, che diventerà l’impasto scuro, aggiungete, setacciandolo, 30 g di cacao amaro in polvere (12)

Ciambella marmorizzata

e i 15 g di latte restanti, a temperatura ambiente (13). Amalgamate anche questo impasto con delicatezza. Adesso che avete ottenuto l’impasto di entrambi i colori (14), trasferiteli all’interno di 2 differenti sac-à-poche (15).

Ciambella marmorizzata

Inserite poi le 2 sac-à-poche all’interno di una terza sac-à-poche più grande o che le contenga entrambe (16), fate convergere le 3 punte e tagliatele con un paio di forbici. Imburrate e infarinate uno stampo da ciambella di 24 cm di diametro, e andate a distribuirvi il composto bicolore (17-18), in cerchi concentrici e zigzagati.

Ciambella marmorizzata

Una volta esaurito l’impasto, per ottenere la marmorizzazione amalgamate l'impasto facendo un cerchio con la forchetta  (19), infornate il dolce in forno statico preriscaldato a 170° e cuocete per 55-60 minuti (20) (potete cuocere in forno ventilato a 150° per circa 45-50 minuti, coprendo dopo 30 minuti di cottura se vedete che si scurisce troppo in superficie), fate la prova dello stecchino verso fine cottura. Se il dolce dovesse scurirsi troppo, anche per la cottura in forno statico, copritene la superficie con carta di alluminio. Sfornate infine la vostra ciambella marmorizzata, lasciatela raffreddare e sformatela su una gratella (21). Potete poi spolverizzarla con zucchero a velo a piacere una volta fredda! La merenda è servita!

Conservazione

La ciambella marmorizzata si conserva per 3-4 giorni, coperta sotto una campana di vetro.

Si può congelare, magari a fette da scongelare e scaldare leggermente al bisogno!

Consiglio

Se volete, potete ottenere la marmorizzazione anche senza sac-à-poche. Distribuite a macchie l’impasto dei due colori all’interno dello stampo, aiutandovi con due cucchiai; poi fate passare la forchetta a spirale dall’alto vero il basso attraverso i due impasti: et voilà: pronta da infornare!


Articolo letto: 930 volte
Categorie: Cucina


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook