VINCERE AL SUPERENALOTTO PORTA ALL'INFELICITA' - Vincere una cifra da record alla lotteria?

Firenze
09:00 del 16/08/2019
Scritto da Gerardo

VINCERE AL SUPERENALOTTO PORTA ALL'INFELICITA' - Vincere una cifra da record alla lotteria? Sembra paradossale ma a volte peggiora la vita. C’è del vero nel detto «i soldi non fanno la felicità»? Pare di sì, almeno stando a una serie di studi che rivelano come coloro che improvvisamente si ritrovano ad avere a che fare con cifre milionarie, non sempre si sentano «baciati dalla fortuna».

Secondo i dati raccolti dalla Società italiana di psicologia e pubblicati nei mesi scorsi su «Vanity Fair» per più di un neomilionario su tre, esattamente il 35% di coloro che vincono cifre sopra il milione a lotterie e giochi vari, la qualità della vita peggiorerà. E nello specifico si rischia di sprofondare in una «depressione post -vincita» ribattezzata anche «sindrome da ricchezza improvvisa».

VINCERE AL SUPERENALOTTO PORTA ALL'INFELICITA' - Che, sembra incredibile ma è così, ha gli stessi sintomi dei malesseri causati da perdita del lavoro, la perdita di una persona cara o il pensionamento.


VINCERE AL SUPERENALOTTO PORTA ALL'INFELICITA' - In buona sostanza, spiegano gli esperti, in pochissimo tempo ci si ritrova con una vera e propria ondata di stimoli positivi, che conducono alla sensazione di poter fare tutto ciò che si vuole e che portano in poco tempo all’assuefazione.

In buona sostanza, chi si ritrova ad aver a che fare con una vincita milionaria potrebbe aver bisogno di aumentare «la dose» di soddisfazioni per sentirsi bene, oppure cercare altri tipi di appagamento in una tensione senza fine. E ancora, la conseguenza potrebbe essere appunto quella di cadere in depressione perché , spiega Antonio Cerasa, dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia nucleare del Cnr, «Il nostro cervello, che non è programmato per una stimolazione di tale intensità, va in autodistruzione».

Secondo gli studiosi, tale patologia porterebbe a deliri di onnipotenza causati dalla grande somma di denaro vinta alla lotteria: un'ondata di stimoli positivi che portano in poco tempo all'assuefazione. Quando una persona viene sconvolta da un evento positivo quale una vincita milionaria, in poco tempo sentirebbe la voglia di ricercare nuovi piaceri e successi; l'animo del soggetto colpito diverrebbe sempre più edonista, atto alla ricerca di piaceri sempre più grandi, scivolando in un vero e proprio circolo vizioso.

Antonio Cerasa dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia nucleare del Cnr ha spiegato come tale status possa comportare un'unica conseguenza: la depressione, in quanto "il nostro cervello, che non è programmato per una stimolazione di tale intensità, va in autodistruzione".


Articolo letto: 204 volte
Categorie: , Curiosità, Salute, Scienze


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook