Blanc ai microfoni ha detto che Cavani e Ibra sono compatibili, l'allenatore del Psg aspetta di verderli in campo e poi prenderà una decisione

PARIGI
09:20 del 09/07/2013
Scritto da Gerardo

Edinson Cavani e Zlatan Ibrahimovic a primo aspetto, sembrano incompatibili sia per caratteristiche tecniche sia per caratteristiche caratteriali. Il primo, infatti, è una persona piuttosto pacata e modesta che parla raramente e molto raramente si innervosisce in campo; il secondo, invece, ha sempre fatto della propria personalità un suo punto di forza in campo e fuori. Un dato però è certo: Cavani ed Ibra l'anno prossimo dovranno giocare insieme.

Il Paris Saint Germain ha tutte le carte in regola per competere con le migliori squadre d'Europa, avendo un attacco formidabile e giocatori offensivi pazzeschi: Ibra, Cavani, Lucas, Gameiro, Lavezzi, Pastore. Giocatori che in questi ultimi due anni il ds Leonardo ha fatto ingaggiare alla società parigina per fior fior di milioni di euro. Il solo Edinson Cavani è costato la bellezza di 63 milioni di euro, ovvero l'intera clausula rescissoria imposta dalla società di appartenza del Matador, il Napoli.

Per caratteristiche tecniche  i due non sembrano poter giocare insieme in quanto molto simili, con l'unica differenze che Cavani ha il bisogno di spaziare molto in attacco mentre Ibra risulta molto più statico e centravanti puro. Raiola, il procuratore sportivo di Zlatan Ibrahimovic, ha smentito tutte le voce che davano Ibra lontano da Parigi per la prossima stagione, rassicurando così i tifosi francesi nella permanenza del loro idolo. A questo punto, però, il problema è di Cavani: il matador a Napoli è sempre stato trattato come un re, come un eroe , nonchè l'unica "prima donna "in campo; l'ultima palla era sempre la sua, i passaggi finalizzati alla rete erano per lui, i giocatori che gli ruotavano attorno giocavano per lui, davanti alla porta tirava sempre lui, i rigori e le punizioni li tirava lui.

I vari Insigne, Hamsik, Maggio e Zuniga giocavano per far segnare Cavani. Questo a Parigi non lo troverà, perchè il PSG è una squadra composta da tantissimi fuoriclasse e bisognosa di esaltare ogni singolo giocatore. Ma la stella della squadra, nonchè primo finalizzatore del club, resta Zlatan Ibrahimovic. Si era parlato, alla vigilia dell'acquisto di Cavani da parte del PSG, di un possibile scambio con Ibra, che sarebbe poi dovuto tornare in Italia con la maglia del Napoli.

Voci puntualmente smentite sia dal suo procuratore Raiola, sia dalla stessa società partenopea, che vede nel suo ingaggio faraonico ( più di 11 milioni di euro netti a stagione) un'ostacolo alla crescita costante del club e una provocazione per gli altri calciatori che avrebbero poi voluto un'aumento dell'ingaggio. Intanto il Paris Saint Germain è ancora attivissimo sul mercato: la settimana scorsa c'è stato un summit a Roma per sondare il terreno per il calciatore della Roma Daniele De Rossi; quest'ultimo, scontento, avrebbe gradito la destinazione parigina. De Rossi, infatti, con l'avanzare dell'età del centrocampista Thiago Motta, avrebbe trovato a Parigi non solo un posto da titolare, un aumento considerevole dell'ingaggio ( di circa tre milioni di euro) e anche, e soprattutto, un nuovo ambiente capace di volerlo bene e apprezzarlo per le proprie capacità, ambiente messo sempre in discussione da De Rossi come quello romano. Quel che c'è di certo è che il PSG l'anno prossimo punterà dritto verso la vincita della Champions League ma non sarà facile, visto che ci sono società come il Real Madrid e la stessa Juventus che desiderano di vincerla dopo tantissimo tempo. 


Articolo letto: 2190 volte
Categorie: Calcio


Cosa ne pensi?
Accedi oppure Registrati per rispondere.
Risposte - Commenti

Marco

13/07/2013 16:33:57
Per me non è così semplice che i due possano giocare insieme. Bisogna vedere che cosa ne pensa Ibra, che al suo fianco in attacco di solito vuole solo sparring partner e non campioni alla Cavani. Per caratteristiche tecniche i due non avrebbero alcun problema a giocare insieme, anche se negli ultimi anni i due hanno fatto spesso reparto da soli.
0

Carmine

12/07/2013 15:11:02
io sono del parere che i grandi giocatori possono sempre giocare insieme. Al Barcellona Neymar e Messi dovranno cercare di piacersi a vicenda, al Psg potrebbero farlo benissimo anche Cavani e Ibra. Del resto se si vogliono ottenere grandi traguardi e vincere nuove competizioni bisogna unire le forze. Il problema è che sono due prime donne, c'è da vedere quale sarà la volontà di Ibra.
0

Matteo

11/07/2013 12:32:29
Cavani e Ibrahimovic secondo me possono giocare assieme, perché quando uno è un campione può fare bene sempre. Però il punto è, che questo Paris Saint Germain non lo vedo da primissime posizioni in Europa. Gli manca ancora di sistemare meglio difesa e centrocampo. Le grandi squadre non di solo attacco vivono..
0

Ricerche correlate

calcio - Ibrahimovic - Cavani - PSG - tifosi - calciomercato - Blanc -

Sponsors notizia
Banner pubblicità Network informazione

Registrazione GRATIS

Come utente registrato puoi:
  • Pubblicare articoli denuncia su 10 blog;
  • Pubblicare post e segnalazioni;
  • Pubblicare articoli sponsorizzati;
  • Creare Campagne SEO con Textlink e Banner;
  • Pubblicare giudizi e commenti

login con facebook

oppure

Login



oppure

Accedi con facebook

Login



oppure

Accedi con facebook

Rimani sempre aggiornato, seguici su Facebook!
.

ACCEDI GRATIS con FACEBOOK

Per continuare a leggere, ACCEDI GRATIS.

Accedi con facebook