Partiamo da qui, non è sbagliato chiudere la discoteca, il titolare dice che 200 persone restano senza lavoro, doveva pensarci prima di permettere il traffico di stupefacenti all’interno del locale.

Rimini
13:00 del 05/08/2015
Scritto da Gerardo

È giusto chiudere la discoteca? È sbagliato chiudere la discoteca?

Partiamo da qui, non è sbagliato chiudere la discoteca, il titolare dice che 200 persone restano senza lavoro, doveva pensarci prima di permettere il traffico di stupefacenti all’interno del locale.

Chi non è mai stato in questi posti, chi (grazie a Dio) non ha mai preso droga in discoteca non sa come funziona “il giro”. A 20 avevo una cresta fuxia e giravo per le discoteche d’Italia, lo spaccio è una norma, in discoteca trovi sempre la droga nonostante i “controlli”, per non parlare dei privè, ovvero le zone dedicate ai vip e ai proprietari, li gira di tutto. È inutile nascondersi dietro un dito, inutile sperare che non sia vero, questo è il mondo delle discoteche dove suona musica elettronica, pochi sono quelli che vanno per il solo piacere della musica, i più ci vanno per lo sballo: pasticche, cocaina, canne, alcool e chi più ne ha più ne metta. Negli anni mi è capitato di vederne davvero di tutti i colori, dal tizio che credeva di essere superman e si è spaccato la testa per terra all’amico che ha rischiato di “rimanerci sotto” (significa rimanere mentalmente segnato dalla droga) con un cartone di lsd.

Non è una novità, sono decenni che in discoteca girano le peggiori droghe, per non parlare dei rave party, all’aperto, abusivi e senza controlli.

È una buona soluzione chiudere le discoteche, dare responsabilità a chi dice di dare lavoro a 200 persone o più, è giusto che queste persone che prendono gli introiti del “divertimento” dei minorenni paghino e paghino caro, non importa il motivo per il quale viene chiuso il locale, dovrebbrro chiudere ogni locale dove trovano degli spacciatori di droga, non dovrebbero permettere a nessuno di mettere a rischio la vita di giovani ragazzi, anche perché, diciamocelo, spesso le pasticche contengono le peggio sostanze. Molti hanno paragonato l’autostrada alla discoteca, mai nulla fu più stupido. In autostrada si muore soprattutto per fatalità, spesso per causa di altri e non delle vittime, ma i controlli ci sono, i limiti ci sono, la legge è chiara. Quanto invece è chiara la legge sulla responsabilità di chi non controlla cosa accade all’interno del proprio locale? Perchè se un tratto di autostrada o una strada sono danneggiate per negligenza del proprietario è possibile chiedere un risarcimento, ma chi risarcirà i genitori di un sedicenne che è entrato in una discoteca zeppa di droga?

Come possiamo mettere le due cose sullo stesso piano?

Ben venga la chiusura di ogni discoteca dove viene trovata della droga, soprattutto se i clienti degli spacciatori sono minorenni e basta con questa menata del “ognuno è libero di fare ciò che vuole” perché il giorno che avrete un figlio di certo non lo vorrete morto per una pasticca di ecstasy, a 16 anni, in discoteca.


Articolo letto: 968 volte
Categorie: Cronaca, Editoria


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Droga - Discoteca - Giovani - Droghe leggere - Salute -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook