Chieti: tremendi abusi sessuali su bimba di cinque anni | L’analisi di Italiano Sveglia

Chieti
11:40 del 14/01/2015
Scritto da Gerardo

Gli animali sono migliori degli uomini. E se chiamiamo “bestia” un uomo, si offendono gli animali. E’ ciò che pensiamo da tempo ed è ciò che ribadiamo anche in queste occasioni. Nemmeno il diavolo penserebbe ad una cosa del genere. Ecco l’accaduto.

"Atroci abusi sessuali" ai danni di una bambina di 5 anni, figlia della convivente e alla fidanzatina dell'altro figlio, una minore di 14 anni. Con l'accusa di violenza sessuale ai danni della bambina e della ragazza e' stato arrestato un 45enne di Ortona.L'uomo, indagato e posto ai domiciliari nel suo indirizzo di residenza su richiesta del pm titolare delle indagini Rosaria Vecchi, avrebbe abusato della bambina per 8 anni, dal 2006 al 2014, periodo in cui lo stesso ha convissuto con la madre della piccola.

"Gli atroci abusi si sono protratti fino all'eta adolescenziale, quando la bimba ha iniziato a mostrare segni evidenti di disagio lanciando il suo grido d'aiuto e inducendo la madre ad interrompere la relazione con l'uomo, messo alla porta", scrive in una nota la Procura frentana. Le indagini, condotte dalla Procura con l'ausilio di psicologi infantili, hanno permesso di ricostruire anche un altro abuso ai danni di una minore di 14 anni, fidanzatina dell'altro figlio della convivente.


Articolo letto: 919 volte
Categorie: Cronaca


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Ricerche correlate

Chieti news -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook