L’ Avvocato Marco Mori ha denunciato Giorgio Napolitano perchè ha effettuato la cessione di sovranità che è un reato secondo gli art. 241 e seguenti del codice penale.

Bologna
06:00 del 23/08/2016
Scritto da Luca

 

L’ Avvocato Marco Mori ha denunciato Giorgio Napolitano perchè ha effettuato la cessione di sovranità che è un reato secondo gli art. 241 e seguenti del codice penale.

Di seguito vi riportiamo un suo duro intervento a “Canale Italia” dove spiega esattamente i motivi di tale denuncia e perchè la cessione di sovranità è effettivamente un reato.

Ecco il testo dell’ intervento con successivo video allegato.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Tu stai denunciando anche Napolitano perché?

Perché il problema è questo: la sovranità non poteva essere ceduta, le cessioni di sovranità non potevano essere fatte e sono un reato. Gli art. 241 e seguenti del codice penale prevedono esattamente questo. Perché? Perché ovviamente cosa succede se perdo sovranità? Lo Stato perde la sua personalità giuridica cioè il potere di comandare sul proprio territorio. Esattamente è l’equivalente di quello che avveniva prima con le truppe, cioè con le invasioni armate. Oggi è avvenuto attraverso strumenti diversi, strumenti economici, trattati, eccetera. Ma comunque sia le cessioni di sovranità sono per definizione lo smantellamento dell’Italia come nazione.
Pensate che questi reati erano stati inseriti tra l’altro nel codice Rocco, sono reati fatti nel 1930 e possiamo anche qui leggere le relazioni preparatorie. La relazione preparatoria del codice Rocco prevedeva come reato anche la cessione di sovranità economica, espressamente, e su quella base hanno codificato le norme penali che sono state oggetto di una parziale modifica nel 2006. Norme mai applicate nella storia.

Ma non ti senti, scusami, mi viene da pensare l’avvocato Marco Mori che denuncia i mafiosi, io li chiamo così, ma non ti senti un don Chisciotte?


La denuncia è fondata se finirà come spero, cioè qui voglio essere ottimista, se finirà senza il trionfo della finanza, chi di loro dovesse essere in vita tra dieci/quindici anni sarà sicuramente processato. Perché questi fatti sono reati pacificamente nel codice penale, non c’è dubbio voglio dire. Se tu smantelli, per esempio il 243 c.p. punisce anche gli accordi diretti a compiere atti ostili contro la personalità dello Stato. Se io tolgo la sovranità signori…. Qual è l’atto più ostile? Non c’è!Addirittura si parla di cancellare l’Italia per entrare negli Stati Uniti d’Europa, lo stanno attuando.Questi sono delitti contro la personalità dello Stato e ripetiamo non è che io voglio dire che voglio nazionalismo, l’Italia che va in guerra con gli altri. Ma no! Voglio semplicemente che gli italiani giustamente siano padroni a casa loro e poi si applichino, collaborino a livello internazionale secondo i rapporti di fratellanza pace amicizia previsti nella Costituzione, che non prevedeva le cessioni di sovranitàPrevedeva soltanto di limitarla al fine di evitare nuovamente le tragedie della guerra, che è un’altra cosa. Noi oggi invece cancelliamo la sovranità e creiamo un modello tra Stati fortemente competitivo, come indicato sui trattati, che significa guerra, perché significa che se l’Italia deve assumere posizioni di maggiore competitività deve mandare la Francia in malora, deve mandare la Germania in malora, cioè è questo il concetto che non possiamo accettare! E su questa base poi purtroppo arrivo a prevedere scenari funesti se non cambiamo direzione, perché il conflitto esploderà necessariamente.

Fonte: misteri.newsbella


Articolo letto: 15015 volte
Categorie: Cronaca, Denunce, Politica


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook